Cronaca — 29 marzo 2009

Treviso, 29 marzo 2009 – Una conferma e una sorpresa. Migidio Bourifa e Laura Giordano sono i nuovi campioni italiani di maratona. Hanno vinto il titolo oggi a Treviso in una giornata caratterizzata da freddo e pioggia battente. Per Bourifa, bergamasco, 40 anni compiuti a gennaio, è il secondo titolo della carriera, dopo quello conquistato nel 2007 a Roma. La conferma di un pronostico che lo vedeva nettamente favorito, anche se la gara si è decisa soltanto al 39° km, poco prima dell’ingresso nel centro storico di Treviso, quando Mostafa Errebbah si è arreso al forcing di Bourifa, che ha concluso in 2h14’14’, prestazione da non sottovalutare considerate le condizioni atmosferiche. Errebbah è giunto al traguardo in 2h15’31’, suo miglior tempo da due anni a questa parte. Bronzo per l’ultramaratoneta romana Giorgio Calcaterra (2h20’56’). Se la vittoria di Bourifa era atesa, quella della Giordano ha rappresentato una piccola sorpresa. La marchigiana, classe 1977, fuoriclasse del duathlon (corsa-bici-corsa), era alla terza maratona della carriera dopo l’esordio di Milano 2007 e il secondo posto ottenuto sempre a Treviso l’anno scorso. La Giordano ha iniziato a pensare alla vittoria quando, poco prima del 20° chilometro, la favorita Ornella Ferrara ha perso contatto dalla testa della corsa, vittima di una crisi che l’ha accompagnata sino al traguardo (terza in 2h42’38’). Al fianco della Giordano è rimasta solo Josephine Wangoi, keniana naturalizzata italiana e bresciana d’adozione. Poi, al 32° km, la Giordano ha iniziato a prendere il largo e il suo vantaggio è progressivamente aumentato, sino a sfiorare i 2 minuti. Alla fine, comunque, primato personale per entrambe: 2h35’36’ per la Giordano, 2h37’21’ per la Wangoi. La vittoria della Giordano è una soddisfazione anche per l’Atletica Industriali (società per la quale Laura è tesserata a livello Fidal) e per la Silca Utralite (club con il quale la neocampionessa italiana di maratona eccelle nel duathlon e nel triathlon): sono due tra i sei sodalizi organizzatori della Treviso Marathon. Un gruppo che anche oggi, nonostante la particolare situazione metereologica, ha dato ottima prova di sé: 2.900 i classificati entro le sei ore del tempo massimo, tra i quali una quarantina di disabili. Assegnati anche i titoli italiani master. Classifiche.
Uomini: 1. Migidio Bourifa (Valle Brembana) 2h14’14’, 2. Mostafa Errebah (Pod. Savigliano) 2h15’31’, 3. Giorgio Calcaterra (Futura Roma) 2h20’56’, 4. Hermann Achmueller (Sudtiroler) 2h21’24’, 5. Said Boudalia (Friulintagli Brugnera) 2h21’34’, 6. Filippo Lo Piccolo (Aics Violetta) 2h21’34’, 7. Linus Nilsson (Sve) 2h26’21’, 8. Franco Plesnikar (Us M. Tosi) 2h26’37’, 9. Salvatore Nicosia (Athl. Terni) 2h27’22’, 10. Enrico Vivian (Vicentina) 2h27’33’.

