TuttoCampania — 22 settembre 2014

Rosaria Solimene serrePiccolo il paese, grande l’atmosfera e l’emozione vissuta in occasione della 1^ edizione della “Corri Serre”. Gerardo Piccirillo già da tempo realizzava nei suoi sogni l’organizzazione di una gara podistica, del suo amatissimo sport. Grazie alla sua voglia di fare, alla collaborazione del suo team (Free Runner Eboli), dell’amministrazione comunale, delle aziende locali e delle forze in campo a dare una mano (tante e puntuali nella loro operatività) il sogno di Gerardo si è tradotto in realtà. Non un grande evento dal punto di vista numerico, ma vi assicuro che lo spettacolo non è mancato, complice un percorso di circa 2 km (tosto davvero), da ripetere 3 volte, con 6 passaggi in piazza, per un totale di 5.800 metri. Prima del via il giusto ricordo di un gran appassionato di corsa, mai dimenticato: Genesio Lettieri (a lui dedicato l’evento).

Gara

Umidità molto alta, temperatura del periodo, percorso, come dicevo, da saper interpretare per non rischiare un black out agonistico nella parte finale. Nessun problema al fine vittoria per i due assoluti protagonisti, Abdelhadi Ben Khadir e Rosaria Solimene. Abdel è nome già affermato, per lui una gestione facile facile della cosa, per arrivare al finish in 19’24” (accelerando solo nell’ultimo giro, quel che è bastato per un arrivo solitario). Maria Rosaria Solimene è un nome nuovo nel podismo campano, nuovo soprattutto per le prestazioni che sta facendo  registrare negli ultimi tempi. Volitiva, gran personalità, serietà e impegno: queste le sue qualità indiscusse. Per Rosaria (Marathon Club Stabia il suo team) un test in gara, con un 24’17” niente male, visto soprattutto il tipo di percorso della Corri Serre.

Dietro i due leader della gara maschile e femminile, la gara per le piazze d’onore. Lotta fino all’ultimo metro tra Daniele Caprio e Giovanni Langella, alla fine l’ha spuntata Daniele, per poco più di 20”. Per entrambi un’ottima gara. Quarto all’rrivo (e primo atleta del team Free Runner) Giovanni Coppola. Giovanni ha corso con regolarità, riuscendo a rintuzzare gli attacchi di Salvatore Rocco (Marathon Club Stabia) poi ottimo 5°.

Detto di Rosaria Solimene, il podio femminile è stato caratterizzato da Luigina Provenzano (ragazza del team organizzatore, atleta Free Runner Eboli). Brava Luigina, brava Loredana la Maida (3°), Lory atleta Pol. Atl. Camaldolesi.

Ed è proprio la Polisportiva Atletica Camaldolese a vincere la classifica per Team.

Una bella e ricca premiazione ha chiuso la serata, lasciando però nell’aria uno splendido retrogusto: quelle delle cose fatte bene, genuine nella loro semplicità, deliziose nelle loro motivazioni.

Complimenti a Gerardo e a chi ha giustamente creduto in lui.

Marco CasconeMarco Cascone

 

 

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>