TuttoCampania — 07 gennaio 2010

In riferimento alla  manifestazione  del 6 gennaio ‘ Trofeo della Befana’ svoltosi  ad Acerra ‘ gara regionale  approvata dalla Fidal, si chiede alla società organizzatrice  e al responsabile della commissione  gare  un chiarimento pubblico sul regolamento della gara , approvato dalla F idal  e sull’  esclusione di atleti ( tesserati con enti di promozione sportiva ) regolarmente giunti all’arrivo.


 E’ risaputo che alle  gare sotto l’egida della Fidal   e con enti convenzionati  possono prendere parte atleti iscritti agli Eps e viceversa.


Per una chiara e definitiva discussione dell’avvenuto nella manifestazione suddetta e per una definitiva conclusione della discussione , sorgono spontanee alcune domande.


La Fidal   aveva comunicato  all’organizzazione del ‘ Trofeo della Befana ‘  a cosa si  andava incontro con queste regole riguardanti la partecipazione degli atleti  Fidal, Eps, stranieri e  tesserati  con società  fuori regione ?


L’organizzatore  aveva previsto  l’eventuale   esclusione dalla  classifica  degli  atleti tesserati con gli Eps ?


 Se fosse stata una  gara nazionale  tutto questo sarebbe successo ? Gli atleti Eps giunti al traguardo  avrebbero pagato la tassa di 1 euro  per ogni atleta classificatosi ?


Spero  che ci sia una risposta a queste domande , perchè da parte mia  cè  il  desiderio   di capire come, in qualità di organizzatore  dovrò  regolarmi  in futuro .


 Vi saluto cordialmente.


Silvio Scotto Pagliara


Tesserato  Fidal  e C.s.a.In.


 

Autore: Silvio Scotto Pagliara

Share

About Author

Peluso

  • Benedetto Scarpellino, RuNaples

    Ciao Silvio, concordo con le tue domande. Occorre chiarezza che, a dir la verità, era stata già fatta in un’apposita riunione organizzata dal Comitato regionale FIDAL circa un mese fa (eravamo presenti in 15-20 al massimo). Dopo i dovuti chiarimenti, però, occorrerà vigilare sul rispetto delle regole. Anche io mi reputo uno spirito libero, amo correre in natura e anche in solitudine. Ma quando mi iscrivo ad una gara so di dover rispettare un regolamento….e lo stesso cerco di fare quando la organizzo. Se poi il regolamento non lo comprendo, chiedo chiarimenti; se penso di aver subito un torto, faccio reclamo.
    A me i FURBI non piacciono, in nessun contesto, figuriamoci in ambito sportivo.
    Correre in libertà, dunque, è soprattutto rispettare le regole quando a queste ci si sottopone! Altrimenti i tempi me li cronometro sulla pista di allenamento.
    Un abbraccio e a presto.

  • annmaria damiano montemiletto team runners

    L’organo deputato a rispondere a queste domande è:
    FIDAL Comitato Regionale Campano,
    Via Alessandro Longo 46E,
    80127 Napoli,

    Orari segreteria:
    Lunedì – Giovedì: dalle 8.00 alle 14.00 e dalle 14.30 alle 16.00
    Venerdì: dalle 8.00 alle 14.00
    Orari di apertura al pubblico:
    Lunedì – Giovedì: dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 15.30
    Venerdì: dalle 9.30 alle 13.00
    Il presidente riceve gli affiliati:
    il Lunedì: dalle 12.30 alle 14.00
    il Giovedì: dalle dalle 10.30 alle 12.30
    per appuntamento: il Giovedì dalle 15.30 alle 18.00
    Recapiti Telefonici:
    Telefono : 081 560 65 03
    FAX: 081 560 31 45

