TuttoCampania — 18 ottobre 2016

casoria-corre-2016Dopo una bellissima mezza, il podismo campano torna al suo tradizionale appuntamento domenicale con le 10km, e lo ha fatto mantenendo alto lo spirito adrenalinico creato negli ultimi eventi. Con ben quattro gare importanti in programma, la scelta non poteva che essere ardua…persino per la sottoscritta che, come sempre, ha lasciato fare al cuore, prediligendo una tappa nuova, per me del tutto inesplorata, ed anche notevolmente partecipata rispetto ad altre: la XV Casoria Corre.

E parlando di cuore, il mio viaggio verso Casoria è cominciato con la piacevole compagnia di quasi tutto il gruppo sportivo a cui appartengo, e al quale devo la conoscenza di questo grande contesto, racchiuso nella parola “podismo”. Ai sorrisi e alle risate del tragitto, si è aggiunta la consapevolezza di una giornata dalle condizioni perfette, non soltanto per la compagnia, ma anche e soprattutto per temperature estive a cui pensavamo di aver detto definitivamente addio.

Con queste premesse, io e la mia “immortalatrice di istanti di felicità” abbiamo perlustrato la zona partenza, con la curiosità di chi è alla ricerca di qualcosa o qualcuno che possa confermare il presentimento di una giornata dalle emozioni forti.  E quelle emozioni le ho trovate nell’ampia Villa Comunale del posto, punto di raccolta per gli atleti, per gli abitanti del luogo e per chi, come me, ha apprezzato la scelta di valorizzare un’area verde dalle caratteristiche invidiabili.

Tra uno scatto, qualche chiacchiera ed un sorriso rubato, a pochi istanti dalla partenza mi sono spostata lungo il vialone principale che avrebbe visto gli oltre 400 atleti al via invadere la città: amo queste scelte organizzative ed amo la perspicacia di chi comprende che anche un dettaglio così “banale”, come una partenza nel punto più largo ed affascinante della zona, possa decidere le sorti dell’intero evento. Così come queste sorti dipendono da un personale, civile e municipale, che ho visto direttamente all’opera e che ha saputo mantenere l’ordine, con una professionalità che a volte viene a mancare in questi contesti più piccoli, senza comprendere, però, che fanno la differenza. E per quanto mi riguarda, la differenza l’a.s.d. Podistica Casoria l’ha fatta, giungendo ad una XV edizione che, dopo un anno di fermo, è frutto di una ripartenza voluta e pensata nei minimi dettagli. Durante l’intera manifestazione, ho bloccato non soltanto la felicità di chi in quel momento correva la sua gara, ma anche l’energia di un movimento sportivo che ha voluto riscattarsi e lo ha fatto alla grande, presentandosi alla sottoscritta così come alla gran parte degli atleti con un biglietto da visita che terrò stretto nel portafoglio della memoria. Se non altro, il giovanissimo Stefano D’Anna – organizzatore dell’evento – ha saputo giocare d’astuzia organizzativa, garantendosi la partecipazione dei più alla prossima edizione, con la qualità di quanto offerto e con anche una deliziosa e “corrompente” lasagna in zona ristoro, il cui destino era segnato (visto il profumo).

Ecco perché non posso che complimentarmi con questo giovane presidente che ha saputo esprimere, in parole e fatti, la volontà di riprendere le redini di un evento sospeso per un anno, ma ritornato (grazie a lui ed al suo sinergico team) in grandissimo stile. Con la “Casoria Corre” di Domenica scorsa c’è stato infatti il riscatto organizzativo di un Team (e di una intera comunità) che ha voluto di nuovo questa gara, questa festa organizzativa.

Con l’augurio che possa esserci correndo, alla prossima edizione.

Martina AmodioMartina Amodio

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>