Cronaca — 27 marzo 2011

Treviso, 27 marzo 2011 – Due secondi, e una volata incerta sino all’ultimo, per decidere il destino dell’8^ Treviso Marathon. Sul gradino più alto del podio, Hamed Nasef, trentaseienne marocchino d’adozione brianzola che nella Marca ha conquistato il successo più importante della carriera, abbassando il personale di quasi un minuto (2h13’57’). Ma alla festa hanno partecipato anche l’algerino Tayeb Filali, debuttante da 2h13’59’, sconfitto in volata da Nasef; l’azzurro Francesco Bona, bronzo in 2h14’59’ (quasi due minuti in meno rispetto al tempo che lo scorso autunno gli ha fruttato il bronzo ai Mondiali militari di Atene); e persino il quarto classificato, Stefano Scaini, autore di un bell’esordio (2h16’48’), mentre la moglie, Anna Incerti, numero uno della maratona italiana, era impegnata alla Stramilano. Dopo un passaggio a metà gara in 1h06’10’, la corsa, per le sorti azzurre, si è decisa tra il 25° e il 30° chilometro, quando Bona ha perso gradualmente contatto dal gruppo di testa, abbandonando ogni ambizione di vittoria, e l’italo-marocchino Said Boudalia, un altro dei pretendenti al podio, si è ritirato, dopo una prima parte di gara da protagonista. ‘Sono mancato nel momento decisivo – ha detto Bona -. Speravo in un tempo inferiore alle 2h14’, perché la preparazione era andata bene, ma mi accontento: ho fatto comunque un bel salto di qualità‘. Nasef è così diventato il secondo marocchino, dopo Kisri (2006), a conquistare la Treviso Marathon. Tutto italiano, invece, il podio della gara femminile. La grande favorita della vigilia, Laura Giordano, partita subito all’attacco (1h16’40’ il passaggio alla mezza), è entrata in crisi nell’ultimo quarto di gara. La rimonta di Martina Celi, classe 1987, si è concretizzata al 37° chilometro, quando la giovane toscana, 23 anni, allieva di Piero Incalza, ha raggiunto e superato l’atleta della Industriali Conegliano. A quel punto, non c’è più stata gara e la Celi, sul traguardo di Borgo Mazzini, ha festeggiato anche il nuovo, ampio primato personale: 2h36’14’. Non male per una ragazza che ha fatto l’esordio sulla distanza solo lo scorso ottobre a Venezia. ‘Non avendo una grande velocità di base – ha detto la nuova regina di Treviso, accolta sul traguardo anche dal campione olimpico Stefano Baldini -, preferisco partire piano e uscire alla distanza. La scelta ha pagato, mi sono migliorata di quasi sei minuti rispetto all’esordio. Spero sia solo l’inizio’. Con Nasef e la Celi, Treviso ha applaudito la vittoria di Alex Zanardi nella prova disabili. La sfida con Paolo Cecchetto (che l’aveva battuto nel 2010, complice un errore di percorso dell’ex pilota di Formula Uno) e il francese Joel Jeannot si è svolta su ritmi elevatissimi: Zanardi ha chiuso in 1h03’01’, suo miglior tempo di sempre. Cecchetto e Jeannot gli sono arrivati a ruota. Oltre 2.500 gli atleti al traguardo (ai 2.253 podisti si sono aggiunti circa 300 pattinatori, con lo svizzero Wildmer e la pugliese Turchiarelli davanti a tutti). Applausi anche per l’ex azzurro di casa, Salvatore Bettiol, 49 anni, 63° assoluto in 2h48’04’. Mentre l’ex primatista italiano di salto in alto, Paolo Borghi (2.28 nel 1980), all’esordio, ha concluso in 5h20’14’. A margine dei 42 km, circa 3000 partecipanti nella Tuttincorsa, la doppia marcia stracittadina che ha invaso le vie di Treviso in attesa dell’arrivo della maratona.

CLASSICHE. Uomini:
1. Hamed Nasef (Mar/Fanfulla Lodigiana) 2h13’57’, 2. Tayeb Filali (Alg/Campidoglio Palatino) 2h13’59’, 3. Francesco Bona (Aeronautica) 2h14’59’, 4. Stefano Scaini (Running Club Futura) 2h16’48’, 5. Gianluigi Pasetto (Calcestruzzi Corradini Rubiera) 2h21’43’, 6. Hannes Rungger 2h21’50’, 7. Michele Bedin (Assindustria Rovigo) 2h27’18’, 8. Giorgio Zanta (S. Marco Venezia) 2h27’48’, 9. Guenther Mair 2h31’14’, 10. Stefano Benincà (Runners Team Zanè) 2h32’01’.

Campionati Us Acli: 1. Giuseppe Di Stefano (Silca Ultralite Triathlon) 2h49’44’, 2. Alessandro Splendore (Us Acli Bastia) 2h54’36’, 3. Nello Stefan (Silca Ultralite) 2h57’51’.

Handbike: 1. Alex Zanardi (Giambenini Pescantina) 1h03’01’,  2. Paolo Cecchetto (Team Pulinet Handybike) 1h03’02’, 3. Joel Jeannot (Dordogne) 1h03’03’.

Carrozzine olimpiche: 1. Heinz Frei (Svi) 1h26’39’, 2. Cornel Villiger (Svi) 1h26’54’, 3. Tobigs Loetscher (Svi) 1h26’55’.

Roller: 1. Severin Widmer (Team Rollerblade) 1h01’31’, 2. Stefano Galiazzo (Skating Club Cassano D’Adda) 1h01’39’, 3. Roberto Screpanti (Vitamine Co Efect 3) 1h01’39’.  

Half marathon roller: 1. Daniel Niero (Scaltenigo Roxa) 34’45’, 2. Filippo Dacy (Gruppo Cosmo Noale) 34’45’, 3. Andrea Risoli (Gp Mobili Cantù) 34’46’.

Donne: 1. Martina Celi (Esercito) 2h36’14’, 2. Laura Giordano (Industriali Conegliano) 2h38’35’, 3. Daniela Gilardi (Valmadrera) 2h47’55’, 4. Rosanna Saran (Idealdoor Lib. S. Biagio) 2h59’28’, 5. Federica Poesini (Marathon Club Città di Castello) 2h59’40’, 6. Tiziano Scorzato (Malo) 3h10’05, 7. Sara Tomè (Atl. Vittorio Veneto) 3h10’08’, 8. Eva Vignandel (Podisti Cordenons) 3h10’33’, 9. Cecilia Di Benedetto 3h10’45’, 10. Alessandra Testa (Running Club Futura) 3h12’23’.

Campionati Us Acli: 1. Antonella Feltrin (Roncade) 3h24’11’, 2. Sabrina Cincotto (Mottense) 4h04’14’, 3. Anna Marcuzzo (Silca Ultralite) 4h05’38’.

Società Us Acli: 1. Silca Ulltralite.

Handbike: 1. Marieke Vervoort (Bel) 1h58’08’.  

Roller:
1. Giovanna Turchiarelli (Team Alessi) 1h12’12’, 2. Francesca Lollobrigida (Team Alessi) 1h12’12’, 3. Erika Zanetti (Pattinatori Spinea) 1h12’12’.

Half marathon roller: 1. Daniel Niero (Scaltenigo Roxa) 34’45’, 2. Filippo Dacy (Gruppo Cosmo Noale) 34’45’, 3. Andrea Risoli (Gp Mobili Cantù) 34’46’.   


 


 


 


 


 


 


 


 


 

Autore: Mauro Ferraro ufficio stampa

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>