  • luigi d’aniello antoniana runners

    ciao benny come va’ sempre in forma vero?, in merito al regolamento di acerra lo conosci, sai quale e’ stato il volantinaggio di questo evento che e’ inizziato a girare a fine ottobre?? fammi sapere se noi siamo dei furbetti o se siamo degli imbecilli che non abbiamo capito il regolamento, solo per chiarire visto che piu’ di una volta siamo stati chiamati in causa, tutto questo solo per chiarire ripeto , non ho nulla da dire sul operato degli organizzatori, che a mio parere hanno fatto di piu’ di quello che era loro competenza, ringrazio il sig. Zito e tutti i suoi collaboratori che si sono trovati coinvolti in fatti che non era loro competenza, ma competenza di una federazione che era presente fino all’arrivo dei primi e che improvvisamente e scomparsa dopo aver consegnato nelle mani del malcapitato Peppe D’Aponte un delibera di poche ore prima approvata dal cr Campano. Mi domando perche’ l’anno scorso lo staff della Fidal era tutto presente con il nuovo neo Presidente in testa e quest’anno invece tutti assenti???? , un saluto benny e buon anno a presto e spero che ti ricordi di me’anche se e’ un po di tempo che non ci si vede. SE MI DAI UN RECAPITO TI CHIAMO DOMANI CIAO,,,,,,,,,,,,,,,,,,,

  • Benedetto Scarpellino,RuNaples

    Ciao Gigino, come stai? Mi riferivo a chi, in malafede, cerca di aggirare i regolamenti per trarne vantaggi personali. Era, dunque, un’osservazione generica, ma penso che sarai d’accordo con me che i FURBI esistono in tutti gli ambienti e, purtroppo, anche nel mondo dell’atletica. Chi commette un errore in buona fede o sceglie altre strade per validi motivi non appartiene, a mio parere, a questa categoria. E poi tutti i miei commenti sono nati esclusivamente dal problema “tassa regionale”-“tassa nazionale”, che è quello di cui si era discusso con molta chiarezza un mese fa in FIDAL. E infine, se un po’ mi conosci, qualora mi fossi riferito a te o (figurati!) al grande Marco Calderone, lo avrei scritto esplicitamente.
    Se vuoi, sul sito della RuNaples trovi i miei recapiti. Un abbraccio

  • Peppe Sacco – A.S.D. SILMA

    L’ORGANO stà in chiesa. DEPUTATO al parlamento Non dimendichiamoci della gara di Morcone. non dimendichiamoci dei vincitori di Telese. Keniani tesserati UISP. Certo è che quanti si viene contattati per offrire dei SERVIZI per affetto al nuovo si dimentica il passato. Io in questo abiente ho un passato di oltre venti anni non facendo l’artista di strada ma costruendo un insieme di cose a beneficio di chi pratica oggi questo sport, chiedo alla signora/na Annamaria da che esperienza proviene, e se puo darmi una risposta alle mie domande senza mandarmi al Voomero

  • LUIGI D’ANIELLO ANTONIANA RUNNERS

    BENNY TUTTO OK A PRESTO UN ABBRACCIO GIGINO

  • Pasquale Soprano amatori frattese

    Certo la Befana ci a portatoo come dono un bel regalo,concordo con Scarpellino Benedetto ANCHE A ME PIACE CORRERE IN SOLITUDINE E CHI SE NE FREGA DELLE REGOLE………MA QUANTO SI CORRE IN UNA MANIFESTAZIONE BE LI BISOGNA RISPETTARE LE REGOLE COLGO L OCCASIONE X SALUTARE BENEDETTO CIAO

  • raffaele colantuono

    ragazzi dovete essere più chari sopratutto leprossime organizzazioni di gare caro benn marco è chiaro nel dire che le gare naz,reg tutti devonocorrere senza barriere o targhe………..

  • Antonio Schiavo- Podistica Marcianise

    Gara di Sant’Antonio Abbate tassa di iscrizione 6
    euro. Gara di Nocera Inferiore tassa di iscrizione 7 euro. Non è che gli organizzatori di Nocera voglino caricarci anche della tassa di 1 euro per ogni atleta classiicato?

