Cronaca — 01 marzo 2009

Quest’anno la Mezza Maratona Città di Fucecchio è andata al Marocco. Primo  piazzato, con il tempo di un’ora sei minuti e ventisette secondi, è stato Hakim  El Falhi, 29 anni, dell’atletica Corona di Roma. Secondo si è distinto il  maratoneta 35enne di Sorrento, tesserato per la Forestale, Giovanni Ruggiero,  distaccato dal marocchino di soli sette secondi. A seguire un altro marocchino,
Mohammed Taqui, 41 anni, delle Alpi Apuane, presente anche alla scorsa  edizione, con un tempo di 1,07,08. E’ finita così la IV edizione della Mezza Maratona di Fucecchio con un  crescendo di successi anno dopo anno. Ieri erano 900 gli iscritti che si sono  presentati alle 9,30 in punto in viale Gramsci. Con i partecipanti alla gara  non competitiva sono stati superati i mille atleti. C’erano anche 333 bambini  delle scuole elementari e medie e una ventina di portatori di handicap che  gareggiavano sulle loro velocissime handybike.
Una giornata grigia che però ha risparmiato i maratoneti dalla pioggia. I  soliti 21,097 chilometri che dal centro di Fucecchio si sono sviluppati verso  Ponte a Cappiano, passando sotto il suggestivo Ponte Mediceo. Un tragitto  caratterizzato dalla presenza delle bande folkloristiche del paese, degli  sbandieratori, tamburini e dei colori delle contrade del Palio che hanno  accolto i corridori all’arrivo.
La prima ed unica donna ad arrivare fra i primi venticinque partecipanti è  stata una presenza fissa della maratonina di Fucecchio, Debora Toniolo, 32  anni, anche lei atleta della Forestale come Ruggiero, che ha realizzato un  ottimo 1,13,49.
Fra i veterani il primo a tagliare il traguardo è stato Massimiliano  Begliomini, 51 anni, della Silvano Fedi di Pistoia, con 1,13,08.  Come di consueto  allo sparo d’inizio era presente il sindaco di Fucecchio,  Claudio Toni, che da quattro anni sostiene questa manifestazione alla quale ha  creduto fin dall’inizio per lanciare anche nel mondo dell’atletica l’immagine  di Fucecchio.
Fra le ‘mezze’ della Regione quella di Fucecchio rappresenta, infatti, una  delle tappe più ambite e seguite dagli atleti sia per allentamento che per  passione. I colori e le suggestioni del paese non trovano uguali in altre  realtà locali del territorio.
Alla partenza anche gli handybike sostenuti dal calore del pubblico con la  partecipazione fissa del fucecchiese Rossano Baronti, promotore di questa  gara.
E poi tanti bambini alla manifestazione di ieri, sia delle elementari che
delle medie. ‘La cosa più importante per me ogni anno – ha detto l’olimpionico  dei 3000 siepi Alessandro Lambruschini, testimonial della gara – è quella di  veder partecipare ad ogni edizione tanti bambini. Sono loro l’anima dello  sport, il motore della manifestazione e il futuro dell’atletica. Esistono tanti  piccoli campioni che vanno solo tirati fuori. E’ stata una giornata di grande
successo anche questa.  Ogni anno sempre più gente e sempre maggiore sostegno  da parte di tutti. Un motivo in più per andare avanti’. ‘Lambrusco’, come lo  chiamano a Fucecchio, ora abita a Modena da quando ha sposato Cristina, la  figlia di Luciano Gigliotti, allenatore del campione olimpico di maratona  Stefano Baldini e oltre a dedicarsi ancora alle gare partecipando alle maratone  nel deserto della Namibia e al Duathlon, allena anche giovani talenti ed è
destinato ad una carriera da allenatore nazionale. Alla gara è intervenuto anche il presidente della Fondazione Montanelli  Bassi, Alberto Malvolti, che ha promosso l’iniziativa dedicata al maestro del
giornalismo italiano, parlando di Montanelli e annunciando che il 22 aprile a  Palazzo della Volta a Fucecchio,  sarà aperta al pubblico un’importante mostra  biografica dedicata a Indro.
Gli organizzatori che fanno parte del comitato promotore dell’iniziativa  patrocinata dal Comune di Fucecchio, Atletica Fucecchio e il G.S. Pieve a  Ripoli, hanno parlato di un’altra vittoria per Fucecchio e per lo sport e per  la cultura visto che quest’anno la gara era dedicata anche a Indro Montanelli  in occasione dei festeggiamenti per il centenario dalla nascita. ‘Ecco un’altra
vittoria che quest’anno ha voluto associare sport a cultura – hanno detto i  rispettivi presidenti Ivano Libraschi e Fabrizio Bachini -. In fondo se ci  pensiamo sono uno legato all’altra. Specialmente a Fucecchio dove sono nati due  grandi talenti: Lambruschini per l’atletica e Montanelli per la scrittura.  Anche quest’anno siamo riusciti nel nostro intento di avvicinare la città allo  sport. Tutti hanno contribuito alla vittoria di questa manifestazione: Comune,
contrade, sponsor, cittadini e i tanti partecipanti che ci danno fiducia di  anno in anno. Siamo orgogliosi del successo crescente di questa manifestazione.  E’ ormai uno dei più importanti appuntamenti per gli appassionati di corsa  della Toscana e anche di altre regioni. Ci sono atleti che percorrono centinaia  di chilometri per venire a correre qui’.
A premiare i vincitori sono stati l’assessore alla cultura Riccardo  Cardellicchio e il sindaco di Fucecchio, Claudio Toni, al quale è stato
consegnato anche uno speciale premio da parte del comitato promotore della  manifestazione. http://www.mezzamaratonafucecchio.it/


