Anteprima slide — 25 dicembre 2015

crippaDa tutto il mondo arriva la sfida all’Africa alla BOclassic con atleti da ogni angolo del pianeta per una sfida e una competizione veramente internazionale e mondiale.

I colori azzurri saranno rappresentati dal miglior talento della nostra atletica come Yemane Crippa che,proprio a Bolzano terminera’ la sua strepitosa carriera junior che lo ha visto ripetutamente sul tetto di Europa spaziando dalla campestre alla pista.

Onorati a Bolzano di poter essere la prima gara del campioncino trentino delle FiammeOro dopo lo strepitoso bis ai Campionati Europei di Cross a Hyeres in Francia dove il talento allenato da Massimo Pegoretti ha letteralmente sbaragliato la agguerrita concorrenza europea.Un successo assai emozionante e straripante quello di Crippa,sinonimo di una condizione di forma mirabolante e siamo certi che lo splendido pubblico della BOclassic lo supportera’ come non mai nella sua lotta per una posizione di prestigio.

Gia lo scorso anno Zane Robertson aveva infiammato Piazza Walther con quella gara alla morte senza perdere i migliori africani e per il 2015 si annuncia piu battagliero ancora conoscendo bene il percorso e sapendo che il pubblico sara’ dalla sua parte.Anno difficile quello di Robertson che.dopo la medaglia di bronzo ai Giochi del Commonwealth sui 5000m e il fantastico tempo di 59.47 sulla mezzamaratona,ha avuto qualche problema fisico e si presenta a Bolzano inn perfetta condizione di forma.

Lo svizzero Abraham Tadesse, gia’ a 2h07.45 sulla maratona e 60.42 sulla mezzamaratona,ha colto alcuni prestigiosi successi nelle piu importanti corse su strada in territorio elvetico e viene a Bolzano con la voglia di recitare un ruolo da protagonista nella classica corsa su strada piu’ bella di SanSilvestro.

Per la prima volta nella storia della BOclassic,un nutrito gruppo di atleti di OltreManica sara’ al via della gara bolzanina alla ricerca di risposte importanti nella loro stagione di cross da protagonisti: leaders del gruppo saranno i britannici Ross Millington e Tom Lancashire .Il duo di Manchester ha dominato i cross inglesi di Novembre e vogliono bissare a Bolzano la medaglia di bronzo conquistata a squadre agli eurocross.

Sono stati protagonisti con la maglia azzurra anche loro agli eurocross e saranno quindi al via della BOclassic anche Patrick Nasti,Marouan Razine,Lorenzo Dini insieme a Said ElOtmani e alla leggenda vivente del cross azzurro Gabriele DeNard senza dimenticare i forti atleti locali Peter Lanziner e Marcus Ploner.

Tra le donne,parlando di AltoAdige,i favori del pronostico non posso che andare a Silvia Weisteiner che ,nella nuova dimensione da maratoneta,proprio nella sua Bolzano tornera’ alle competizioni tra la sua gente.Il successo al debutto alla TurinMarathon in 2h32  ha proiettato la allieva di Ruggero Grassi sulla distanza di maratona e,proprio dalla BOclassic partira’ la sua rincorsa ad una maratona primaverile per la ricerca della partecipazione olimpica.

Torna a Bolzano alla ricerca finalmente del podio dopo un quarto e un quinto posto nelle recenti edizioni anche Margherita Magnani,fresca di seconda laurea.Protagonista in pianta stabile della BOclassic,la allieva di Vittorio DiSaverio vorrebbe continuare la sua striscia di prestigio alla corsa altoatesina centrando finalmente il tanto desiderato podio prima di buttarsi nella preparazione per la stagione indooor.Giusto ricordare come la mezzofondista romagnola sia gia in possesso del minimo olimpico sui 1500m con 4:06.80 che le permette di affrontare con serenita’ l importante stagione che va a cominciare.

La campionessa europea a squadre di cross la britannica Elle Vernon ,torna a Bolzano per migliorare la brillante prestazione dello scorso anno e arriva dopo aver confermato a Hyeres il titolo continentale e mantenuto il trono d’Europa nel cross. La Vernon sara’ accompagnata dalle compagne di allenamento Kirk e Whiteside e dalla olandese VanLieshout nome,quest’ultima, di cui si parla in prospettiva futura con decisa positivita’.

Sono attese a Bolzano per una prestazione maiuscola anche le gemelle tedesche Elina e Diana Sujew:due atlete con tempi intorno a 4.05 sui 1500 appena rientrate da un lungo stage in altura in Kenya per preparare la prossima stagione indoor che dovrebbe vederle presumibilmente protagoniste del circuito europeo e mondiale indoor.

Le azzurre Bressi,DalR ,LaBarberai e la altoatesina Thschutschenthaler completeranno un cast come sempre stellare pronte a lanciare anche loro la sfida al trio africano gia annunciato.

Sfide che si annunciano affascinanti come sempre alla BOclassic,sfide dove nulla puo essere dato per scontato e sicuro ,sfide dove lo spettacolo e’ sinonimo di garanzia con atleti da 12 nazioni….anche questo per una grande BOclassic come sempre.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>