Anteprima HOME PAGE — 04 settembre 2012

A Katowice sabato 8 e domenica 9 settembre, si disputeranno il Campionato Mondiale e quello Europeo di 24 ore su strada: in palio i titoli individuali e per nazione
L’Italia si presenterà al via nelle due competizioni individuali con 17 atleti, dei quali 9 uomini e 8 donne.
La composizione delle squadre (sei atleti per nazione e per sesso), che porteranno punteggio nelle classifiche per Nazioni, sarà annunciata alla vigilia della gara.
Gli azzurri cercheranno di confermare le ottime prestazioni dell’ultimo mondiale, svoltosi nel 2010 in Francia, a Brive La Gallarde, che segnarono le nuove migliori prestazioni italiane di Monica Casiraghi (argento sia mondiale, che europeo), di Ivan Cudin (bronzo mondiale e soprattutto oro europeo) e di entrambe le squadre nazionali.
L’Italia, con 8 medaglie complessive, si dimostrò la seconda potenza al mondo, dopo i francesi, conquistando anche la medaglia d’argento al mondiale e quella d’oro tra le squadre maschili e quelle d’argento tra le nazioni femminili, sia nel mondiale, che nell’europeo.
In questa competizione internazionale saranno purtroppo assenti Ulrich Gross e Tiziano Marchesi, che contribuirono in modo determinante alla conquista delle medaglie di squadra di Brive.
Saranno tre le matricole che invece debutteranno in Polonia: Andrea Accorsi e Vito Intimi tra gli uomini e Sara Valdo tra le donne.
Al momento sono 271 gli atleti iscritti per un totale di 35 Nazioni rappresentate: nel dettaglio 162 sono gli uomini e 109 le donne.
Il circuito di gara sarà di 1.554,56 metri. La partenza è in programma alle ore 12.00 di sabato 8 settembre.
Ricordiamo che il Mondiale non si svolse nel 2011 per rinuncia degli organizzatori a pochi mesi dall’evento.
La squadra italiana (in ordine alfabetico):

UOMINI
Accorsi Andrea
Baggi Marco
Barichello Gastone
Cudin Ivan
Di Toma  Diego
Intini Vito
Montagner Stefano
Rovera Paolo
Tallarita Antonio

DONNE
Barchetti Monica
Casiraghi Monica
Di Vito Lorena Antonietta
Fossati Maria Ilaria
Gross Annemarie
Moling Monika
Oliveri Virginia
Valdo Sara

Share

About Author

Peluso

  • gennaro varrella

    cari amici runners,da giorni sta circolando una mail della federazione campana che invita i presidenti a non far correre i loro atleti a Striano per la concomitanza con un altro evento……personalmente credo che non sia giusto!!! invito a Striano tutti gli atleti che si sentono liberi e veri amatori della corsa!!!

  • silvio scotto pagliara

    la fidal campania ha diffuso una nuova diffida a partecipare alla gara di STRIANO di domenica (non fidal)
    ma si sono dimentiCati della gara di macerata campania dove
    c’è UN consigliere regionale fidal campania

  • rosaria

    Ognuno ha una testa per ragionare,basta “burattinare” gli atleti,basta dare tanti soldi alla Fidal,portiamo il paragone dell’assicurazione sulla macchina,faccio un assicurazione annuale,un bel giorno faccio un incidente e l’assicuratore mi dice che quel giorno non sono assicurata?Non scherziamo sulle cose serie…Vi aspettiamo numerosi a Striano

  • colantuono raffaele

    un qualsiasi gruppo può organizzare una gara podistica , basta che ci siano i visti del sindaco dei carabinieri ,dei vigli urbani,il medico ,un autobulanza ed una assicurazione ,tutti possono partecipare indistintamente ,dal colore ,razza,religione,sportivi ,non sportivi,basta attenersi al regolamento che l’organizzazione richiede.tutto il resto è solo invidia,paura ed antisportivo.

  • Visto che ci hanno diffidato…. domenica correremo la corsa dei diffidati a Striano.
    La bontà delle gare va vista nell’ottica della buona organizzazione, della gabella di partecipazione non elevata e dello scenario nel quale vi si svolge.
    Il denaro, le conoscenze…… stanno buttando a mare un movimento che stava ampliandosi.
    Occorre eliminare il denaro dallo sport, solo così potremmo tornare a far sport per il gusto del divertimento

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>