slide TuttoCampania — 30 settembre 2019

teverola atletica 2019 (1)Ed è proprio il caso di dirlo, quando il successo di una manifestazione alla sua prima edizione viene sancito dagli stessi partecipanti. Nulla da dire: un vero e proprio riscatto quello dell’Asd Atletica Teverola, che ieri, Domenica 29 Settembre, ha saputo dimostrare la forza e la determinazione di una macchina organizzativa perfettamente oleata.

Tanti i presidenti che sono accorsi dalla zona casertana e non solo, e tanti i volontari che hanno voluto dare un proprio contributo per favorire la riuscita dell’evento: alla protezione civile, al gruppo carabinieri, gruppo ambulanze, gruppo polizia municipale, gruppo giudici gare Fidal ed a ogni istituzione accorsa il primo grande grazie per la disponibilità dimostrata nel chiudere un percorso piuttosto tortuoso e rimasto sicuro fino all’arrivo dell’ultimo partecipante in gara.

Ma veniamo all’aspetto tecnico della competizione: alle ore 8:30 o poco più è partita la gara, e gli 800 atleti al via si sono fiondati lungo le strade ed i vicoli della città di Teverola; due i giri da compiere, di circa 5km l’uno,  per poi vederli giungere nuovamente in Via Cavour, zona di partenza/arrivo. In campo maschile non c’è stato nessun colpo di scena: i due ragazzi magrebini, Hajjaj El Jebli (Internationa Security Service) e Hicham Akhal (Podistica il laghetto) hanno fatto gara a se, gestendosi in estrema tranquillità l’intero andamento della competizione. Alla fine, sono stati gli ultimi metri a stabilire il vincitore, ed è proprio il portacolori dell’International Security Service  a far sua la vittoria in 34’02”, precedendo Akhal di soli 3”. Alle loro spalle, è Mohamed Lamghali (Podistica Sammaritana) che conquista il terzo gradino del podio, sebbene – essendo la gara sotto l’egida della Fidal – sia poi spettato legittimamente a Francesco Di Puoti (Tifata Runner Caserta) che ha concluso la sua corsa in 34’47”. Quinta posizione ad un ben ritrovato ed in ottima ripresa Antonio Lombardi (International Security Service).

La gara in rosa, invece, ha visto fin dal primo passaggio una vera e propria lotta alla posizione tra Francesca Maniaci (Caivano Runners), ultimamente in grande crescita, e la ragazza portacolori del team di casa, Giuseppina Lamula. Sarà il secondo giro, unitamente al caldo e alla stanchezza, a stabilire le sorti della vittoria, con una Francesca Maniaci che conferma il ritmo del primo passaggio e conquistando la prima posizione in 41’15”. Giuseppina Lamula fa comunque sua la seconda piazza in 42’19”, ed a soli 19” di distacco è Maria Eleonora Mennillo a conquistare il terzo gradino del podio, con un’ottima gestione di gara che l’ha vista guadagnare secondi importanti nel secondo giro. La quarta e quinta posizione vanno rispettivamente ad Annamaria Di Blasio ed Anna Trinchillo.

Primo Teverolese al traguardo Antonio Panico.

La cerimonia protocollare si è conclusa con i saluti ed i compiacimenti del sindaco, Tommaso Barbato, e del delegato allo sport, Amalia Martino, che hanno piacevolmente assistito all’intera manifestazione. Non poteva mancare, naturalmente, la presenza di Nicola Barbato, vittima della malavita ed un esempio per l’intera arma dei Carabinieri e non solo. Il tutto arricchito dall’emozione di Paolo Cesaro (presidente Asd Atletica Teverola), Francesco Moretti e tutto il direttivo che, nel ringraziarvi, da appuntamento a tutti alla 2^ Corri Teverola.

martina amodioMartina Amodio

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>