TuttoCampania — 17 marzo 2011

Clicca per l'immagine full sizeOgni momento, ogni istante della ‘Sulle Orme dei Garibaldini‘ è stato emozionante. Grande emozione quindi, con in più fasi in cui la pelle d’oca non poteva mancare e non è mancata. I comuni di Limatola, Sant’Agata dei Goti e Valle di Maddaloni, grazie alla collaborazione tecnica della Fidal, della Podistica Valle e degli Amici del podismo Maddaloni (Con Alessandro de Lucia instancabile e puntuale coordinatore, con al suo fianco Salvatore Coppola), hanno voluto far rivivere agli atleti, in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, strade e luoghi che hanno scritto la storia del nostro paese. Luoghi in cui i Garibaldini, con Nino Bixio Generale, sconfissero i Borboni, nella dura e vittoriosa battaglia del Volturno. Nulla è stato scelto a caso. Dal raduno, nello splendido Castello di Limatola (anche se molti atleti hanno disertato involontariamente la cosa). Castello che fu sede del quartier generale dei Garibaldini e soggiorno notturno di Garibaldi il 22 Settembre del 1860. Nulla al caso, vista la partenza dalla piazza centrale del Paese, dal prosieguo del percorso verso Sant’Agata dei Goti e l’arrivo, dopo aver attraversato gli splendidi Ponti della Valle, proprio sotto uno dei 90 archi del Ponte Vanvitelliano. Nulla al caso neanche al momento della premiazione e dei ringraziamenti: tutto realizzato ai piedi dell’ossario contenenti i resti dei giovanissimi Garibaldini, periti allora per donare a noi la Patria Unita.


Emozioni per tutti, e non poteva essere altrimenti. Ma la gara c’è stata, eccome. Percorso non facile, di 18,600 km, con proprio il tratto finale a fare la grossa differenza. Tortuoso e impegnativo da metà gara in poi, quando praticamente si è entrati nel centro storico di Valle, per poi arrivare a 2 km dalla fine quando la salita verso i Ponti ha lasciato poco spazio all’improvvisazione e fatto sì che le differenze tra gli atleti si siano esaltate ancor di più. Poi, poco più di un km che valeva tutto l’impegno agonistico: l’attraversamento dei Ponti, con spettacolare visione dall’alto, e arrivo nell’emozione della presenza dei tanti accalcati al traguardo.


Vittoria maschile e femminile facilmente preventivabile prima del via, con conferma ai Ponti. Infatti, Adim Ismail (Fiamme Argento) e Alessandra Insogna (Amici del podismo Maddaloni) tagliano il traguardo finale, vincendo anche i premi intermedi previsti ai vari riferimenti volanti voluti dall’organizzazione (anche questi scelti mai per caso ). Adim ha fermato il crono sull’1h03’50’ (3’26’ di media), Alessandra sull’1h20’22’, con un 4’19’ niente male, visto il percorso. Podio maschile completato da Hamid Kadiri e dall’ottimo Antonio Luongo, entrambi colleghi di Team del vincitore. Quarta e quinta piazza per Antonio Farina e Vincenzo Migliaccio.


Tra le donne, secondo gradino del podio per una brava Margherita Goglia (Podisti Alto Sannio). Per Margherita 2’29’ dalla vincitrice. Gradino basso del podio per Maria Giulia Catillo (Esercito G.S. Garibaldi), 1h25’28’ per lei. Annamaria Imbriano e Sara Bennardo in 4a e 5a posizione.


E’ stata una gran bella ricorrenza, una gran bella festa. Ne vadano orgogliosi gli organizzatori e i protagonisti: gli atleti. Quanto vissuto stamane ha lasciato e lascerà il segno in tutti Noi.


150 anni: AUGURI ITALIA, NOSTRA PATRIA.


 

Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

  • raffaele colantuono

    ottima organizzazione,bella gara,per la prossima se ci sarà,invitare con un numero di 10/15 atleti tutte le società,cosi ci sarà partecipazione per tutti,in ugual diritto(facendo pagareun iscrizione di 2 /3 erro)inoltre lanciò una proposta per le prossime gare in campania,suonare alle premiazioni l’inno di mameli, grazie per questa giornata.

  • FABRIZIO BROMURO ROMA ROAD RUNNERS

    nn ho potuto partecipare
    ma vorrei chiedere xche una gara ricca di storia in futuro nn possa far parte del calendario podistico campano

  • Anna Maria Imbriano amici del podismo

    Fabrizio, l’ho pensato anch’ io e stata una splendida gara, bellissimo percorso immerso nella natura, bello anche il castello di Limatola.

  • Antonio AFFINITO – AMICI DEL PODISMO – MADALONI

    …CHE GARA! LA MIA PRIMA EXTRA 10 KM. CON UN PERCORSO PIU’ CHE STUPENDO, CON LA FATICA CHE NON E’ MANCATA, MA CON UNA SODDISFAZIONE ENORME. COME ENORME ED EFFICENTE E’ STATA L’ORGANIZZAZIONE NEL CALCOLARE IL TEMPO DI PERCORRENZA DI NOI PODISTI AL PASSAGGIO A LIVELLO DI “LIMATOLA”, AL BLOCCO DELLE STRADE DI GRANDE COMUNICAZIONE,…ecc. UN GRAZIE E COMPLIMENTI A TUTTI I VOLONTARI: ADDETTI DI PERCORSO, POSTO RISTORO, ecc. E ALLA BELLISSIMA GIORNATA DI FESTA CHE CI AVETE REGALATO…GRAZIE!

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>