TuttoCampania — 09 gennaio 2013

acerraUna bella giornata assolata, insolitamente calda per il giorno dedicato all’arrivo della vecchia signora con le scarpe rotte che dispensa doni ai bimbi buoni. La mattinata che da decenni i podisti campani e non solo impegnano nell’esercizio dell’attività maggiormente amata.
Una giornata festosa a riveder amici e non prima di cimentarsi nell’impresa di percorrere il periplo di Acerra con l’intento di impiegarci il minor tempo possibile.

La partenza curata da una collaudata organizzazione che ha consentito alla manifestazione di giungere alla 24-esima edizione, dalla polizia locale e dai volontari di trovare, come nel resto del circuito, la strada libera e senza autoveicoli a rappresentare un pericolo per un cordone che si è venuto a snodare per oltre un’ora a causa dell’elevato numero di partecipanti la manifestazione, oltre 1300.
Ed è proprio l’elevato numero di atleti che ha creato l’incidente nel quale è incappato,suo malgrado, il dott. Onza al quale facciamo i nostri sinceri auguri di ristabilirsi rapidamente, sarebbe d’uopo che si tenesse in considerazione maggiore la possibilità di limitare o far partire in maniera scaglionata gli atleti, mediante gabbie organizzate in base alle possibilità atletiche conosciute degli atleti, avviene nelle gare di maratona, si potrebbe realizzare in gare corte senza particolari impegni.

La gara, ha veduto l’atleta della “Pod. Il Laghetto” Samir Jouaher correre una gara finalizzata alla preparazione per la maratona e vincerla ad una media di poco superiore ai tre minuti al chilometro col crono finale di 36’,24” sopravanzando di dodici secondi Abderrafi Roqti, all’esordio col nuovo team “Finanza sport Campania”:
Terzo al traguardo, ad interrompere il dominio magrebino, Gilio Iannone del “Cus Camerino” col crono di 37’,07”. Ai piedi del podio Abdelkebir Lamachi del “Runner Sassari” in 37’,46” e Hamid Kadiri “Fiamme Argento” col tempo di 38’,06”.

La gara al femminile dominata dalla consueta mastodontica prova di Annamaria Vanacore dell’Atletica Scafati, prima al traguardo in 45’,55” superando qualche fastidio fisico sorto in gara. Fastidio che non ha potuto superare l’attesa antagonista della Vanacore, la neo atleta della “Napoli nord Marathon” Kadija Laaroussi costretta all’abbandono al secondo chilometro. Sul secondo gradino del podio la triatleta partenopea dell’Atl. Virgiliano Consuelo Ferragina con un tempo di 49’,25” davvero ragguardevole. Terza all’arrivo Rosa Ippolito de’ “I Pini Crispano” in 51’,06”. Quarta e quinta Rosaria Ruggiero della “Napoli nord Marathon” e Marianna Biancardi “Tifata Runners Caserta”.

La classifica a squadre è stata appannaggio dell’organizzatissimo team “Napoli Nord Marathon” davanti alle squadre che saranno l’elitè camapana del 2013, “Tifata Runners Caserta”, “Amatori Vesuvio”, “Road Runners Maddaloni”.

Gli atleti del “Baiano Runners” ben si sono comportati portando la formazione al ventesimo posto assoluto con 16 atleti in gara ed una media punti elevatissima

Autore- Antonio Bruno

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>