Cronaca slide — 29 agosto 2016

Siamo ai titoli di coda!

salentoUgenta –Torre San Giovanni: V e ultima tappa di questo mitico giro del Salento che in poche semplici mosse ha toccato tanti posti meravigliosi di questa stupenda regione. Ha portato gli atleti attraverso luoghi ricchi di storia, cultura e meravigliosi scorci paesaggistici che vedono protagoniste le azzurre e limpide acque del mar Adriatico e dello Ionio.

La disponibilità e la cortesia degli addetti ai lavori, la bravura e la solerzia degli organizzatori delle singole tappe e la passione unita alla professionalità del Presidente della FIDAL Lecce Sergio Perchia, che fin da subito in prima persona, ha dato il suo contributo sia morale che materiale, hanno reso questa manifestazione ancora più coinvolgente e spettacolare.

Sono da poco passate le 16,30, ed è ora di raggiungere, come di consueto, il luogo di arrivo della tappa, oggi Torre San Giovanni, da cui gli atleti saranno traghettati ad Ugenta.

Alle ore 18,00 anche l’ultimo podista raggiunge il luogo da cui avverrà la partenza. Qui è già tutto pronto, e il via viene dato dal simpaticissimo speaker Antonio Tau che ci accompagnato allegramente in questo lungo tour, e che oggi si lancia in una nuova bizzarra esperienza, “Lo speaker di corsa…”, percorrendo i primi metri tra gli atleti.

Ad arricchire la festa, l’entusiasmo dei cittadini presenti, che anche oggi hanno fatto da splendida cornice all’evento e regalato un po’ di calore applaudendo ed incoraggiando questi eroi, che dopo 4 tappe hanno ancora la forza e la voglia di mettersi in gioco dando il meglio di sé.

Il giro del Salento, come tutti i circuiti a tappe, è una gara tecnica e tattica, che necessita, al di là della mera forza fisica, di strategie più o meno studiate a tavolino, infatti premia la gestione oculata delle forze distribuite equamente durante tutte e 5 le tappe. Ogni sbavatura o forzatura poterebbe costare cara all’atleta che deve controllare l’eventuale vantaggio sull’immediato inseguitore per conservare la posizione in classifica generale.

Questa 5 tappa, più breve (8 km e mezzo) e con più tratti in discesa, permette agli atleti di vivere quest’ultima avventura in scioltezza e serenità.

Sono da poco passate le 19,00 che i primi atleti fanno capolino nell’immenso campo allestito per l’arrivo, e che è stato recentemente terreno di battaglia di un Campionato Italiano.

E’ uno spettacolo per pubblico e addetti ai lavori, il colpo d’occhio offerto dal tracciato, disegnato su un lungo tratto di sterrato che permette di controllare le ultime fasi di gara degli atleti.

Vince, aggiudicandosi questa quinta tappa, De Salvo Gianluca, seguito da Piccirillo Giuseppe e Imperiale Antonio. In campo femminile primo gradino del podio va ad Elena Monsellato, seguita da Giuseppina Di Nuzzo e Calcagnile Maria Elena.

Vincitore invece dell’intero tour il forte Piccirillo Giuseppe (Tre Casali san Cesario), seguito da Bianchini David (Atl. Borgo a Buggiano) e Greco Massimiliano (Abacus Villa Baldassarri).

In campo femminile si aggiudica il tour Elena Monsellato (Pod. Solidarietà) seguita dalla forte campana Di Nuzzo Giuseppina (Pod Valle Caudina) e Calcagnile Maria Elena (Tre Casali san Cesario).

Una menzione speciale voglio farla alla bravura dei colleghi campani in campo:

Di Maio Giuseppe (Atl. San Marco Evangelista) 22° Class. Generale

Diglio Domenico (Pod. Valle Caudina) 36° Class. Generale

D’Ambrosio Anronio (Pod. Valle Caudina) 47° Class. Generale

Di Nuzzo Giuseppina (Pod Valle Caudina) 2° Class. Generale

Doveroso è un ringraziamento particolare agli atleti di fuori regione che quest’anno sono stati numerosissimi.

Numeri in pillole: atleti partecipanti 182 più 31 donne, dei quali 70 uomini e 13 donne hanno partecipato a tutte le tappe completando il tour in toto.

Prima di concludere voglio fare i complimenti a tutti coloro hanno contribuito all’ottima riuscita dell’evento; gli organizzatori, i volontari, le forze dell’ordine, con in testa il Presidente Sergio Perchia che con il suo amore per lo sport e la sua splendida terra, ogni anno ci fa vivere nuove emozioni.

Ringrazio gli atleti che si sono divertiti e hanno divertito offrendo ai presenti spettacolo e duelli entusiasmanti. Dò a tutti appuntamento al prossimo anno fiduciosa di esserci, non solo in veste di “Runners e non solo” e “Podistidoc”, ma anche e soprattutto in veste di atleta.

Marilisa Carrano per Podistidoc

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>