Cronaca — 08 febbraio 2010

Ha avuto luogo domenica a Londra la 3° tappa del ‘Vertical World Circuit 2010’, il Campionato del Mondo di corsa sulle scale dei grattacieli più belli e importanti del mondo.

Dopo Milano e New York gli atleti Skyrunner – corridori del cielo – hanno affrontato l’edificio più particolare e originale della capitale inglese dove si è svolta la 1° edizione di un evento dedicato alla raccolta di fondi per una associazione di aiuto ai bambini.

Questo spettacolare palazzo di cristallo progettato da Norman Foster, inaugurato nel 2004, è soprannominato ‘The Gherkin’ che significa ‘il cetriolo’ per la sua bizzarra forma nel panorama londinese.

Gli atleti italiani hanno dominato la prova imponendosi sia nella gara femminile che in quella maschile e conquistando preziose posizioni nel Campionato Mondiale.  

Come era avvenuto 15 giorni fa a Milano Daniela Vassalli ha preceduto la newzelandese Anna Frost; solo 6 secondi di scarto tra le 2 atlete: 5 minuti e 42′ contro 5 minuti e 48′ sul percorso a cronometro di 38 piani e 1.037 gradini.  3° l’inglese Rachael Orr e buonissima 4° Cristina Bonacina.

Tra gli uomini primo importante successo in carriera di Fabio Ruga che, dopo il secondo posto di Milano, si è confermato tra i migliori atleti al mondo della specialità.  Per lui la soddisfazione in questa gara di aver preceduto di soli 4 secondi il fuoriclasse Marco De Gasperi che a Londra rientrava alle gare dopo un recente infortunio.
‘Fabio è stato molto bravo e io non sono ancora al 100%’ – ha commentato De Gasperi – ‘Gli skyrunners italiani che come noi sono specialisti delle corse in montagna stanno dimostrando talento, tecnica e passione in queste gare in salita emozionanti e impegnative’. Lo spagnolo Ignacio Cardona è giunto 3° precedendo il bravissimo Dario Fracassi.

Nella classifica generale il tedesco Thomas Dold e Daniela Vassalli mantengono il primato; entrambi hanno ottenuto la vittoria nelle 2 gare di campionato alle quali hanno preso parte.

La gara londinese ha visto al via 250 atleti.  Molti di loro erano impegnati a terminare l’impegnativa salita per contribuire alla raccolta benefica. Le quote di iscrizione partivano da 300 euro individuali e 1.300 euro per Team. L’obbiettivo è stato di una raccolta superiore ai 150.000 euro.

Un’ultima annotazione.  In questa fase iniziale del campionato i migliori atleti azzurri sono tutti lombardi. Vassalli e Bonacina di Bergamo, De Gasperi di Bormio, Ruga di Lecco e Fracassi originario di Brescia;  La nazionale italiana è una nazionale tutta Lombarda, affiatata e competitiva. Nel frattempo il nome di ‘Palazzo Lombardia’ è stato scelto per il nuovo grattacielo di cristallo di Regione Lombardia (39 piani, 866 gradini) che ha ospitato il Vertical Sprint di Milano lo scorso 24 gennaio.

Il prossimo appuntamento agonistico VWC è per domenica 13 febbraio a Basilea in attesa delle ‘classiche’ gare di maggio a Berlino e l’altissima Taipei Tower con i suoi  91 piani e 2.046 gradini. Utime prove dell’anno a Sydney, Barcellona e Singapore (per ogni informazione www.verticalrunning.org).


Autore: Vertical World Circuit

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>