TuttoCampania — 12 aprile 2012
Con sommo rammarico comunichiamo che la Vivicittà 2012 a Napoli non avrà luogo. In data odierna abbiamo ricevuto una nota ufficiale relativa al verbale della Conferenza Permanente  dei Servizi del Comune di Napoli, che conferma i timori a seguito dell’ultima riunione del 4 aprile u.s.. Nonostante  l’impegno e la disponibilità del Presidente della II
Municipalità e dell’Assessorato allo Sport del Comune di Napoli, dopo una serie di riunioni, di sopralluoghi ed incontri che prefiguravano un esito positivo,infatti,  la doccia fredda, confermata dal verbale n. 13  della Conferenza Permanente  dei Servizi. Testualmente, : “…omissis… Il rappresentante della Polizia Municipale fa presente che in tale occasione non potrà essere garantito il necessario servizio di assistenza poiché il personale è impegnato per le attività di supporto ai Campionati della America’s Cup e per  sorveglianza della relativa ZTL straordinaria…omissis…La Conferenza , pertanto, esprime parere negativo”. Come  napoletani e  campani siamo pervasi da un enorme senso di amarezza, in quanto dal 1983 ad oggi   la UISP con la Vivicittà è riuscita a correre dappertutto: Berlino, Sarajevo, Beirut, Gerusalemme,L’Aquila, Makeni, Korogocho, Bassan, Bujumbura, Luanda, Pietsbury, in Albania nei campi profughi di Tirana e Valona che ospitano i cittadini kosovari, in Algeria, a Baghdad, in Africa, nella baraccopoli di Nairobi, a ridosso di episodi catastrofici e di eventi bellici di inaudita gravità e violenza. Nella Città di Napoli questo non è possibile.
I cittadini dello sport devono segnare il passo, davanti allo sport business e stare al proprio posto: spettatori, cornice, numeri. Ci dispiace per  i  tanti appassionati che avevano aderito alla manifestazione.
 
UISP Comitato Territoriale Napoli
UISP Comitato Regionale Campania

Share

About Author

Peluso

  • Mario Polito

    Non sono in grado di garantire l’adueguato servizio di assistenza? Perchè? Perchè le forze di polizia sono impegnate in altre attività di supporto ai Campionati America’s Cup.
    Cari signori, ogni domenica per altri eventi sportivi, come le partite di calcio, si mettono a disposizione intere caserme di poliziotti e di carabinieri per scortare e proteggere anche poche centinaia di tifosi, distraendoli dai loro compiti di protezione dei cittadini, ed ora per una corsetta domenicale, la Vivicittà, che, come si legge dall’articolo che precede, si è corsa in altre città con condizioni ben più estreme, non si è in grado di garantire le adeguate assistenze!?
    MA MI FACCIA IL PIACERE!!!
    Diciamo che sono sempre gli interessi economici a prevalere. Il podista è un poveraccio, uno che non riscuote successo, uno che corre perchè non ha niente altro da fare, invade le città, rompe i coglioni agli automobiisti e agli addetti alla sorveglianza e dagli stessi viene paragonato come un criminale.
    L’America’s Cup invece…. tutt’altra cosa.
    Saluti a tutti e VIVICITTA’!

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>