Cronaca — 15 giugno 2010

Il secondo giorno di fatiche per Enzo Caporaso, che è iniziato alle 9.00 con un allegro sole primaverile, si è concluso di nuovo sotto una pioggia torrenziale, che dalle 16.30 in poi ha flagellato il percorso ad anello del Parco Ruffini che ospita il suo generoso sforzo agonistico.
Gli sono stati accanto i soliti amici fidati (Emilio, Vito, i 2 Giorgio, Domenico, Cristina, Margherita), che si sono avvicendati nel fargli compagnia correndogli al fianco anche quando il tempo si è fatto inclemente, e gli hanno garantito costanti rifornimenti.
Un ringraziamento particolarmente sentito ai giudici della Fidal, che hanno verificato la regolarità della gara allocati sotto un precario gazebo, esposti a tutte le mutevoli condizioni meteorologiche.
La fatica, aggravata dal disagio di dover correre a tratti sotto una pioggia che quasi non consentiva la visuale, si è fatta sentire allungando il tempo di percorrenza a 14h 35m 40s, ma il compito è stato comunque portato a compimento con soddisfazione, infondendo fiducia nella riuscita complessiva dell’impresa, destinata a prolungarsi per altri cinque lunghi giorni !!!
Ieri ha portato a compimento per primo la gara Franco Varesio, che ha concluso con il tempo di 13h 25m 34s , a cui vanno il nostro ringraziamento per avere partecipato a questa grande festa dello sport e le congratulazioni per il risultato vittorioso.
Domani una nuova puntata, sperando in qualche raggio di sole, anche se le previsioni del tempo non lasciano ben sperare

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>