  • silvio scotto pagliara

    Per la gara della befana di acerra , la signora Annamaria Damiano , mi puo’ spiegare , come mai , la classifica di acerra risulta ancora “ufficiosa” e non ufficiale , diciamo , quella vera !
    Visto la sua , preziosa disponibilktà ad indicare , a noi , giusti indirizzi e telefoni .
    Sicuri , di un suo immediato riscontro , a questa ,mia sollecitazione , la ringrazio anticipatamente .
    saluti
    silvio scotto pagliara

    Ps : nelle classifiche per società ,avevano diritto ad essere inserite , visto che non sono fidal ?
    e se alcune di queste , sempre regolamento alla mano ,avevano rinnovato l’affiliazione alla fidal ?
    e se la fidal ,cosa ha deciso ,per queste classifiche finali di Acerra .
    Siamo , sempre , in attesa di una ,”uscita” sul sito, dove siamo ospiti (podistidoc), di un dirigente della fidal ……..e ci dica qualcosa .
    Speriamo , sempre , scherzosamente , che non sia , ancora una volta , il portavoce Damiano-Buonaiuto del popolo dei podisti in libertà !
    saluti , con rispetto
    silvio
    grazie .

  • Antonio Schiavo- Podistica Marcianise

    Ho appena letto le locandine delle gare di Km. 10 di Sant’Antonio Abbate e di Nocera Inferiore . Per la prima la tassa di iscrizione è di 6 euro, mentre per la seconda la tassa è di 7 euro. Vorrei conoscere i motivi di questa differenza. gli organizzatori di Nocera hanno deciso di mettere a nostro carico la tassa di 1 euro per ogni atleta classificato

  • michele corrado ex atletica caivano

    concordo con cio che ha scritto scarpellino run naples bisogna davvero smetterla con tutte ste furbate, io non so se mi tessererò piu con una squadra di atletica mi è venuto lo schifo di correre in queste circostanze e poi una cosa che nessuno mai fà un controllo antidoping a questi atleti che primeggiano sempre tutte le domeniche con tempi che loro definiscono amatoriali. un amatore non ha tempi 30′ in media sui 10km tutte le sante domeniche

  • Donato Salzano

    Ciao a tutti, avrei bisogno di alcuni chiarimenti :
    leggendo il regolameno della ‘Cinque Mulini’ [ http://www.cinquemulini.org/main/index.php?option=com_content&view=article&id=8&Itemid=17&lang=it ] mi è saltata all’occhio la parte
    riguardante il ‘Campionato Regionale Amatori/Master Maschile e Femminile’ dove si dice che possono partecipare ‘ … atleti italiani e stranieri tesserati per società italiane non confinanti con la Lombardia solo dietro presentazione di autorizzazione a gareggiare rilasciata dal Presidente del Comitato regionale di appartenenza ‘ . Cosa vuol dire : basta un’ autorizzazione di questo tipo per porre fine alle polemiche o quella di San Vittore Olona è una situazione del tuttto diversa da quella che, per esempio, si è venuta a creare ad Acerra o il regolamento della FIDAL Lombardia è diverso da quello della FIDAL Campania?
    Grazie in anticipo per ogni delucidazione.

  • CREDENDINO LUIGI, CUS BENEVENTO

    PER IL SIG. SCOTTO PAGLIARA: PREMESSO CHE LA CLASSIFICA SOCIETA’ VIENE STILATA IN BASE AD UN REGOLAMENTO CHE DECIDE L’ORGANIZZAZIONE E NON LA FIDAL (VEDI GARE DOVE SI STILA UNA CLASSIFICA PER SOLO I PRIMI 10 ARRIVATI O PER QUALITA’ O PER QUANTITA’ ECC ECC) TI RICORDO CHE IL REGOLAMENTO DELLA GARA DI ACERRA RIPORTA QUANTO SEGUE: SI ACCETTANO ISCRIZIONI DI ATLETI E SOCIETA’ FIDAL O APPARTENENTI A EPS E LA CLASSIFICA SOCIETA’ VIENE STILATA ASSEGNANDO TANTI PUNTI QUANTI SONO GLI ATLETI AL TRAGUARDO SENZA ALCUNA DIFFERENZIAZIONE TRA ESSI. INOLTRE TI RICORDO CHE TUTTE LE ASD NON POTREBBERO PERCEPIRE PREMI IN DENARO SIA CHE SONO FIDAL CHE EPS. E’ L’ORGANIZZAZIONE E NON LA FEDERAZIONE CHE METTE IN PALIO PREMI A CUI POSSONO ACCEDERE TUTTI GLI ATLETI E TUTTE LE SOCIETA’. CON LA SPERANZA CHE NON VENGA PIU’ FATTA QUESTA DISCRIMINAZIONE TRA TESSERATI FIDAL E EPS. TI RICORDO CHE IN TOSCANA E NEL LAZIO (ES. MARATONA DI SABAUDIA) DOVE LA MAGGIOR PARTE DELLE GARE E’ ORGANIZZATA DA EPS (IN PARTICOLARA UISP) VANNO TUTTI IN CLASSIFICA E TUTTI A PREMIO (ANCHE IN DENARO) TRA CUI ANCHE CAMPIONI QUALI CALCATERRA, D’INNOCENTI E COME E’ AVVENUTO RECENTEMENTE ALLA COAST TO COAST, GARA REGIONALE DOVE HANNO CORSO REGOLARMENTE QUESTI ATLETI FUORI REGIONE MA SOPRATTUTTO HANNO TOLTO PREMI AI NOSTRI MALCAPITATI FORTI ATLETI CAMPANI. ED E’ GIUSTO CHE SIA COSI’. LA CORSA DEVE APPARTENERE A TUTTI.

