Anteprima HOME PAGE — 11 aprile 2012

Roma, 11 aprile. Oggi, a Roma, è stata presentata la 29^ edizione del Vivicittà dal Presidente dell’UISP Filippo Fossati e dal Segeretario Generale della FIDAL Renato Montabone. 
Vivicittà è la corsa podistica organizzata dalla Uisp-Unione Italiana Sport Per tutti, giunta quest’anno alla 29^ edizione. Domenica 15 aprile alle 10.30, con il via in diretta dato da Radio 1 Rai, scatteranno simultaneamente 43 città italiane, 37 delle quali in gara contro il tempo grazie alla Classifica unica compensata, caratteristica originalissima di Vivicittà, sulla classica distanza dei 12 chilometri.
A Firenze si torna alle origini e si sperimenta Vivicittà sulla distanza della mezza maratona, km. 21,097, come era nelle prime edizioni di questa classicissima.
La corsa, come tradizione, è legata al tema della sostenibilità ambientale: “Riusare, Riciclare, Produrre meno rifiuti” è lo slogan di quest’anno con un logo che unisce tutte le grandi manifestazioni nazionali Uisp. Riusare è un impegno concreto, personale e collettivo. L’Uisp è in prima fila e lo dimostra concretamente.  Al bando i materiali usa e getta e i contenitori e gli imballaggi superflui: una borraccia a tutti i partecipanti sarà il simbolo di questa scelta, un messaggio di fiducia ed impegno che parte da un semplice contenitore per un elemento altrettanto semplice e naturale come l’acqua.
Al tema dello sport e della sostenibilità ambientale sarà inoltre dedicato un convegno, “Lo sport e la sostenibilità ambientale”, che si terrà a Firenze venerdi 13 aprile, dove verranno presentati i risultati dell’indagine nazionale Uisp-Ecopneus, sulle attitudini del mondo sportivo verso il riciclo e l’uso di prodotti in gomma riciclata.
Vivicittà riconferma la sua vocazione solidaristica e internazione. Un euro per ogni partecipante è destinato al progetto: Sport & Dignity, attività per bambini e bambine all’interno dei campi profughi palestinesi in Libano. Vivicittà si correrà in 20 città del mondo e tornerà in Bosnia, a Sarajevo, dove vent’anni fa incominciava una guerra sanguinosa. Inoltre, grazie alla collaborazione con l’ufficio per la cooperazione del Ministero degli Esteri e con UNRWA, l’agenzia delle Nazioni Unite, a Gerusalemme si correrà Vivicittà con i bambini palestinesi  il 28 aprile. A Shu’fat, campo profughi palestinese di Gerusalemme Est, si correrà il 29 aprile. In Libano il 6 maggio si correrà Vivicittà – Run For Dignity  a Sidone e Baalbeck, in concomitanza con le Palestiniadi. Il 13 maggio si correrà Vivicittà a Foundiougne (Senegal) con i bambini delle scuole locali e verrà inaugurato il campo sportivo costruito grazie alla raccolta fondi dello scorso anno. Il campo verrà intitolato a Gianmario Missaglia, presidente Uisp scomparso dieci anni fa.
Vivicittà si correrà anche in diciannove istituti penitenziari e minorili. Un’unica, grande occasione di sportpertutti per l’amicizia, la solidarietà, i diritti.
Da segnalare la fattiva collaborazione con Banca Prossima, del gruppo Intesa Sanpaolo, che si unisce, tra gli sponsor, a Victory e al partner storico Sport e Sicurezza. Inoltre Vivicittà ritrova il Corriere dello sport come media partner, accanto a Radio 1 Rai.
Partner in ambito ambientale sono Federambiente, Agende 21 locali italiane e LifeGate-Impatto zero.
La manifestazione gode dell’adesione del Presidente della Repubblica e dei patrocini della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero degli Affari Esteri, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, del Ministro per la cooperazione internazionale e l’integrazione e del Segretariato Sociale Rai.
Le 43 città italiane di Vivicittà, Competitiva (12 km.) e non competitiva (distanze variabili tra 2 e 4 km.):  Acqui Terme (Alessandria), Ancona, Aosta, Arco (Trento), Bari, Bologna, Bolzano, Bra, Brescia,  Cagliari, Caltanissetta, Civitavecchia, Como, Cremona, Ferrara, Firenze, Genova, Gorizia-Nova Gorica, Grottaglie (Taranto), La Spezia, Latina, Lecce, Livorno, Matera, Messina, Napoli, Oristano, Orvieto, Palermo, Parma, Pescara, Pisa, Reggio Calabria, Reggio Emilia, Riccione (Rn), Roma, Siena, Spoleto (Perugia), Torino, Trapani, Trieste, Urbino, Varese e Viareggio.

 

 

Share

About Author

Peluso

  • silvio scotto pagliara

    Appena ho letto le città che partecipavano alla kermesse nazionale ,mi è venuto un dubbio sulla ns città .Per tutte le altre manifestazioni e problemi di traffico della città , un dubbio mi è venuto subito !
    Nell’elenco iniziale delle città che aderivano , c’era la città di napoli e forse nell’inviare le locandine ( già anzitempo stampate da Roma ) si sono dimenticati nell’inviare i comunicati nazionali da roma , di specifare , la non partecipazione della ns città .
    Ma da ultime notizie ….ho avuto conferma dei miei dubbi : non viene disputata per motivi ( leggi : Coppa America e troppi vigili impegnati x l’evento con la conseguenza , di mancanza di altro personale per la gara podistica )
    ad maiora

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>