Medicina slide — 16 novembre 2015

traumaIl 4% circa di tutti gli sportivi subiscono un incidente all’anno durante l’allenamento (25%) o durante le competizioni (75%). Le cause possono essere sia endogene sia esogene. Per la maggior parte si tratta tuttavia di una combinazione di più fattori.

Cause Esogene:

  • clima freddo
  • insufficiente riscaldamento
  • terreno
  • scarpe
  • alimentazione sbagliata

Cause Endogene:

  • condizione di allenamento insufficiente
  • stanchezza psicologica e fisica
  • stati di carenza dovuti all’alimentazione
  • lesioni non completamente guarite
  • fase di rigenerazione troppo breve dopo uno sforzo considerevole

Per prevenire le lesioni sportive si consiglia,in generale,un accurato programma di allenamento. Nella fase iniziale l’allenamento dovrebbe includere una sufficiente fase di riscaldamento. A seconda della misura e dell’intensità del carico l’allenamento deve intensificarsi lentamente. Fondamentalmente,per tutti coloro che iniziano un’attività sportiva,si consiglia un esame medico approfondito che deve essere ripetuto a intervalli di tempo regolari. In caso di lesione sportiva (non chirurgica) degli organi di portamento e di movimento si procede secondo lo schema P.A.C.

  • P = Pausa,interruzione dell’attività sportiva,esame per determinare il danno.
  • A = ”acqua”ghiacciata,immediato raffreddamento: bendaggio compressivo con ghiaccio (non adatto per  ferite aperte)
  • C = compressione,fasciatura con pressione e tensione moderata.

A questo seguono ulteriori analisi e diagnosi per stabilire la terapia più adeguata. Le lesioni sportive si manifestano solitamente con gonfiore, dolore e limitata mobilità della zona colpita. In funzione del tipo di lesione si devono considerare le misure fisioterapiche,farmacologiche ed operative. Una lesione porta all’accumulo extravasale di sangue e liquido corporeo nel tessuto connettivo interstiziale. La quantità di carico linfatico non fisiologico che viene così a crearsi provoca dei disturbi di permeabilità che mantengono il gonfiore ed è causa di dolore per il rilascio di mediatori. Per accelerare la guarigione è fondamentale agire sul carico linfatico sia con misure fisioterapiche che con ottimi  rimedi naturali, che riducendolo favoriscono ed accelerano il processo di guarigione. Ma, come è giusto che sia, l’importante è prevenire e non curare. Quindi oltre a fare molta attenzione ai fattori esogeni ed endogeni che possono favorire gli incidenti sportivi impariamo ad usare prodotti della medicina naturale (no doping) che servono a ritardare la degenerazione dei nostri  tessuti, facendo sì che la nostra vita sportiva sia quanto più lunga possibile. Quello che conta, per noi amatori dello sport, non è la prestazione in assoluto ma la durata nel tempo delle nostre prestazioni sportive.

Buona corsa trail a tutti.

Dottor Giovanni Acampora
mail: giovanni-acampora@virgilio.it
cell: 3392037673
https://greendoctoracampora.wordpress.com/

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>