Cronaca — 17 giugno 2010

Dopo una notte (breve, brevissima, ma mooolto intensa!) Enzo questa mattina si è presentato ai blocchi di partenza puntuale e assolutamente deciso a portare ancora una volta a termine la giornata, che si prospetta, per l’ennesima volta, bagnata.


Diciamo che siamo già un po’ stufi di questa pioggia che continua imperterrita a cadere e non lascia spazi al sole di giugno


Enzo si è svegliato con un pensiero in testa: vuole dire a tutti i podisti e non, che allora si può fare! Con la costanza e la determinazione tutto si può fare, anche 100 km al giorno, per giorni e giorni, e lui ora di chilometri ne ha già macinati 400!


Non vuole passare per quello che corre per la gloria, non ha velleità di riconoscimenti particolari, vorrebbe comunicare solamente a tutti la sua voglia di gridare che ognuno di noi la forza la trova per ottenere qualcosa, basta volerlo!


In questi giorni ha, purtroppo, corso con poche persone, visto il tempo inclemente, ma ha un sogno: poter abbracciare tutti quelli che lo hanno supportato  e che hanno creduto nella sua impresa.


Per continuare a sostenerlo è necessario essere presenti attivamente alla ‘100 km delle Alpi’.

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>