Cronaca — 18 agosto 2009


Prima tappa: Stio/Cardile di 15 km.


Stio: una bella atmosfera ci accoglie alla partenza, in piazza. Si sente nell’aria la voglia dei tanti di vivere intensamente questa che è una delle gare a tappe più coinvolgenti in Italia.


Percorso: duro solo nella primissima parte (3,5 km), poi un dolce scendere verso Cardile;


Cardile: splendida accoglienza, bel pubblico, tantissimi gli applausi: per tutti.


Abdelhadi Ben Khadir. In grande condizione, va via dal secondo chilometro, con un parziale in salita di 3’10”. Non si accorge di aver fatto il vuoto alle sue spalle e mantiene alto il ritmo, fino a rilassarsi totalmente nell’ultima parte di tappa. Giunge al traguardo con quasi 1′ di vantaggio sul connazionale El Mouaddine Abdelouab e oltre 2′ dall’altro Magrebino El Madi El Yazid. Tempo finale del vincitore di 45’18”. Media 3’01”, che deve tener conto però della positiva variazione altimetrica proposta dal tracciato.


Gli Italiani. Alfonso Ruocco (Isaura Valle dell’irno) è il primo dei nostri connazionali in gara. Solo poco più di un minuto lo separano dalla terza posizione. Attualmente è quinto, alle spalle dell’Algerino Hallag. Ottimo secondo (nella speciale classifica bianca, rosso e verde) è, a termine della prima delle cinque tappe, Remigio Montella (dell’Isaura Valle dell’irno). Terzo Italiano al traguardo Dario Mazzoleni, della Gav Vertona.


Elena Riva. La portacolori del Cus Genova vuole confermare la regola non scritta del “non c’è due senza tre”. Infaati, due le sue precedenti partecipazioni, due le sue vittorie alla Transmarathon. Avvenne nel 2002, avvenne nel 2007. Quest’anno punta al tris e lo fa capire da subito. 2’25” di vantaggio sulla seconda al traguardo la dicono lunga sulle intenzioni della fortissima atleta della città della Lanterna.


Podio donne: c’è e ci sarà battaglia per l’assegnazione delle posizioni sul podio. La Riva ha una marcia in più delle avversarie ma i gradini ai lati del podio sono e saranno ambiti da tante concorrenti. Corta è infatti la classifica femminile, almeno fino alla 6a posizione attuale.


Paola Zaghi, Daniela Russo, Sandra Masinara, Michelle Huschion e Anna Senatore (vincitrice dell’ultima edizione della Transmarathon) si daranno di certo battaglia fino alla fine. Senza escludere qualche inserimento ulteriore nella classifica che conta ad opera di chi, magari, al momento avrà saputo meglio gestire le risorse.


2° tappa: oggi ci attende una tappa non lunga (10 km) ma anche non facile. Torchiara come partenza, Ogliastro Cilento per Arrivo. Tappa nuova, così come nuove sono la maggior parte delle tappe di questa edizione. Il verde come motivo conduttore. Un verde spettacolare. Come solo il Cilento sa offrire.


Il Caldo. La prima tappa, nonostante l’orario di partenza (alle 18,15) non è stata caratterizzata da un gran caldo. Le previsioni lo danno in aumento, così come il tasso di umidità. Di questo gli atleti dovranno tener conto non poco, a partire da quest’oggi.


Roberto Funicello. Il patron della Transmarathon (nonché organizzatore della mezza Maratona di Agropoli) riesce sempre più a sbalordirmi. Capace di essere ovunque e di saper ragionare e tenere la calma anche nei monti più concitati. Non so proprio come faccia, ma lo fa e lo fa alla grande.


Le emozioni. Quelle non mancano e mai mancheranno. La Transmarathon riesce a coinvolgere atleti e pubblico. Ne avremo conferma ad ogni tappa: con l’agonismo e ancor più.

Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

  • d’avino vincenzo joy off running

    questa prima tappa di questa edizione di caratteristiche diverse dalle altre prime. per me gara molto piacevole e veloce . di mio gradimento.l’inserimento di questa tappa secondo me ha rotto tutti gli schemi ed ha inciso molto sul pèrosiego di tutta la manifestazione rendendola piu dura. buon proseguimento della manifestazione
    con un complimenti particolara a mister Funiciello per l’org. e al grande speaker mister Marco.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>