Cronaca — 14 novembre 2010

Issam Zaid e Meriyem Lamachi fanno il pieno a Controguerra nella 14^ edizione della Corsa di San Martino, a cornice di prestazioni superlative. Molto belle sia la prova maschile sia quella femminile, non soltanto perché corse a ritmi proibitivi per gli ‘umani’, ma anche perché combattutissime e incerte sino alla fine dei 15 km previsti.


Zaid ha battagliato in particolare con Solomon Yego, per poi staccarlo al 12° km con un allungo secco, acclamato dalla folla che lo ha eletto quasi a idolo di casa;: ‘Era la mia terza partecipazione a Controguerra, ma non ero mai riuscito a vincere. Ci tenevo molto, qui sono tutti dalla mia parte e io ci tenevo a fare bella figura’, ha detto il marocchino.


Lamachi – del Marocco pure lei – ha invece dovuto fronteggiare le offensive della rwandese Musawakindi, ma poi alla distanza è venuta fuori la Mancini che comunque non è riuscita a raggiungerla. ‘Sono in Italia da un anno e sto vincendo parecchie delle gare a cui partecipo – ha detto la piccola e delicata Meriyem – segno che sto lavorando bene anche in prospettiva delle campestri, che mi piacciono molto. Ho apprezzato il percorso di Controguerra, duro ma non durissimo, e immerso nella natura’.


Considerando anche le partenze delle gare giovanili e della non competitiva di 4 km, la Corsa di San Martino ha abbattuto tutti i record di partecipazione: hanno corso in quasi 2.300 atleti!!! Incredibile, considerando la grandezza della cittadina teramana.


I campioni d’Italia di maratona 2010 Migidio Bourifa e Marcella Mancini. Bourifa, entrambi in gara alla Corsa di San Martino: ‘Ero ancora un po’ stanco dalla maratona tricolore, ecco il motivo di questa prestazione non al top. Ma ringrazio gli organizzatori che mi hanno invitato, tornerò qui per vincere’. Mancini: ‘Io invece stavo abbastanza bene, le gambe erano meno stanche di quel che temevo dopo aver vinto il titolo italiano. Ho fatto il mio miglior tempo qui a Controguerra’.




UOMINI. 1. Issam Zaid (Mar) 44’58’; 2. Solomon Kirwa Yego (Ken) 45’31’; 3. Nicodemus Biwott (Ken) 46’23’; 4. Abdelkebir Lamachi (Mar) 46’50’; 5. Marek Dryja (Pol) 48’24’; 6. Migidio Bourifa (Atl. Valle Brembana) 48’55’; 7. Alberto Di Basilio (Amatori Teramo) 49’09’; 8. Daniele Troia (Atl. Cariri) 49’13’; 9. Vincenzo Di Basilio (Amatori Teramo) 50’01’; 10. Giovanni Moretti (Atl. Potenza Picena) 51’02’.


DONNE: 1. Meriyem Lamachi (Mar) 52’14’; 2. Marcella Mancini (Runners Team Volpiano) 53’13’; 3. Claudette Musawakindi (Rwa) 53’36’; 4. Francesca Bravi (Grottini Team) 58’04’; 5. Sonia Cionna (Atl. Potenza Picena) 1h00’38’; 6. Ilaria Mancini (Ascoli Marathon) 1h02’00’; 7. Orietta Gorra (Amatori Teramo) 1h02’31’; 8. Cecilia Di Benedetto (Fidas Pescara) 1h02’50’; 9. Paola Castellana (Atl. Locorotondo) 1h02’53’; 10. Anna Paniak (Pol) 1h03’12’.

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

  • Enzo Petrone-Antares Stabia

    GRANDE ANIA tra le prime dieci,gara fantastica complimenti all’ organizzazione

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>