slide TuttoCampania — 10 settembre 2017

terzignoLe gare organizzate dalle società podistiche dei paesi vesuviani riescono sempre ha colpire nel segno.

Questa mattina nella cittadina Terzignese si è tenuta la seconda edizione della “Terzigno Corre”. Sinceramente è la prima volta che racconto una gara a cui non ho partecipato come atleta ma come spettatore. Sono infortunato.

Nel panorama podistico regionale la gara di Terzigno si inserisce nel circuito delle gare di dieci chilometri non tutti pianeggianti ma piacevoli da percorre. La pizza principale che ospitava l’evento si è presentata agli occhi del popolo podista  colorata e viva con tante persone in trepidante  attesa dello svolgimento dell’ormai annuale evento. Le istituzioni presenti hanno dato il giusto taglio ad una manifestazione che sicuramente avrà tante altre edizioni che miglioreranno di anno in anno.

 Ma riviviamo quella di oggi.

 I tanti appartenenti alla “terzigno corre” non hanno trascurato nessun dettaglio per offrire ai circa 500 iscritti il massimo di ospitalità e cortesia ed assistenza.  La sensibilità e la disponibilità del Neo Presidente (eletto prima dell’estate) e dei tanti componenti verso gli altri ed in particolar modo verso i disabili ha avuto il suo momento clou quando è stata presentata la joliette una bicicarrozza monoruota che può trasportare un disabile dandogli la possibità di vivere l’atmosfera di una gara podistica. Infatti i ragazzi della società organizzatrice sono partiti con largo anticipo trainando a turno la joliette con a bordo un ragazzo meno fortunato.

La gara come sempre si è snodata per le vie della cittadina vesuviana. Tanti gli spettatori lungo il percorso che non hanno fatto mandare il calore e l’incitamento che sono fondamentali nei momenti di crisi. All’arrivo bisogna elogiare il comportamento  sportivo tenuto da  Gianluca Piermatteo    che ha atteso l’arrivo di Daniele Russo   che negli utili 300 metri non ha girato verso il traguardo ma è andato dritto per pochi metri. Poi richiamato dai giudici di gara si è rimesso sul percorso verso il traguardo e come detto   lo sportivissimo Gianluca   gli ha dato strada  giungendo insieme sul traguardo. La vittoria è andata a  Daniele Russo anche se, mentre scrivo, la classifica ufficiale da la vittoria a Gianluca Piermatteo. Per le donne si è ripetuta la grande Annamaria Vanacore che ha bissato il successo di domenica scorsa a Sarno con una grande prestazione, come detto, su di un percorso no facile. Facce sorridenti e ricco rinfresco hanno allietato gli atleti che in tanti hanno atteso la cerimonia delle premiazioni. Concludo che se potessi dare un premio lo darei agli organizzatori che hanno festeggiato i loro due anni di attività in questi giorni. Se penso che con due anni di esperienza hanno raggiunto questi risultati chissà tra quanche anno.. …E speriamo che io possa parteciparvi. Forse sarò guarito. Un abbraccio a tutti gli amici runners.

Giuseppe Di Dato

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>