TuttoCampania — 08 settembre 2014

Montesarchio 2014 ismail12^ edizione della StaraMontesarchio: “Come prima, più di prima”

Prendo a prestito titolo e iniziale refrain di una nota canzone di Tony Dallara, ma serve proprio questo per fare una sintesi valutativa della gara di Montesarchio, della gara del team Podistica Valle Caudina. Infatti, nel segno della bella tradizione messa su in questi ultimi anni, ecco che questa 12^ edizione della StraMontesarchio ha saputo superare i già difficili limiti qualitativi raggiunti negli anni scorsi. La solita bella atmosfera di Montesarchio, con in più un’organizzazione ancor più puntuale, scrupolosa, ospitale.

Gara

Bella giornata, ma caldo e umidità hanno creato un po’ di problemi agli atleti più sensibili alla cosa. C’è stato però anche chi del caldo e dell’umidità non ne ha risentito neanche un po’, basta dare un’occhiata al tempo finale e alla condotta di gara di Siham Laaraichi, la vincitrice della gara femminile. Siham è partita forte, è arrivata ancor prima delle attese. Ha sorpreso anche me Siham, arrivando molto prima della mia previsione, che conteneva in se il peso di un secondo giro appesantito dal clima, cosa che poi siham è riuscita ad evitare alla grande. In campo maschile ismail Adim ha vinto i serenità. Per una volta, contrariamente alle sue abitudini, Ismail ha corso tranquillo nella prima parte, facendo poi selezione vera nella seconda. Alle spalle del forte portacolori del team Finanza Sport Campania, la più che buona prova di Antonello Barretta (33’27”, a 50” da Adim). Terzo gradino del podio, una gran bella gara la sua, El Jebli Ajjaj (Pod. Marcianise). Bravo il ragazzo del team Casertano, capace di smaltire in fretta il 3000 in pista corso ad avellino 12 ore prima. A seguire la gran prova di Angelo Grasso (Atl. Dugenta), con Alfonso Ruocco a precedere Dino Selce.

Detto della vittoria a gran ritmo (3’39” a km) della Laaraichi, seconda nella gara donne è arrivata Paola Di Tillo (Asd Virtus): per Paola 39’11” niente male. Terza al traguardo, più che positiva la sua prova, Filomena Palomba (Centro Ester), con a seguire le belle prove di Margherita Goglia, Jean d’Argenio e Annamaria Damiano.

La classifica a squadre ha sorriso, con gran merito, all’Amatori Vesuvio.

12^ edizione della StraMontesarchio: come prima, più di prima…ma, conoscendo Pietro Meccariello e tutti i ragazzi e le ragazze del team della Valle Caudina, penso proprio che il prossimo anno chiederemo di nuovo a Tony Dallara di prestarci titolo e refrain della sua celeberrima canzone.

Marco CasconeMarco Cascone

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>