slide TuttoCampania — 09 gennaio 2017

acerra-2017La befana vien di notte si sa, ed anche quest’anno ha saputo lasciare il segno del suo passaggio con un tocco a dir poco magico, quanto originale: fiocchi di neve e freddo glaciale hanno caratterizzato buona parte della giornata del 6 Gennaio, mettendo in seria difficoltà anche la caparbietà di coloro che rientrano nella categoria dei “fanatici”. Ma nonostante tutto, lo spirito agonistico ha sempre la meglio, ed a confermarlo è la notevole affluenza di atleti che ha confermato la sua presenza alla gara della Befana più partecipata della giornata: l’unica, la tradizionale, inimitabile 10km di Acerra, con ben 800 atleti al via.

Oltre alla novità della neve e del freddo, piacevole riscontrare la scelta di un percorso totalmente nuovo, rivalutato e spostato completamente dalla zona in cui, per anni, si è ospitato questo appuntamento; avendo avuto modo di testare anche il percorso precedente, funzionale la scelta di cambiarlo totalmente, venendo incontro anche e soprattutto a quelle condizioni climatiche che in passato hanno inficiato – e non poco – la praticabilità della gara. Ed è per questo che vanno premiate quelle scelte che dimostrano quanto un organizzatore non solo sappia riconoscere i difetti del proprio prodotto, ma sappia anche metabolizzarli al punto da rimettere in discussione tutto…anche un percorso ed una distanza che persistevano da tante edizioni.

Ed eccoci dunque alla XXII edizione di Acerra, che mi vede nuovamente – ed anche piacevolmente in questo caso – nei panni “caldi” della “immortalatrice”, seguita come sempre dalla mia fedele compagna per bloccare i momenti più belli di una gara: quelli più veri, più sinceri, più spensierati, lontani dall’agonismo e dalla competizione, ma semplicemente pieni di umanità, di passione, di voi.

E con i fiocchi di neve a fare da sfondo, lo speaker Marco Cascone, alle 9 in punto, ha dato il via alla gara, con partenza prevista da questa immensa Piazza Nicola Calipari, che ha ospitato non solo il servizio parcheggio, ma anche la stessa premiazione, con un palco adibito a poca distanza dalla zona partenza. Bella la possibilità per noi addetti, ma anche per lo stesso pubblico, di poter seguire parte della competizione grazie alla scelta di prevedere piccoli passaggi in zone adiacenti alla piazza, con il commento tecnico dello speaker ad alimentare la prestazione di ogni singolo atleta. Atleti che, nonostante la vera e propria nevicata che ha accompagnato buona parte della competizione, hanno saputo dire la loro con prestazioni non indifferenti.

 

Subito dopo la gara degli adulti, simpatiche competizioni dedicate ai giovani e giovanissimi esordienti, un modo per aiutare a far crescere la mentalità sportiva che le scuole, da sole, non riescono più ad insegnare. Ecco le novità che fanno piacere, e sono le stesse che, non a caso, risultano vincenti: a confermarlo i numeri, la partecipazione e gli stessi abitanti di Acerra che sono accorsi in piazza a godersi la giornata, la festa, la passione di chi porta in alto il podismo e lo fa con il cuore.

Alla prossima,

Martina AmodioMartina Amodio

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>