Cronaca — 04 giugno 2009

L’attenzione e il successo che accompagna in questi mesi le originali e curiose gare in salita all’interno dei grattacieli più famosi del mondo ha avuto un importante appuntamento lo scorso lunedì a Berlino.

Nello splendido Park Inn Hotel, l’albergo più alto diGermania, nella prestigiosa Alexanderplatz, si è svolta la 5° tappa stagionale del ‘Vertical World Circuit’, il Campionato del Mondo della specialità che si concluderà a novembre a Singapore.

Il tedesco Thomas Dold e l’italiana Daniela Vassalli hanno vinto la gara con un’ottima e grintosa prova sul percorso di 39 piani, 770 gradini e 128 metri di dislivello.

Dold ha confermato di essere l’atleta più forte in questo momento e meritatamente guida la classifica del Campionato con 388 punti e le prestigiose vittorie a New York, Taipei e Berlino.  Secondo in classifica (276 punti) rimane Marco De Gasperi, assente a Berlino, che conta in una strategia autunnale di gare e risultati per insidiare il fortissimo rivale. A Berlino piazza d’onore per lo slovacco Tomas Celko e 3° posto per il tedesco Christian Riedl. Da segnalare l’ottimo 9° posto di Dario Fracassi per i colori azzurri.

Grande equilibrio ed emozione nel ranking femminile dove le ragazze italiane sono le protagoniste assolute del circuito.  Sono poche le specialità e gli sport nel mondo che vedono primeggiare due bellissime e preparatissime atlete che rappresentano i colori italiani.

Daniela Vassalli ha vinto a Berlino una gara al cardiopalma:  la prova si è svolta a cronometro e il suo risultato finale di 4 minuti 14′ e 4 decimi è stato di solo 2 decimi migliore della seconda classificata Katrin Trauth, atleta tedesca, beniamina di casa. Al terzo posto la giovanissima tedesca Marie Fee Breyer e ottima 5° classificata Cristina Bonacina.

Con la vittoria Daniela Vassalli ha conquistato la testa della classifica mondiale proprio a spese della Bonacina. 288 punti contro 280.  Ma la regolarissima Bonacina recrimina un poco sui criteri del regolamento che impongono di considerare a fine anno i migliori 4 risultati sulle 9 gare ufficiali del Campionato 2009.  Gli ottimi risultati da lei ottenuti in tutte le 5 prove fin qui disputate (ma nessuna vittoria…) l’hanno costretta già a ‘scartare’ i 60 punti del 9° posto all’Empire State Building.

Felicissima la Vassalli che ha bissato la vittoria del Vertical Sprint sul Grattacielo Pirelli e alterna le gare Vertical Running con l’attività skyrunning di corsa in montagna e le tradiziolali corse su strada.

Dopo le tappe di New York, Basilea, Milano,Taipei e Berlino il  ‘Vertical World Circuit’ farà tappa il 28 agosto in Australia con l’incredibile ‘Sydney Tower Run Up’ (94 piani, 1.504 gradini e 305 metri di dislivello).

Questa prima edizione del Campionato è promossa dalla ISF (International Skyrunning Federation) in collaborazione con Vista Comunicazione di Milano.  Il titolo mondiale sarà assegnato nelle categorie maschile e femminile dopo le prove di Sydney (28 agosto), Barcellona (13 ottobre), Vienna (7 novembre) e Singapore (15 novembre). Per il regolamento e ogni informazione www.verticalrunning.org

La moda delle corse nei grattacieli sta trovando consensi ed entusiasmi in molti paesi e importanti città. Kuala Lumpur, Londra e San Paolo del Brasile desiderano celebrare importanti e spettacolari grattacieli inserendo il proprio evento nei futuri calendari mondiali ISF mentre il Vertical Running è sempre più oggetto di ricerche scientifiche, mediche e biomeccaniche che testimoniano come salire le scale a piedi, per atleti e per normali cittadini, può essere abitudine opportuna per la propria forma fisica e il proprio benessere.

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>