TuttoCampania — 02 dicembre 2012

Purtroppo l’errore involontario dei primissimi atleti in gara li ha portati a percorrere solo 8,800 metri del tracciato (o poco meno), cosa che ha tolto un bel po’ all’emozione agonistica dell’evento, alla Terza edizione del “Trofeo Città di Santa Maria Capua Vetere”, organizzato dal “Club Vai”. La cosa però non ha condizionato l’ordine di arrivo, visto che i valori sono stati comunque rispettati. Qualcosa da rivedere anche nelle premiazioni, per poter offrire un evento che risponda appieno alle attese. Perfetti invece gli spazi ampi e accoglienti della zona partenza/arrivo, così come la scelta di prendere il via proprio in zona Anfiteatro.

Gara

Una settimana di pioggia intensa, con mattinata uggiosa ma, per fortuna, clemente con gli atleti. Un po’ di pioggerellina è venuta giù prima del via e subito dopo la gara, ma niente di condizionante. Temperatura nella norma per il periodo, umidità (naturalmente) alta, percorso tra i più veloci che si incontrano nelle varie gare, ottimi atleti al via e tanta partecipazione, 569 atleti classificati.

Samir Jouaher sta puntando alla maratona e, dopo la crisi di domenica scorsa alla Napoli/Pompei, è tornato a dettare legge in gara. E questo nonostante la presenza di Abdelkebir Lamachi (anch’egli atleti del team il Laghetto), Abdel segnalato in gran forma in questo periodo. Gara sinergica tra i due, con soluzione finale a pochi metri dal traguardo, con Samir vincente e Lamachi a 6”. I tempi evidenziati in classifica però sono quelli comparati ad una gara di 10.200 metri (quanto è risultata la competizione), realizzati attraverso la valutazione della media a km tenuta nei km percorsi. Terza piazza per Youness Zitouni, con Aberrafii Roqti alle sue spalle. Gran bella gara per Paolo Ciappa, primo italiano all’arrivo, a 22” dal podio.

La gara femminile è stata agonisticamente anch’essa molto interessante, con Kadija Laaroussi (reduce dalla seconda posizione della 27 km di Pompei) che ha chiuso in 37’39”, salendo così sul gradino più alto del podio. Migliora gara dopo gara la piccola e tenace Silvia Scarpetta, capace di impensierire la Magrebina Laaroussi e fermare il corno sui 38’05” (media 3’44”), suo il secondo posto. Per la terza e quarta posizione il confronto c’è stato ed è andato a Loredana Brusciano, con Fatima Moaaouyah alle sue spalle. Quinta al traguardo Antonietta D’Orsi, Atletica San Nicola.

La speciale classifica a squadre è andata al Team Tifata Runners Caserta.

Share

About Author

Cascone

  • Agostino Rossi

    Non ho corso a Santa Maria CV ma come sempre accade le brutte notizie arrivano subito. A rovinare la festa in ultimo ci si è messo anche il tempo , a nulla è valso il lavoro fatto in extremis dall’amico Michele Franco che ha ereditato un’organizzazione che si era persa per strada .
    Di errori c’è ne sono stati e solo un buon gruppo di persone ben dirette può giungere alla perfezione. Molte lamentele molti visi turbati si notavano all’arrivo, percorso non tracciato , nessuno ad indicare qualcosa ed il botto finale è stata la premiazione ……………………………..
    Che vergogna”i campioni magrebini che tanto vantate” lasciare i trofei vinti sul palco e “scappare via solo con i soldi”
    Che senso ha spendere 2000 euro in buoni benzina, dare 750 euro alla prima società , scegliere il meglio tra speaker e classifiche per poi avere un risultato misero.
    Chiedete collaborazione, e accettate i consigli di chi ne sa più di voi
    SALUTI A TUTTI