  • silvio x ‘amico luigi credentino

    penso che ci sia una grande confusione , caro amico.
    La coast to coast . mi risulkta chè nazionale ,e alle premiazioni c’erano dirigenti della fidal , in prima persona .il presidente Del naia .
    Quindi , doveva essere nazionale , visto chi partecipava …..come dici tu , vedi calcaterra ecc.,
    Poi le asd , possono ricevere soldi , ….S i !
    Vedi bene le regole delle asd !
    Io, cmq , mi sono posto queste domande , in dopo la lettera della fidal ad acerra e di quello che nè scaturito …in seguito .
    la mia domanda era questa : possiamo correre con eps oltre a fidal in una gara autorizzata dalla fidal ? che poi i soldi , questi , sono sempre stati dati ……..vedi telefonate , chiamasi _rimborso per l’atleta che rivece come ingaggio !!
    Ciao e grazie della tua geentile risposta , ma speravo che qualcuno della organizzazione , o fidal , desse qualche notizia in piu’ e farci saper come ci dobbiamo regolare alla prossima.
    grzie Luigi del Cus di benevento .

  • CREDENDINO LUIGI CUS BENEVENTO

    SOLO PER CHIARIMENTI: LA COAST TO COAST COME PRIMA EDIZIONE DEVE ESSERE DA REGOLAMENTO FIDAL SOLO GARA REGIONALE E DAL MOMENTO CHE ERANO PRESENTI ANCHE IL PRESIDENTE DELLA FIDAL CAMPANIA CON ALCUNI CONSIGLIERI E’ ANCORA PIU’ GRAVE E QUESTO RIBADISCE LA NON TUTELA DEGLI ATLETI DA PARTE DELLA FEDERAZIONE. LA PARTECIPAZIONE A GARE EPS E/O FIDAL DIPENDE DAL REGOLAMENTO DI CHI ORGANIZZA LA GARA. PER ES. AD ACERRA POTEVANO PARTECIPARE TUTTI GLI ATLETI FIDAL E NON E QUINDI ANDAVA FATTA UNA UNICA CLASSIFICA. CHE POI LA FIDAL CAMPANIA HA VOLUTO ANCHE STILARE UNA SUA CLASSIFICA ELIMINANDO CIRCA 400 PARTECIPANTI E’ UNA DISCRIMNAZIONE INTIMIDATORIA PERPRETATA SOLO PER ACCAPARRARSI ULTRERIORI TESSERAMENTI! TANTI SALUTI

  • pasquale coppola asd la solidarietà

    E inaudito quanto successo ad acerra, la gara si e svolta il 6 gennaio, le societa hanno il diritto di avere minimo 10 giorni per effettuare il rinnovo FIDAl?
    IL rinnovo della mia società e stato effettuato il 12 gennaio, è possibile che sono stato squalificato? qualcuno mi spieghi perche queste cose succedono solo in campania e uno scandolo ci vuole il tempo materiale per riunire tutti gli atleti di una società? ormai non si capisce più niente.

  • Donato Salzano

    Mi rispondo da solo :
    la cinque mulini
    non è un a gara regionale e nemmeno nazionale

  • Donato Salzano

    Mi rispondo da solo :
    la cinque mulini
    non è un a gara regionale e nemmeno nazionale

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>