Medicina slide — 11 marzo 2016

La prova, i rilevamenti ed i prelievi ematici avranno luogo sabato 12 e domenica 13 marzo

Il Dipartimento di Scienze Biomolecolari Sezione di BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA CELLULARE dell’Università di Urbino, il CTR Centro Terapia Riabilitativa di Reggio Emilia guidato dal Direttore Sanitario Dr. Roberto Citarella, l’Area Medica IUTA, l’Area Convegni IUTA, l’Area Tecnica IUTA ed infine, ma non certamente ultimi, alcuni atleti italiani specialisti della 24 ore allestiranno un importante test scientifico della durata di 24 ore.

La prova, i rilevamenti ed i prelievi ematici avranno luogo sabato 12 e domenica 13 marzo, in occasione della gara di 24 ore allestita appositamente ad inviti dalla IUTA e dal GP Biasola, sul tracciato stradale recentemente modificato, omologato e certificato Fidal, di 1.013 metri, intitolato a Giannetto Cimurri a Reggio Emilia.

Tale test, che verrà svolto con il riconoscimento del Centro Studi & Ricerche della Federazione Italiana di Atletica Leggera, è stato possibile grazie alla disponibilità offerta dal Dott. Citarella di mettere a disposizione, mezzi e persone idonei per i prelievi, ma anche per il successivo trasporto degli stessi ai laboratori di analisi e successivamente al Dipartimento di Scienze Biomolecolari Sezione di BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA CELLULARE dell’Università di Urbino.

La prova sarà assistita inoltre da carattere di ufficialità dei risultati, che saranno omologati dal GGG della Federazione Italiana di Atletica Leggera, Comitato Regionale Emilia Romagna e da apposita strumentazione elettronica di rilevamento dati.

Si tratta di un’occasione forse unica e irrepetibile, che ci darà la possibilità di conoscere e approfondire numerosi aspetti e tematiche, di ciò che avviene, soprattutto dal punto di vista fisiologico, in atleti ultramaratoneti in una gara di 24ore, al fine di migliorare  la performance, evitare o controllare crisi ed eventuali errori che spesso accadono durante le competizioni internazionali, pianificare anche l’allenamento e quant’altro concerne la preparazione degli atleti.

Oltre al CTR e all’Università di Urbino, un doveroso e significativo ringraziamento anticipato va alla responsabile dell’Area Convegni IUTA, Ing. Sara Valdo per l’impegno e il tempo dedicato a questa importante causa.

Un altro ringraziamento desidero rivolgere ad Antonio Tallarita e al GP Biasola per il supporto organizzativo, di primo livello, fornito a questo progetto.

Grazie per la diffusione che vorrete dare a questo importante e ritengo storico test.

Stefano Scevaroli

Coord. Tecnico Fidal Ultramaratona

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>