Curiosita slide — 13 giugno 2013

SpiaMi scuserete se esco un istante dal piacere dei nostri abituali argomenti, ma noi (prima ancora di essere appassionati del nostro Sport) siamo cittadini, uomini e donne liberi (almeno così dovrebbe essere).

Lo so, Podistidoc è la casa della corsa, ma la corsa è una delle massime espressioni di libertà. Lo dico sempre sulle gare: “la corsa è espressione di libertà allo stato puro”. Si può correre ovunque nel mondo, dal cuore dell’Africa all’Alaska, con o senza scarpe, con o senza meta, con o senza cronometro, con o senza voglia di competere, sempre e comunque per il piacere che la corsa riesce a dare, a trasmettere. Il senso di libertà che  è proprio del nostro Sport.

Ecco perché gli uomini e le donne che amano correre, uomini e donne di libertà, ancor di più non possono accettare nessuna forma di controllo, non motivata da ragioni superiori, di sicurezza (ma questo solo in casi estremi e giustificati dallo stato di fatto, da eventi eccezionali) Ecco perché non posso e non possiamo accettare, ancor di più, di essere sottoposti a controllo, allo spionaggio via internet. Niente di grave nel fatto stesso, ma gravissimo in proiezione libertà.

Ieri ho cercato su google alcuni alberghi del Torinese, visto che vorrei visitare la città il prossimo Luglio e ritrovare parenti cari che abitano in zona. Ho visitato alcune pagine di siti di Alberghi, senza lasciare alcun mio riferimento, ebbene…appena mi collego alla mia posta elettronica, alla mia unica e personalissima casella di posta elettronica (praticamente la mia casa) ecco che sono stato bombardato da pubblicità, con spot video di Alberghi Torinesi, e in particolare proprio quello che avevo più approfondito nella mia ricerca. In più..pubblicità di ristoranti in zona (mi ero infatti interessato solo al pernottamento e colazione…sarei pure dovuto andare a mangiare da qualche parte…e loro lo sapevano).

Altro che dittature, altro che Turchia e Cina, qui il grande fratello è operativo più che mai. Siamo spiati in tutto ciò che facciamo.

Siamo liberi solo quando corriamo, ma forse neanche allora!

Attenti: Ci spiano. Tentono di rubarci anche l’anima!

Marco Cascone

Share

About Author

Cascone

  • Micaela Inglese

    Quanto sono vere le tue parola Marco!!! mi sono avvicinata alla corsa tanti anni fa perchè mi accorgevo che dal momento in cui indossavo le scarpette c’ero solo io e la strada…da allora è stato sempre così: quell’ora di corsa è solo mia e di nessun altro! Lo dico sempre: la LIBERTA’ è la cosa più bella che l’uomo possa avere, ma purtroppo spesso ci viene negata o ne veniamo privati …lo sport ci dà la possibilità di riappropriarcene quando vogliamo! Mi accorgo subito quando parlo con qualcuno se pratica una disciplina sportiva o no: lo sport ti aiuta ad avere la carica giusta per affrontare la vita…la corsa poi ti dà una marcia in più! 😉

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>