Maratone e altro slide — 18 settembre 2016

mugelloHanno dettato il ritmo fin dai primi chilometri di gara i due atleti marocchini che si sono aggiudicati i gradini più alti del podio della 43^ Maratona del Mugello, svoltasi a Borgo San Lorenzo (FI) nel primo pomeriggio di sabato 17 settembre. Sono Abderrafii Roqti dell’A.s.d. Finanza Sport, che ha chiuso i 42 km in 2h30’11”, e Lahcen Mokraji dell’S.S. Atl. Desio, secondo in 2h34’01”. Terzo assoluto e primo degli italiani, Matteo Lucchese, del Bergamo Stars Atletica, arrivato dopo 2h36’38”. Lucchese, appassionato di ultramaratone, è stato due volte vincitore della Pistoia-Abetone.

Tra le donne, tripletta di atlete del team A.s.d. Maratona Mugello con Elehanna Silvani (3h12’20”), seguita da Elisabetta Albertini (3h26’36”) e dalla giapponese Majidae Sohn (3h27’22”).

Nel complesso, sono stati quasi 600 i maratoneti provenienti da ogni regione d’Italia e molti anche dall’Estero che si sono fatti trovare al via in Piazza Dante alle 14.30, accolti dal tifo festante del pubblico mugellano. Circa un centinaio i partecipanti alla Family Run di 4 km, partita qualche minuto dopo la gara ufficiale. Tanti anche i ragazzi e le ragazze delle scuole secondarie inferiori che hanno dato il via, in mattinata, alla lunga giornata di sport e divertimento.

La maratona più antica d’Italia si è caratterizzata quest’anno per la chiusura totale del percorso di gara, voluta dal comitato organizzatore della manifestazione per consentire a tutti i partecipanti di correre in sicurezza. Tra le novità di quest’edizione anche il servizio di sicurezza messo a disposizione dalla startup pratese SmanApp, che consentiva agli atleti, tramite una app, di comunicare, in caso di necessità, la propria posizione esatta ai soccorsi.

Il percorso si è snodato tra i borghi mugellani, dalla partenza a Borgo San Lorenzo per passare da San Piero a Sieve con la sua storica Fortezza e il Castello del Trebbio fino a Scarperia con il Palazzo dei Vicari e gli storici sbandieratori. E poi ancora Vicchio e il Mugello Circuit prima di arrivare al traguardo in piazza Dante di fronte al Palazzo Comunale. Durante tutto lo svolgimento della manifestazione è rimasto allestito in piazza Dante anche l’Expo, dove diverse aziende e società sportive hanno potuto promuovere i loro prodotti e servizi.

Un’altra iniziativa che ha riscosso grande successo è stata “Dai un bacio lungo 42 km”, con l’obiettivo di affermare la forza dell’amore e della pacifica convivenza: lungo il percorso, grazie alla presenza di diversi cornici create ad hoc, le coppie potevano essere fotografate e concorrere all’attribuzione di simpatici premi.

Questo spirito solidale troverà un seguito, anche dopo la Mugello Marathon, nella mostra Senzatomica, allestita dal 7 al 16 ottobre, sempre a Borgo San Lorenzo, e sponsorizzata dal comitato organizzatore e dall’Istituto Buddista Soka Gakkai, per promuovere una cultura di consapevolezza sulla minaccia delle armi nucleari.

Grande la soddisfazione di Gabriele Sargenti, presidente del comitato organizzatore: “Siamo stati fortunati soprattutto per le condizioni meteo: il forte maltempo di ieri ci ha messo in difficoltà nell’allestire l’evento, facendoci lavorare fino a tarda notte e temevamo che anche oggi la pioggia non ci avrebbe risparmiato. Invece, per fortuna, malgrado il cielo nuvoloso, tutto è andato nel migliore dei modi. Desidero ringraziare tutti gli sponsor che ci hanno sostenuto, Brooks, Sapone del Mugello, Poggio del Farro, Assiboni, Banca del Mugello, la Pro Loco, i volontari, le istituzioni che hanno collaborato per la buona riuscita della manifestazione”.

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>