slide TuttoCampania — 24 febbraio 2016

verticalNon sono un trail runner e forse non lo sarò mai. Amo la strada, mi appassiona l’asfalto, mi affascina l’impronta invisibile che non rimane sull’asfalto, ma, che lo segna, sempre, in modo indelebile, nella memoria.

Prediligo i viaggi veloci e le corti distanze, in piano, eppure,  dopo l’esperienza di domenica scorsa alla gara di Vertikal Kilometer, a Cava de’ Tirreni, se dovessi scegliere, non disdegnerei questa specialità in natura.

Avete mai assaporato la gioia di arrivar in cima? In cima a qualcosa, a qualsiasi cosa? In mezzo alla nebbia, in mezzo al nulla, ma, sotto il  vociare incessante del pubblico che ti aspetta e ti incita?
Tutto cio’ e’ successo, domenica, a Cava de’ Tirreni, con la perfetta sinergia tra l’Asd Anima Trail, l’Associazione Amici di Monte Finestra, l’Asd Cava Picentini Costa d’Amalfi, il Comune ed il Centro Sportivo Italiano.

Se non lo avete mai provato potete prendere una decisione: o vi mettete ai piedi di una montagna e, guardandone la vetta, decidete si arrivare proprio lì, oppure vi iscrivete ad un Vertical.

 

Ecco, io, che faccio sempre corsa su strada, e che conosco la montagna solo per qualche gita o scampagnata, mi iscriverei ad un Vertical. Anche solo per il gusto di attaccarmi il pettorale e di provarne le sensazioni, uniche, irripetibili.

Giancarlo Materazzi (Vice-Presidente Asd Cava Picentini Costa d’Amalfi)

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>