Anteprima — 12 novembre 2012

Sarà ospitata a Torino, nel 2013, l’ottava edizione dei World Masters Games, i Giochi Mondiali estivi per gli sportivi di età compresa tra i 35 e i 100+ anni. La manifestazione, voluta dalla Regione Piemonte, dalla Provincia di Torino e dal Comune di Torino, si terrà nell’agosto del 2013 e coinvolgerà oltre 50.000 atleti e appassionati provenienti da tutte le parti del mondo con un buon ritorno economico e turistico su tutto il Piemonte.
Sono attese a Torino da 350.000 a 1 milione di presenze con una previsione di permanenza tra i 7 e i 21 giorni che implicherebbe un aumento del PIL regionale di oltre 4 punti. La popolazione di riferimento dei Giochi Mondiali Masters appartiene alla fascia d’età tra i 40 e i 60 anni, ha buone capacità di spesa e una cultura medio alta. Uno studio condotto da Deloitte sull’edizione dei World Masters Games di Edmonton del 2005 ha quantificato le ricadute economiche sul territorio per

oltre 100 milioni di euro.
Ma non è solo il potenziale economico dell’evento ad aver convinto le tre istituzioni piemontesi a volere fortemente questo evento. I World Masters Games confermano la vocazione allo sport del territorio, vocazione che ha avuto la sua più alta espressione con le Olimpiadi del 2006. I Giochi Masters esaltano lo sport in tutte le sue più varie espressioni: non solo l’agonismo, ma anche la pratica dello sport tra persone mature nella consapevolezza che la competizione sportiva possa esistere ad ogni età con grandi benefici per la salute.
I World Masters Games sono una vera e propria “festa dello sport”. Masters denota un’età non una particolare prestazione sportiva.
Ai Masters possono partecipare tutte le persone che abbiano superato i 35 anni d’età (25 per il nuoto e i tuffi), indipendentemente dalla performance sportiva. L’atleta Masters può partecipare alle gare senza vincoli di qualificazione pagando una tassa di iscrizione e sostenendo tutte le spese di soggiorno nel paese che ospita l’evento (albergo, trasporti, vitto). Ogni atleta rappresenta se stesso e non sono ammesse squadre a livello professionistico. Anche un atleta singolo che voglia partecipare a uno sport di squadra si può iscrivere, in quanto sono infatti ammesse squadre formate da atleti di diversa nazionalità e provenienza purché appartenenti alla stessa fascia di età (le fasce vanno di 5 anni in 5).
Nel dossier di candidatura di Torino sono stati previsti 28 sport che saranno praticati in 72 siti differenti localizzati in tutte le province del Piemonte. I World Masters Games di Torino prevedono di sfruttare solo strutture sportive già esistenti.
Il Torino Olympic Park, in attesa della nascita del Comitato Organizzatore dei World Masters Games 2013, è stato incaricato dalle istituzioni di predisporre il dossier di candidatura e di tenere i rapporti l’organizzazione che gestisce l’evento (IMGA, International Masters Games Association) fino ai World Masters Games di Sydney, che si terranno dal 10 al 18 ottobre 2009 e che prevedono la partecipazione di 30.000 atleti (circa 2.000 provenienti dall’Europa). Una ristretta delegazione guidata dall’assessore regionale Sergio Deorsola si recherà in Australia per raccogliere il testimone della manifestazione durante la cerimonia di chiusura del 18 ottobre e per seguire un programma di osservazione predisposto dal Comitato Organizzatore locale. Il CEIP ha previsto due incontri a Melbourne e a Sydney con gli operatori turistici locali per promuovere il territorio piemontese e l’evento del 2013.
La manifestazione, che si tiene ogni quattro anni, è stata ospitata precedentemente a Toronto (Canada) nel 1985 con 8.300 atleti, ad AArhus (Danimarca) nel 1989 con 5,280 atleti, a Brisbane – Australia nel 1994 con 23.000 atleti, a Portland (U.S.A) nel 1998 con 12.500 atleti, a Melbourne (Australia) nel 2002 con 25.000 atleti, a Edmonton (Canada) nel 2005 con 22.300 atleti. I World Masters Games, nello sport tradizionale, corrispondono gerarchicamente alle Olimpiadi in quanto evento di respiro internazionale con un alto numero di partecipanti. Esistono manifestazioni simili a livello continentale, europeo e nazionale: European Masters Games (i prossimi saranno ospitati a Lignano Sabbiadoro nel 2011), Asia-Pacific Masters Games, Pan-American Masters Games, Mondiali di categoria ecc.
I World Masters Games estivi contano 15 sport obbligatori, tiro con l’arco, atletica, volano, pallacanestro, canoa, ciclismo, calcio, hockey su prato, canottaggio, shooting, softball, squash, orienteering, ping-pong, sollevamento pesi; Il Comitato Organizzatore, a sua discrezione, può decidere di attivare altri sport fino a un massimo di altri 15 sport.
A metà ottobre, in occasione dei World Masters Games di Sydney, verrà messo online il sito www.torino2013.org, che diventerà il punto di riferimento per tutti gli appassionati sportivi che vorranno avere informazioni sulle modalità di partecipazione ai World Masters Games di Torino.

