slide TuttoCampania — 27 ottobre 2013

images[2]Sapete quel che più ha impressionato a Valle di Maddaloni? Il fantastico colpo d’occhio goduto subito dopo il via, al passaggio della marea di atleti in prossimità del palco, dopo lo sparo ufficiale ad opera del Sindaco di Valle, alla partenza dell’edizione 2013 della Maratonina della Mela Annurca, della 12 e 25 km. Commentando il passaggio degli atleti, non ho potuto che pensare nello stesso tempo: Che meraviglia! Colori, sinergie di emozioni, passioni in movimento: questa è l’atletica su strada, allo stato puro, a Valle di Maddaloni! La sintesi del successo è data anche dai numeri: quasi 1600 iscritti, 1518 arrivati: un record. Ma quel che più conta è che questa gara, così come nelle precedenti edizioni, non registra nessuna sfasatura, tutto è tarato in ragione degli atleti al via e tutto viene vissuto senza grosse ansie, frutto della consapevolezza del gran lavoro organizzativo sul quale si base l’evento. Alessandro De Lucia e tutta la Podistica Valle hanno di che andare orgogliosi, così come giustamente orgoglioso può essere, e di sicuro è, il sindaco Pascarella (e il sindaco Valentino, di Sant’Agata de Goti).

Gare

I 12 km (per la precisione 11.900 metri) vissuti agonisticamente (ai fini della vittoria) sul confronto tra due primi attori e due prime attrici: Hamid kadiri, Angello Iannelli e Carmela Caiazzo, Annamaria Vanacore. Confronto è stato fino all’ultimo km, con esaltazione anche del crono: infatti, sia in campo maschile sia in quello femminile, sono stati registrati ottime performances, nonostante il caldo umido della giornata. Alla fine le vittorie sono andate a Carmela Caiazzo (Futura Roma, 47’28” per lei) e Hamid Kadiri (per l’atleta delle Fiamme Argento un ottimo 38’52”). Ad Angelo Iannelli e Annamaria Vanacore (mai domi..) la seconda piazza. Terzo gradino del podio per Alba Vitale e Enrico Signorelli.

La speciale classifica a squadre è andata, per la 12 km, alla podistica Marcianise.

La gara lunga, la 25 km (con relativo attraversamento di Sant’Agata de Goti) non ha avuto storie, almeno per la prima posizione maschile: Younes Zitouni (Finanza Sport campania) è volato via al 12° km (all’uscita da Sant’Agata) per poi fare gara solitaria fino all’arrivo. Record da battere nelle prossime edizioni è il suo Time al traguardo: 1h18’55” (3’09’ a km). Bella gara per il protagonista del secondo gradino del podio, il laziale Carmine Buccilli: per lui niente male l’1h20’03” all’arco d’arrivo. Terzo, in vista della maratona di dicembre che lo attende, Abderrafii Roqti.

La gara donne, quella in rosa, ha visto assoluta protagonista Tina Franzese. Anche per Tina il nuovo record del tracciato: 1h44’59”. Tina ha riscattato cronometricamente la sua prova dei regionali di mezza maratona di Salerno di domenica scorsa, con una condotta di gara tecnicamente impeccabile, con vittoria decisa e voluta, sin dal primo metro. Nonostante un miglioramento crono rispetto allo scorso anno, Alessandra Insogna si è dovuta “accontentare” della seconda posizione: brava comunque Alessandra. Terza all’arrivo Mena Febbraio, atleta delle Stufe di Nerone.

Classifica a squadre della 25 km ad appannaggio della Napoli Nord Marathon.

Tanti gli atleti, tantissimi i protagonisti di una gara esaltante. Il ricordo del Caro Vincenzo Pascarella (ricordo fortemente voluto da Alessandro de Lucia e tutta la Podistica Valle) ha aleggiato su tuttol’evento. E al ricordo di Vincenzo si è aggiunto quello di un mio carissimo amico, volato via anni fa proprio mentre correva. Il ricordo di Nunzio. Questo grazie ad Annamaria Vanacore che lo ha voluto ricordare al momento della premiazione (tra l’altro Nunzio fu per anni il suo allenatore, fino a quando, un destino duro e umanamente ingiusto, ce lo volle portare via).

Alessandro de Lucia merita il successo ottenuto, il riscontro altamente positivo della sua gara, l’altissimo indice di gradimento del suo evento: indice di gradimento che conta persino più dei grandi numeri, della notevolissima presenza di atleti alla sua gara. Ma in realtà le due cose viaggiano assieme: non si va da nessuna parte in termini di partecipazione  se un evento non è destinatario di grande gradimento degli atleti. Questa è l’unica vera regola per un organizzatore. Ma questo a Valle lo sanno benissimo, e ce ne siamo nuovamente accorti!

Sì, la gara di Valle di Maddaloni è un fiore all’occhiello della nostra atletica su Strada. 

Marco Cascone.

.

. Per podistidoc.it: Marco Cascone

 .

.

 

Share

About Author

Cascone

  • grande gara molto sofferta per qualche piccola salita tipo dolomiti ma in compenso a dato una nuova esperienza.grazie all’organizzazione e alla città di valle maddaloni.

  • Micaela Inglese

    Avevo ancora il bel ricordo dell’anno scorso e sono tornata con piacere a gareggiare a Valle di Maddaloni: 25 km di emozioni, un percorso spettacolare con il passaggio nei borghi storici di Sant’Agata dei Goti, la possibilità di correre sull’acquedotto carolino su un’altezza vertiginosa e sulle note dell’inno di Mameli, i sentieri nei boschi di castagni su un tappeto di foglie autunnali…che dire di questa gara? un meritatissimo pauso agli organizzatori! complimenti, ieri è stata davvero una gran bella domenica di sport!

  • carmine marrone

    Credo di condividere appieno l’analisi di Micaela, anche se non ho gareggiato, ma la cosa che più mi ha meravigliato è il perfetto sincronismo dei componenti della macchina organizzativa e la capacità di reggere all’impatto di un così alto numero di atleti in un piccolo paese. Complimenti.

  • Antonio Guarino

    Non sono d’accordo sulla correttezza dell’organizzazione, non si può pensare di dare i pettorali, sebbene per squadre, con relative discussione, per oltre 1.600 persone in nemmeno un’ora, si potrebbe cominciare a distribuire la sera precedente; non si capiva la partenza dove era posizionata, 1.600 persone per due gare su strada così stretta è impensabile, speriamo per il prossimo anno, sempre che si venga. <<<,

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>