Cronaca — 11 aprile 2010

Millecinquecento erano i pettorali predisposti dall’organizzazione di Vivicittà Latina-Trofeo Mapei, e millecinquecento sono stati, in pratica, quelli consegnati. Per la precisione 1.448, suddivisi tra i 452 della gara competitiva e i 996 della Stracittadina aperta a tutti e dedicata in particolar modo alle scuole. Si tratta, quindi, del record storico di partecipazione nelle ventidue edizioni dell’evento.


La splendida giornata di sole, che ha sovvertito le previsioni meteorologiche, ha certamente contribuito all’ennesimo grande successo di Vivicittà in terra pontina, ma il merito principale va ascritto senza dubbio all’Uisp-Unione Italiana Sport Per tutti della provincia di Latina che dal 1989 ha posto il capoluogo nel novero delle città chiamate ad ospitare uno degli eventi-simbolo dell’Uisp, che esprime al meglio il concetto di sportpertutti.


 


Sui dodici chilometri della gara competitiva, che ha idealmente unito il centro alle periferie, si è dato battaglia un parterre di atleti di primissimo livello. In campo maschile la vittoria è andata al portacolori delle Fiamme Gialle Ahmed El Mazuri, che ha fatto fermare i cronometri dopo 36 minuti e 51 secondi, precedendo allo sprint il beniamino di casa, l’algerino Tayeb Filali, tesserato per il Centro Fitness Montello di Sergio Zonzin. A Filali è mancato il guizzo finale per riuscire a centrare il pokerissimo al Vivicittà Latina-Trofeo Mapei, che aveva vinto quattro volte consecutive, dal 2006 al 2009. Sul podio anche l’esperto Riccardo Baraldi (Asi Latina) che ha chiuso in 41’14’, regolando il plotoncino degli inseguitori, composto dal campano Giovanni Grano (Libertas Atletica Benevento) e da Mirco D’Andrea (Running Club Futura).


 


Tra le donne si è imposta Martina Rocco, che indossa la maglia del Running Club Futura Roma. La Rocco, pur giovanissima, vanta un curriculum di assoluto prestigio, essendosi laureata campionessa italiana di mezza maratona nella categoria Promesse nel 2008, stagione in cui ha centrato una serie di brillanti risultati che le sono valsi la convocazione in Nazionale per gli Europei Under 23 svolti a dicembre a Bruxelles. Inoltre è stata quinta agli Assoluti su pista nei 10 mila metri. Il suo crono a Vivicittà Latina-Trofeo Mapei è stato di 44 minuti e 37 secondi: solo tredici uomini hanno fatto meglio di lei. Oltre tre giri di lancette il distacco inferto a Loredana Vento (Cus Tirreno Atletica) che ha concluso la sua prova dopo 47’41’, precedendo di 10 secondi Tiziana Nesta (Atletica Anzio).


 


La speciale classifica a squadre, stilata in base al numero di atleti al traguardo, ha visto il successo della Nuova Podistica Latina davanti alla Podistica Aprilia ed alla Latina Runners. Quarto posto per la Podistica Avis di Priverno e quinta posizione per l’Atletica Sabaudia.


Come sempre, Vivicittà Latina-Trofeo Mapei ha coniugato sport e solidarietà, raccogliendo fondi per la costruzione di un playground all’interno del campo libanese di Beddawi, a nord di Tripoli, uno dei campi in cui le condizioni di vita sono più dure. Un euro per ciascun iscritto alla gara competitiva è stato destinato alla realizzazione del progetto.


 


Alla cerimonia di premiazione sono intervenuti anche il presidente onorario della Maratona di Latina, Claudio Lecce, ed Anna Lungo, moglie di Michele Policicchio, grande uomo di sport prematuramente scomparso a cui è dedicato il trofeo consegnato alla scuola più numerosa nella Stracittadina. Questa graduatoria ha visto assegnare il Trofeo Michele Policicchio alla Scuola Elementare V Circolo Didattico di Via Tasso, davanti al Liceo Classico ‘Dante Alighieri’ ed alla Scuola Media ‘Alessandro Volta’.


Vivicittà Latina-Trofeo Mapei era valido anche quale tappa Oro del Grande Slam-Trofeo Icar Renault, il Campionato provinciale di corsa su strada organizzato dall’Uisp in collaborazione con Mapei, Sport ’85, Polase Sport ed Ipermercato Panorama Latina.


 


«Il record storico di partecipazione – ha dichiarato il presidente provinciale dell’Uisp Natalino Nocera – ci ripaga dei tanti sforzi profusi per realizzare questo evento, che vuole esprimere al meglio tutti i valori dello sport. Colgo l’occasione per ringraziare tutte le Forze dell’Ordine impegnate sul percorso per garantire la sicurezza degli atleti, e la Protezione civile coordinata dal responsabile Adalberto Bagossi».


‘Il mondo corre insieme’ è lo slogan scelto per l’edizione 2010 della ‘corsa più grande del mondo’, poiché si disputa in 37 città italiane e 20 all’estero su percorsi compensati di 12 chilometri, che permetteranno di stilare una classifica generale con decine di migliaia di concorrenti. In questa graduatoria troveranno spazio anche i tanti atleti che hanno corso a Latina, dove il Vivicittà ha raggiunto prestigio nazionale per la quantità e la qualità dei partecipanti.

Autore: Uisp Latina

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>