Cronaca — 04 ottobre 2009

Ponte Milvio gremito di gente per una domenica mattina all’insegna del survival e dell’avventura. 700 arditi concorrenti, fra i quali otre 150 stranineri, hanno partecipato alla VI edizione della Roma No Limits che per la prima volta quest’anno si è trasferita a Roma sulle sponde del Tevere. Ponti Tibetani, zip line, muri da scavalcare hanno reso difficile ed al contempo divertente la performance degli atleti che davvero hanno dovuto fare appello a tutte le proprie risorse per riuscire a completare le proprie fatiche.
La manifestazione, organizzata dall’International Marathon Club di Umberto Silvestri ha davvero colto nel segno. Tanto pubblico lungo i ponti di Roma ad accompagnare la marcia dei partecipanti.
E sulla linea di partenza anche tante personalità dello sport e della politica fra i quali  l’On.Claudio Barbaro, presidente di Alleanza Sportiva Italiana l’ente che ha lavorato per contribuire alla perfetta riuscita dell’evento; Alessandro Cochi, delegato allo sport del Comune di Roma; Marco Perina, Assessore allo Sport del XX Municipio dove la corsa si è svolta; Rinaldo Sestili  Capo della Delegazione Italiana del CISM.
Dopo circa un’ora di gara sono transitati sul traguardo i primi concorrenti quelli che hanno fatto la gara di testa. Vincitore assoluto Lorenzo Cannata (Aeronautica Militare) che ha conquistato il CISM Day, organizzato nel contesto della gara per gli atleti militari.
Primo effettivo della Roma No Limits il romano Fabio Solito che ha preceduto il francese Bruno Carrel e il veterano delle ultra maratone Modestino Preziosi.
Ancora due atlete dei gruppi militari ai primi due posti femminili. Daniela Zagarese e Olga Gori hanno dominato la prova, precedendo Ilenia Cortinovis, giunta terza al traguardo ma vincitrice della Roma No Limits degli atleti senza le stellette.
Assolutamente coinvolgente la gara riservata ai gruppi, tre persone per squadra di cui una obbligatoriamente una donna. Successo per un terzetto dei Ranners Begamo, Mario Vismara, Rossana Mora e Umberto Rosoni che è giunto davanti alla formazione del Pentathlon Militare (Davide Riccio, Addolorata Leone, Elena Tagliacozzo).
Fra le curiosità della giornata la partecipazione di Corrado Giambalvo, giunto 34°, l’atleta emulo di Abebe Bikila che anche in questa occasione, fra rovi, fango e asperità, ha corso quasi scalzo.
‘E stata una grande esperienza sicuramente da ripetere-ci dice un raggiante Umberto Silvestri al termine della gara-che ha  raccolto il gradimento di tante persone che sono giunte a Roma da ogni parte d’Italia e dall’estero. Su un percorso suggestivo come questo tutti si sono divertiti e credo che il prossimo anno saremo tanti di più. Ringrazio l’Amministrazione Comunale e l’ASI per il sostegno che ci hanno dato:’
‘Questa manifestazione-ha dichiarato il Delegato Alessandro Cochi- rientra tra quelle che fanno di Roma la Capitale del podismo. Siamo felici della grande partecipazione. Prometto che il Comune di Roma lavorerà nei prossimi mesi per valorizzare gli eventi più importanti che si svolgono a Roma stilando un regolamento che metta ordine alle tante manifestazioni che si svolgono nella nostra città.’
‘Lo sport militare-ci dice un soddisfatto Rinaldo Sestili- che quest’anno festeggia i 60 anni dall’ingresso nel CISM, ha partecipato con grande piacere a questa manifestazione che per il secondo anno è CISM Day. Gli organizzatori hanno realizzato un percorso magnifico che ha messo a dura prova i nostri atleti i quali si sono impegnati al meglio ed hanno concluso la prova ai primi posti assoluti.’



ORDINE D’ARRIVO

         Uomini:

1)Fabio Solito; 2) Bruno Carrel; 3) Modestino Preziosi

Donne:

1)   Ilenia Cortinovis; 2) Katiuscia Rocci; 3) Simona Cafolla

          Gruppi:
1)   Runners Bergamo (Mario Vismara, Rossana Mora, Umberto Rossoni)
2)   Esercito Petathlon Militare (Eleonora Tagliacozzo, Addolorata Leone, Davide Riccio)
3)   Team Black Ice (Damiano Colonna, Maria Grazia Mignognia, Antonio Mazzola)

Cism Day:
Uomini:
1)Lorenzo Cannata, 2) Matteo Ghezzi, 3) Gianni Furci

Donne:
1)   Daniela Zagarese, 2) Olga Gori

Autore: Luca Montebelli

Share

About Author

Peluso

  • Antonio Bignone, MMI

    Gara davvero entusiamsmante e divertente!
    Ciliegina sulla torta, l’abbondante pasta party finale, meritevole di stima e considerazione!
    Complimenti a tutto lo staff e arrivederci all’anno prossimo!

  • de felice marco cat sport

    complimenti a tutta l’organizzazione gara stupenda esperienza bellissima unica nota fare un ordine di arrivo sul posto per controllare come siamo arrivati dal 10 posto ln poi io non so ancora come sono arrivato

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>