LA STORIA DELL’ASSEGNAZIONE DEI WORLD MASTERS GAMES A TORINO:
nel febbraio 2008 i soci fondatori della Fondazione “Torino Olympic Park” (Comune di Torino, Provincia di Torino e Regione Piemonte) autorizzano TOP a candidare la città di Torino ad ospitare nel 2013 l’edizione estiva dei “World Masterss Games”, i Giochi dedicati agli sportivi “Maturi” (età compresa tra 35 e 100+). L’atto formale per l’aggiudicazione definitiva dei Giochi si è concretizzato il 29 luglio 2009 con la firma dell’Host City Contract tra l’Associazione IMGA e gli enti rappresentati dalla Regione Piemonte nella persona della presidente Mercedes Bresso.

COS’E’ L’IMGA: l`associazione internazionale che promuove i World Masters Games si chiama IMGA (International Masters Games Association), ha sede a Losanna, è affiliata al CIO ed è un’organizzazione senza fini di lucro, presieduta da 20 membri delle Federazioni sportive internazionali. Presidente è il danese Kay Holm, membro CIO.

PRECEDENTI EDIZIONI:
1985 Toronto – Canada (8.300 atleti), 1989 AArhus, Denmark (5,280 atleti), 1994 Brisbane – Australia (23.000 atleti), 1998 Portland – U.S.A .(12.500 atleti), 2002 Melbourne – Australia (25.000 atleti), 2005 Edmonton – Canada (22.300 atleti), 2009 Sydney – Australia (30.000 atleti). Ci sono anche i World Masters Games Invernali. La prossima edizione si terrà a Bled, in Slovenia nel gennaio 2010.

GLI SPORT OBBLIGATORI DEI WORLD MASTERS GAMES ESTIVI:
tiro con l’arco, atletica, volano, pallacanestro, canoa, ciclismo, calcio, hockey su prato, canottaggio, shooting, softball, squash, orienteering, ping-pong, sollevamento pesi. Nell’edizione estiva dei World Masters Games non possono esserci più di 30 sport. E’ nella facoltà del Comitato Organizzatore decidere di inserire nel programma altri sport oltre a quelli obbligatori.

ALCUNI NUMERI DI SYDNEY:
28 sport; 72 siti; 5.000 volontari; 95 i Paesi di appartenenza degli atleti; 30.000 gli atleti iscritti; circa 2.000 gli atleti europei; 2 atleti centenari; 44 atleti italiani; 40-49 la fascia di età con il maggior numero di atleti (10.238); il calcio lo sport con il maggior numero di partecipanti

PER SAPERNE DI PIU’:
www.imga.ch, www.2009worldMasterss.com, www.lignano2011.it, www.torino2013wmg.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>