Cronaca slide — 02 febbraio 2015

mostraEccellenti le premesse che accompagnano i preparativi per questa II edizione della Mezza maratona mostra d’Oltremare. Il numero elevatissimo degli iscritti e le presenze di classe fanno di quest’evento podistico, uno dei più prestigiosi della Campania.

Basti pensare ad un “2000” per essere già tra cifre da capogiro, se poi ci mettiamo anche la presenza di grandissimi nomi dell’atletica campana ed italiana, quali : Andrea Lalli, Samir Jouaher, Grano Giovanni, Gloria Marconi, Miriem Lamachi, Siham Laaraichi allora raggiungiamo il massimo della qualità.

La RuNaples con in testa Benny Scalpellino si è oggi superata nell’accoglienza, la gestione e la professionalità offerta ai partecipanti. Gli ampi spazi della mostra hanno sapientemente accolto la marea dei presenti che, avendo a disposizione tanto e tale spazio si sono potuti agevolmente preparare e organizzare per la partenza. Gli enormi capannoni messi a disposizione si sono rivelati perfetti nell’ospitare gli atleti nelle operazioni di preparazione alla partenza, permettendo loro di organizzarsi in un luogo comodo e al riparo dal freddo e dalla pioggia.

Il tutto, studiato nei minimi particolari, ha soddisfatto le esigenze dei tanti che hanno deciso di onorare la manifestazione.

Le catastrofiche condizioni climatiche hanno solo in parte condizionato le prestazioni degli atleti che, da combattenti e temerari quali sono, non si sono fatti intimidire da grandine, pioggia, pozzanghere e vento …  Nessuno, neanche in condizioni tanto disagiate si è tirato indietro, neanche chi, come me … reduce da una forte forma influenzale, avrebbe dovuto saggiamente pensare di desistere.

Alle 7,30 del mattino, una folta scia di autovetture si appresta a raggiungere il parcheggio, lato curva B del San Paolo, dov’è stato allestito il sito a noi destinato.

Siamo in tanti, ed a quest’ora del mattino non possiamo che essere tutti podisti … Parcheggiate le auto ci dirigiamo come tante formichine all’interno della Mostra, dove troviamo amici e colleghi già impegnati ad indossare casacche e chip.

Il cielo, ancora libero da nubi minacciose, fa sperare in una mattinata clemente, libera da pioggia e vento. Vana speranza, perché le prime gocce di pioggia iniziano a cadere appena ci posizioniamo sotto l’arco di partenza e … via via che maciniamo km si fanno sempre più fitte e insistenti fino a flagellarci con chicchi sempre più grossi di grandine. Raggiungiamo la zona storica di Napoli fradici come pulcini barcamenandoci tra salite, basalto e pozzanghere, ma niente ci può fermare. Continuiamo così su via Marina sulla via del ritorno con meno pioggia, ma tanta stanchezza.

Io personalmente vivo la mia gara con grosso spirito stoico, viste le condizioni di salute precarie con le quali l’ho affrontata, ma non potevo mancare.

La bellezza del paesaggio e i luoghi incantevoli attraversati hanno un po’ mitigato la fatica e reso più sopportabili le condizioni climatiche avverse che ci hanno accolto.

L’ingresso nel circuito di tre km disegnato all’interno della Mostra D’Oltremare ha offerto un colpo d’occhio spettacolare ai presenti, accompagnatori e tifosi che hanno così potuto godere appieno dei vari passaggi di questo fiume infinito di atleti.

Un’organizzazione impeccabile è stata l’arma vincente per l’ottima riuscita dell’evento.

La gestione di un numero così elevato di partecipanti non è cosa da poco ed oggi tutto è risultato perfetto, anche la gestione di una città dalla logistica complessa come Napoli.

Complimenti a tutti e un arrivederci alla III edizione.

marilisa carrano

Marilisa Carrano

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>