Alimentazione — 03 novembre 2004

Per mantenersi in forma è fondamentale alimentarsi in modo equilibrato, e abbandonare le cattive abitudini, senza una buona cultura alimentare tutte le diete sono destinate a fallire nel tempo. Quindi per ottenere risultati duraturi è meglio evitare schemi fissi e diete complicate: concentratevi piuttosto sull’apportare piccoli cambiamenti alla vostra vita quotidiana. Una dieta sana e bilanciata e l’esercizio fisico costante e regolare sono le chiavi per raggiungere e poi mantenere il peso forma. 

1) Quantificare il dispendio calorico considerando il metabolismo di base e le attività svolte: sia lavorative che atletiche, cercando di assumere circa 500 calorie in meno; in nessun caso pretendere di dimagrire più di 700-800 grammi la settimana.

2) Non esagerare con la riduzione delle calorie, prima del grasso si rischia di perdere massa muscolare, inoltre il corpo per autodifesa rallenterà il metabolismo.

3) Ridurre, ma non eliminare completamente l’assunzione dei grassi (almeno circa il 15% delle calorie dovrebbe derivare comunque dai grassi), preferire quelli di origine vegetale che apportino acidi grassi insaturi.

4) Non saltate mai la prima colazione indispensabile per fornire all’organismo l’energia necessaria per affrontare bene la giornata.
Gli alimenti più indicati al mattino sono latte, yogurt,spremute e frutta accompagnati da biscotti, fette biscottate, prodotti da forno leggeri con marmellata o miele.

5) Saltare i pasti non serve a dimagrire, al contrario quando lo stimolo della fame diventa molto alto il rischio è di consumare dosi maggiori al pasto successivo

6) Consumare 6 pasti bilanciati al giorno con proteine e carboidrati complessi, tale sistema nutrizionale sostiene il ritmo metabolico e mantiene stabile il livello di zucchero nel sangue. In ogni caso i pasti più importanti dovranno essere la prima colazione e il pasto post allenamento.

7) Fate largo alle carni bianche quali pollo, tacchino e ai pesci. Sono ricchi di proteine e poveri dei grassi.

8) Per limitare l’assunzione di grassi, sostituite il latte intero con quello parzialmente scremato e lo yogurt intero con quello magro.

9) Cercare di mantenere costante la glicemia, è sbagliato sottoalimentarsi per tutto il giorno e poi ingerire integratori di zuccheri semplici prima dell’allenamento.

10) Dopo l’allenamento, aspettate almeno un’ora prima di mangiare, per sfruttare al massimo gli effetti brucia grassi della corsa, che si possono protrarre anche per oltre 60 minuti.

11) Dolcificare le bevande come caffè, tè ecc. con fruttosio  che è senza dubbio più adatto di quelle contenenti saccarosio o glucosio o altri zuccheri semplici in quanto non stimola la secrezione di insulina

12) Bere molta acqua ( non durante i pasti), assicurarsi di bere almeno 17 grammi di acqua per ogni mezzo chilo di peso corporeo, per mantenere le cellule idratate e per eliminare con più facilità gli scarti metabolici (che sono dei sottoprodotti naturali del consumo di grasso).

Autore: Antonio Borrelli

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>