Storia della Mezza Maratona Città di Fucecchio



La Mezza Mezza Maratona Città di Fucecchio nasce nel 2006 da un’idea di Ivano Libraschi presidente dell’Atletica Fucecchio e il G.S. Pieve a Ripoli di  Fabrizio Bachini per regalare alla città di Montanelli e del Palio  un’attrazione in più, questa volta caratterizzata da sport puro. L’iniziativa  ottenne subito l’appoggio dell’olimpionico fucecchiese dei 3000 siepi,  Alessandro Lambruschini, che iniziò proprio con l’Atletica Fucecchio la sua  eccezionale carriera. Il sindaco di Fucecchio, Claudio Toni, e l’assessore allo  Sport Massimo Billi accettarono subito la proposta e la Mezza Maratona dette  già dalla prima edizione i suoi buoni risultati. Oltre 700 partecipanti e un  grande primo successo.  A vincere la Prima Mezza Maratona Città di Fucecchio fu il keniano Daniel  Kprop Limo, 23 anni, dell’associazione Orecchiella Garfagnana; secondo Nikson  Rugut Kiptolo, 24 anni, dell’associazione Cus Palermo, terzo l’atleta del  Centro Nazionale Fiamme Oro, Ottaviano Andriani, 31 anni, quarto il marocchino
Tayeb Finlali, quinto con 1,06,55 Danilo Goffi, 34 anni, medaglia d’argento ai  campionati europei del 1998, sesto il poliziotto pugliese Giacomo Leone, 34  anni, settimo Liberato Pellecchia, 24 anni, del gruppo sportivo  dell’aeronautica militare. I primi a partire sono stati gli handy bike, la corsa dei diversamente abili,  che dopo 1,02,13 ha registrato all’arrivo il fececchiese doc Rossano Baronti e  a seguire Alessio Baldassi (1,04,09), Massimo Bonciani (1,07, 07) e Fabrizio
Caselli (1,07,48). Duecentocinquanta sono stati i concorrenti della gara non  competitiva.
I campioni Giacomo Leone (pettorale numero 3), ex primatista italiano di  maratona e vincitore della maratona di New York nel 1996, Danilo Goffi  (pettorale numero 2), medaglia d’argento ai campionati europei del 1998, il
maratoneta trentenne di Sorrento tesserato per la Forestale Giovanni Ruggero  (pettorale numero 4), Liberato Pellecchia (pettorale numero 6), campione  italiano di mezza maratona, Debora Toniolo, della Forestale, terza nella  maratona di Milano del 2004, Ottaviano Andriani (pettorale numero 5), agente  scelto della Polizia di Stato terzo alla maratona di Milano, diciassettesimo ai  Mondiali di Helsinki del 2005, si sono ritrovati a Fucecchio per ringraziare e  onorare l’amico Alessandro Lambruschini, testimonial e organizzatore della  manifestazione. Fra le donne si è distinta un’altra fucecchiese, Denise Cavallini, 27 anni,  dell’Atletica Fucecchio, arrivata prima con 1,21,08, battendo addirittura  Debora Toniolo, arrivata dopo di lei.
A premiare gli atleti anche il presidente provinciale Coni, Paolo Ignesti, il  presidente toscano lega atletica Uisp, Remo Marchioni e il presidente Fidal  Toscana, Marcello Bindi. E’ stata la gara rivelazione dell’anno. Una giornata dello sport e per lo  sport come gli organizzatori avevano tante volte annunciato. Per chi lo sport  lo pratica e lo ama. Per cercare di avvicinare tutti all’atletica leggera,  disciplina tenuta a volte nell’ombra ma che ha ancora la forza di uscire alla  luce. Lo hanno dimostrato le decine di bambini delle scuole elementari e medie  (hanno corso in 220) che dopo la partenza della Mezza Maratona hanno anche loro  dato dimostrazione di forza partecipando ad una gara non competitiva di 5
chilometri. Un successo importante ha lanciato la Mezza Maratona di Fucecchio nell’olimpo  delle “mezze” italiane. La Mezza Maratona di Fucecchio è entrata di diritto fra  le dieci manifestazioni podistiche più importanti del paese. In Toscana va ad  aggiungersi a quella di Scandicci, Pistoia, Firenze e Prato. Un record di partecipazione che nel 2007, per la seconda edizione, ha  superato ogni aspettativa. Anche per la seconda edizione, tanti vip e tanti  partecipanti. Ancora Giacomo Leone, Danilo Goffi, Giovanni Ruggero, Liberato  Pellecchia, Debora Toniolo, Ottaviano Andriani. Oltre mille i partecipanti. Un successo che è andato a ripetersi anche nel 2008 con la III edizione.
Sull’onda dell’euforia per i numeri riscontrati nelle tre edizioni anche la  quarta ha tutti i presupposti per realizzare grandi risultati. L’esperienza  acquisita concorrerà a migliorare e rendere più completa la manifestazione che  già ha raggiunto punte di eccellenza. Si sono schierati ogni volta alla  partenza oltre 1000 partecipanti, un successo inaspettato trattandosi di una  nuova “mezza” nel panorama nazionale.  Testimonial e organizzatore della gara è sempre l’olimpionico dei 3000 siepi  Alessandro Lambruschini anche lui a lavoro per rendere ancora più magica  l’atmosfera del 2008. Grazie all’ottima organizzazione sono giunti ogni volta  partecipanti da tutta Italia (dalla Puglia, dal Friuli, dal Piemonte, dalla  Lombardia, dall’Emilia Romagna, dalla Campania, dal Lazio, dalla Liguria, dalle
Marche e da tutta la Toscana).

Autore: Fabrizio Boschi

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>