Cronaca slide — 17 giugno 2018

Questa mattina i monti della Carnia illuminati da un sole estivo sono stati teatro della 11^ edizione dell’International Sky Race® Carnia. Tiziano Moia portacolori dell’Atletica Gemona ha dominato sin dalle prime fasi di gara. Moia ha incrementato il via via il suo vantaggio sino a tagliare il traguardo della Skyrace in perfetta solitudine.

La gara, con una lunghezza di 24.500 metri e con un dislivello positivo di 2004 metri, organizzata dall’US Aldo Moro, ha assegnato i titoli tricolori di Sky nella categoria Master, incoronando campioni italiani Fabrizio Puntel e Anna Finizio.
Subito dopo la partenza un gruppetto composto da Matteo Piller Hoffer, Paolo Lazzara, Fabrizio Puntel, Nicola Giovanelli e Tiziano Moia ha preso il comando della gara. Al passaggio del Rifugio Marinelli il gruppetto viaggiava a vista con pochi secondi di differenza tra gli atleti. Al Passo Monte Croce Carnico è stato Tiziano Moia a transitare in prima posizione, nella salita verso le trincee delle prima Guerra Mondiale di Pal Piccolo e di Pal Grande il porta colori dell’atletica Gemona si è avvantaggiato ulteriormente.
La prima posizione è stata consolidata nella discesa finale che conduceva verso i laghetti di Timau dove era posto lo striscione d’arrivo. Tiziano Moia, ha chiuso con il tempo di 2:44’13’’. 
In seconda posizione con il tempo di 2:48’24 si è classificato Matteo Piller Hoffer, (Aldo Moro Paluzza) mentre Nicola Giovanelli, (Team La Sportiva) è salito sul terzo gradino.
In campo femminile l’atleta della società organizzatrice Anna Finizio ha dominato dall’inizio alla fine la Sky Race® alle sue spalle Martina Spangaro e Luigina Menean. La Finizio ha chiuso con il tempo di 3:35’:51’’, vestendo così anche il tricolore nella categoria Master. Martina Spangaro e Luigina Menean sono rispettivamente seconda e terza.
Per quanto riguarda il Campionato Italiano Master Fabrizio Puntel ha vinto, classificandosi in quarta posizione assoluta.
Nella prova a Staffetta in campo maschile Michael Galassi e Mirco Romanin vincono con il tempo di 2:38’01’, i tempi dei parziali sono 1:39’50’’ per la prima frazione e 58’11’’ per la seconda e ultima frazione. In campo femminile la vittoria è andata alla squadra composta da Rosy Martin e Paola Romanin.
Per la buona riuscita della manifestazione, oltre ai volontari del Soccorso Alpino civile, l’International SkyRace Carnia si avvale della collaborazione degli uomini del Soccorso della  Guardia di Finanza e dei Carabinieri, della Protezione Civile che mette a disposizione anche l’elicottero per l’assistenza e il soccorso, della Forestale Regionale, dell’A.N.A., del C.A.I.,  dell’ 8° Reggimento Alpini di sede a Venzone e Cividale del Friuli e di quattro medici volontari dislocati sul percorso di gara.

Classifiche 2018:

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>