  • Domenica ho partecipato alla gara di S. Maria Capua Vetere e, sinceramente, era uno dei miei obiettivi perché molti anni fa (parliamo degli anni ’70) partecipai ad una delle prime (se non proprio la 1ª) manifestazioni sportive organizzate dal “Club Vai”, correndo per soli 3 Km.
    Le premesse erano buone, il tempo, fino alla mattina inclemente, ci ha regalato qualche sprazzo di sereno ed alle 9:15/9:20 siamo partiti.
    Durante il tragitto, più o meno tra il 4°/5° Km, sono iniziati i primi problemi, molti atleti hanno sbagliato percorso imboccando strade diverse.
    Atleti (?) che non hanno fatto il giro della piazza (credo che si chiami Piazza Mazzini, dove c’era il ristoro) e, giunti sul corso principale di S. Maria C.V., giravano tra i “coni” che dividevano la strada e tornavano indietro.
    Ad un certo punto abbiamo visto spuntare da una stradina laterale un cinquantina di atleti i quali, dopo i nostri rimproveri, ci hanno spiegato che avevano sbagliato strada e non sapevano nemmeno come si trovavano in quel punto.
    Ora, pur comprendendo tutte le difficoltà e gli sforzi degli organizzatori della gara, mi chiedo, era stato previsto un servizio d’ordine agli incroci o ai punti nevralgici?
    Se la risposta è “SI”, invito gli organizzatori stessi a richiamare coloro i quali sono stati, diciamo, un po’ “distratti”; ma se la risposta è “NO”, amici miei c’è un po’ da riflettere.
    Da ultimo rivolgo un invito/appello a coloro i quali durante le gare “tagliano” un po’ di qua e ed un po’ di la i percorsi tracciati dalle società organizzatrici.
    SIATE SPORTIVI!!!
    SIATE LEALI!!!
    È così bello vederci tutti insieme la domenica, essere in competizione, prendersi in giro, scherzare, ma ve lo chiedo da profondo del cuore, non “bariamo” perchè “imbrogliando” ci prendiamo in giro da soli.
    Ai nostri livelli pensiamo solo a divertirci ed a far crescere la cultura sportiva nelle nostre città.
    Vi saluto, Andrea.

  • romualdo barbato -centro studi karate TEAM Barbato karate- kick boxing -marathon club frattese

    Buondi’, non gareggiavo da circa 6 mesi e vi assicuro che un po’ mi mancava perche’ sia nella corsa che in altro sport ci sono nato e sono cresciuto. Domenica ho capito che le regole non ci sono e soprattutto purtroppo non vengono rispettate.Un po’ condivido con il commento del sig Rossi , hanno sbagliato percorso hanno percorso meno? squalificati, perche’ non e stato fatto? booo. Al sottoscritto non importa il premio in denaro oppure il cesto oppure qualsiasi altra cosa ,ma , ci rimango male quando non si rispetta le regole. Domenica nel volto di alcuni podisti c’era nebbia c’era mancanzaa di sport ,ma, solo rabbia solo deusione solo falsita’ solo odio solo solo falsa moralita’ solo falsi santi……. alcuni mi dicevano delusi dalla gara che volevano uscire allo scoperto e dire le cose schifose che non andavano ma poi si nascondono sempre facendo sempre i ruffiani , altri mi dicevano che tutto faceva schifo ma poi alla domanda ti e piaciuta la gara? rispondevano bella complimenti …… IN CAMPANIA ci sono tanti ragazzi che sono bravi ma non si da’ la possibilita’ di farli crescere io ne conosco tanti , e non ripetiamo sempre che la colpa e delle istituzioni che non mette a disposizione impianti questa purtroppo e un’altra realta’ negativa, se si vuole si puo’ fara crescere il ragazzo ovunque fargli capire lo SPORT VERO, non produciamo falsi campioni che poi diventano meteore negative.Conosco tanti magrebini sono persone alcune serie altri un po’ meno ,ma dico che bisogna finirala a fare sconti ad alcuni soggetti ,diamogli lo stipendio direttamente senza che sulle gare si presentano tanto sbagliano o non sbagliano il premio in denaro lo prendono stesso :)) di tutto questo non mi importa perche’ ringraziando DIO non mi manca niente, e solo che vorrei vedere lo sport vero ,pulito, sto’ correndo a 3′ 30 /35 ma vi assicuro potrei andare anche piu’ forte 3’15” pero’ mi e passata la voglia , voglio solo correre divertirmi.lo sport non buono e come quando una moglie tradisce il marito ma poi va da lui e gli dice ti amo oppure viceversa… Ricordatevi chi non rispetta le regole chi non rispetta il prossimo chi non dice le cose in faccia chi si nasconde sempre lo sapete che cos’e’? e che ve lo dico a fare…….. :)) Ho scritto questo commento non per fare una polemica non per offendere a qualcuno ma solo per scrivere : cambiate, perche’, ce la vita e ce la morte siamo di passaggio 😉 buona corsa a tutti, uomini e meno uomini donne e meno donne Ciao :)) venite da me praticate l’arte marziale e vi assicuro vi accorgerete che dentro di voi cambieranno molte cose , correte e divertitevi perche’ e’ bello lo sport ciao

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>