Cronaca — 20 ottobre 2008

Si è svolta ieri a Cimetta di Codognè, la XXXI Edizione della Corsa Podistica Campocervaro, una classica organizzata dal Gruppo Podistico Edilmarmi Cimetta.
Circa 2000 gli atleti presenti impegnati su gare diverse. La gara competitiva, infatti, si sviluppava su un tracciato di 11.950 m mentre per la mini corsa (riservata ai ragazzi fino a 17 anni) il tracciato era di 3.950 m. Prevista poi la gara per disabili (Carrozzina olimpica e Handbike) che ha visto la presenza di atleti di punta, compresa la Porcellato.
Percorso di gara linera, libero dal traffico e con i chilometri stranamente messi al contrario. Una sorta di conto alla rovescia mai sperimentato, ma psicologicamente efficace! Ristori presenti ed abbondanti. Tutto curato nei minimi dettagli, non c’è che dire!
Stupendo l’arrivo. Coloratissimo… circondato da due ali di folla che non ci hanno negato applausi ed incoraggiamento.
Ma oltre che essere una gara dai grandi numeri, è stata anche una gara di qualità. A guardar bene, l’albo d’oro è impreziosito da nomi importanti dell’atletica leggera italiana, dalla Munerotto alla Possamai, da Gabriele de Nard ai vari atleti degli altipiani dai nomi impronunciabili.
Primo posto sul podio per Andrea Sorgato (Assindustria) che ferma il crono su 36’15” seguito dallo sloveno  Mitia Kosovelj (Atletica Brugnera) con il tempo di 36’26. Al terzo posto si piazza Abdoullah Bamoussa (Poiana, 37’15”). Quarto posto per Massimiliano Corso (Atletica Dolomiti) e quinto per Carlo Spinelli (Atletica Buja).
Tra le donne vnce la slovena Mateja Kosovelj (Atletica Brugnera) che chiude con il tempo di 42’23. Secondo posto per la sottoscritta, Sonia Marongiu (ASD Erco Sport) con il tempo di 43’54 che per un pelo non mi faccio fregare all’ultimo dalla volitiva Lucija Kroc (Nanos) arrivata infatti tre secondi dopo di me! Quarto posto per Marta Santamaria (Atletica Brugnera) e quinta piazza per Francesca Zanusso (Atletica Jesolo).
Nessuno ha battuto il record della manifestazione che appartiene a Silvia Sommaggio tra le donne e ad Afingi Ali Abdalla tra gli uomini.
Cerimonia protocollare molto bella. Il sindaco è rimasto sino alla fine cosiccome il cittadino attualmente più illustre di Codognè, il Ministro Luca Zaia. Ha presieduto (come ogni anno) all’intera cerimonia, premiando tutti, ragazzi, disabili ed assoluti. Per esperienza, so che non sempre si vedono queste cose per cui non può che far piacere.
Che dire? Complimenti a tutta l’organizzazione. Noi ci siamo divertiti anche perchè, tra l’altro, è uscita fuori una bella giornata e a detta degli habituè era da parecchio che questa gara non veniva baciata dal sole.
Speriamo di esserci anche il prossimo anno.

Autore: Sonia Marongiu

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>