Campionato italiano master.
MM35:
1. Mostafa Errebah (Savigliano) 2h15’31’.
MM40: 1. Migidio Bourifa (Valle Brembana) 2h14’14’.
MM45: 1. Salvatore Nicosia (Athl. Club Terni) 2h27’22’.
MM50: 1. Ivano Arduin (Lupatotina) 2h37’26’.
MM55: 1. Virginio Trentin (Idealdoor Lib. Biagio) 2h43’03’.
MM60: 1. Hermann Schaiter (Sudtiroler) 2h42’01’.
MM65: 1. M. Ruggero Vidale (Voltan Martellago) 3h04’21’.
MM70: 1. Ezio Pravisani (Us Mario Tosi) 3h47’08’.
MM75: 1. Antonino Caponetto (Cibeno) 3h51’01’.
Disabili. Carrozzine olimpiche: 1. Marcel Hug (Svi) 1h26’04’, 2. Richard Colman (Aus) 1h34’00’, 3. Enzo Masiello (Sportdipiù) 1h34’47’.
Hand bike: 1. Stefan Baumann (Ger) 1h03’16’, 2. Paolo Cecchetto (Team Pulinet) 1h03’18’, 3. Giovanni Achenza (Disabili Sport).
Treviso Marathon In Line (40 km): 1. Colombia Rosero (Col) 1h04’21’, 2. Stefano Galiazzo 1h08’10’, 3. Riccardo Bugari 1h08’10’. Treviso Marathon In Line (20 km): 1. Matteo Diamanti 54’45’, 2. Nicolò Pascutti 54’45’, 3. Nadir Marchetto 54’45’.        


Donne: 1. Laura Giordano (Industriali Conegliano) 2h35’36’, 2. Josephine Wangoi (Paratico) 2h37’21’, 3. Ornella Ferrara (Bovisio Masciago) 2h42’38’, 4. Veronica Vannucci (Atl. Vinci) 2h43’22’, 5. Manuela Manca (Amsicora) 2h48’46’, 6. Monica Carlin (Brema Running Team) 2h51’06’, 7. Loretta Giarda (Avis Gambolò) 2h54’11’, 8. Stefania Satini (Dolomiti) 2h54’12’, 9. Michela Ipino (Bassano Running) 2h55’04’, 10. Ulrike Raich (Telmekom Team) 2h56’51’.

Campionato italiano master. MF35: 1. Josephine Wangoi (Paratico) 2h37’21’.
MF40: 1. Ornella Ferrara (Bovisio Masciago) 2h42’38’.
MF45: 1. Morena Dal Pos (Aviano) 2h59’41’.
MF50: 1. Antonella Parrella (Atl. Buja) 3h26’10’.
MF55: 1. Verena Brenner Piccinin (Brugnera Friulintagli) 3h25’04’. MF60: 1. Diana Schenone (Podistica Peralto) 3h32’08’.
MF65: 1. M. Antonio Busatta (Lib. S. Pietro) 4h29’11’.
Disabili. Hand bike: 1. Murielle Lambert (Fra) 1h25’27’, 2. Valeria Corazzin 1h47’55’, 3. Giuliana Spaggari (Gioco Pol.) 1h57’28’. Treviso Marathon In Line (40 km): 1. Laura Lardani 1h18’57’, 2. Silvia Arzuffi 1h18’57’, 3. Erika Zanetti 1h18’57’.
Treviso Marathon In Line (20 km): 1.  Giulia Spagna 54’45’, 2. Alice Tonello 54’45’, 3. Lara Sartori 56’22’.


 


 

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

  • Salvatore Puglisi Athletic Club Belluno

    Era alla ricerca di notizie presso amici e video e trovo l’articolo su Podistidoc, apparso con lodevole tempestività. Bravi!

  • marco russo

    nel 1991 a verona nel gruppo sportivo militare conobbi questo talentuoso atletino che mi tirava il collo in allenamento insieme all’amico cesare bizzotto di padova. un “marocchino” che parlava bergamasco. una simpatia unica. quell’amico ci ha dato tante soddisfazioni e 18anni dopo ci sorprende ancora: il mio amico migidio è campione italiano di maratona a 40anni!

  • Sebastiano Melita G.S Indomita Torregrotta (ME)

    Scusate qualcuno sa dirmi chi è il campione italiano SENIOR MASTER di maratona visto che leggo come vincitore del titolo MASTER M40 Migidio Bourifa , E M35 Mostafa Errebah ECC. Ecc. ?????? Naturalmente sono tesserati come MASTER giusto?

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>