Cronaca — 15 maggio 2011

Clicca per l'immagine full sizeSi conferma la MetaMarathon tra Padula e San Rufo con tempo clemente, temperatura intorno ai 20 gradi, altra cosa rispetto alle intemperie dello scorso anno. Vi hanno partecipato circa 30 società con atleti provenienti oltre che dalla Campania da varie Regioni italiane in particolare dalla Basilicata, Calabria e Puglia. Da segnalare la presenza di atleti internazionali e delle Piume Nere della NATO, che si sono poi recati in visita alla Certosa di Padula.
Viva soddisfazione da parte del Comitato organizzatore che ha regalato una giornata di festa a tutti gli atleti, i quali hanno corso su un percorso interamente segnalato, animato all’arrivo con un villaggio allestito con la diretta Radio MPA, e un gustoso pasta party offerto dalla Pro Loco di San Pietro al Tanagro. Presenti anche le altre Pro loco limitrofe che con la Centrale del Latte di Salerno, hanno offerto prodotti tipici a tutti i partecipanti.
Gli atleti sono stati premiati dal Presidente FIDAL Campania Sandro Del Naia, accompagnato dal segretario FIDAL Marco PIscopo, che hanno apprezzato la manifestazione complimentandosi per l’organizzazione. Augurandosi nel contempo la crescita della gara e del Centro Sortivo Meridionale di San Rufo, dove è in corso la ristrutturazione degli impianti sportivi, che a breve vedranno sorgere una nuova pista di atletica.
La gara uomini è stata vinta da Morad El Murid della ASD Podistica Cava Picentini, secondo arrivato HAIJY Mohamed della LBM Sport Team, terzo Hallag Kamel dell’Atletica Aurora, che sale sul podio per la terza volta consecutiva. La gara donne è stata vinta da Concetta Franzese della società Atletica I Pini di Crispano, seconda e terza classificate rispettivamente Manfredelli Isa e Martino Maria Rosaria dell’Atletica Femminile Sedas Lauria.
Società vincitrice la CSU Atletica Aurora di Battipaglia, seconda la società lucana Podistica di Brienza, terza la ASD Polisportiva Folgore.
Gli arrivati fino al ventesimo posto della classifica maschile e femminile, e primi classificati delle categorie Master sono stati premiati con prodotti tipici della zona.
Sul sito www. metamarathon.it la classifica generale e a breve la pubblicazione delle foto della gara. Al prossimo anno per la IV edizione, ma a breve sul territorio con Metasport anche corse di 5 Km e 10 Km.

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

  • nappo andrea podisticavesuviana

    bella bella bella. ragazzi organizzatori tutto ok ristori spugnaggio, percorso ben segnalato continuate così siete sulla strada giusta per
    diventare una
    grande gara a livello di partecipanti un consiglio quando lo diventerà fatelo a numero chiuso così si può gestire inpeccabilmente come avete fatto voi ancora un altra cosa cheho molto apprezzato docce calde da 15anni che corro non avevo mai avuto il piacere di farla ambienti puliti e curati . grazie di tutto ragazzi ci avete fatto vivere una bella gara e una bellissima giornata complimenti ancora ci vediamo la prossima gara e saremo molti di puì ciaoooo

  • iasparro camaldolese

    Complimenti atutti vorrei aggiungere solo un particolare, i premi sono sembrati un pò miseri …….
    Ciao.

  • antonello LOMMITO,c.s.c. amici del ciclo, sez.podi

    Complimenti!
    una sacca portascarpe , una fascia tergisudore, il chip della TDS da restituire all’arrivo e soprattutto tanta umidità! L’importante , come sempre, è che anche questa manifestazione minore ha visto sul podio i soliti noti africani che per chiuderla in poco più di 1 h (1h 10′) non è che si siano affaticati più di tanto, ma non era una manifestazione per tapascioni? Come mai c’erano dei top runner anche da quelle parti? E non dovevano vedersi più?!
    La certosa di Padula e tutto il territorio sicuramente meritano un turismo più coivolgente, a voi la palla!

  • FREE BIKERS PRAIA A MARE CS

    Sostanzialmente la manifestazione è stata organizzata bene. Ottimo per docce acqua e spugnaggio durante la corsa. Ciò che non ci è assolutamnete piaciuto, è la premiazione. Considerato che il numero e la manifestazione la fanno gli “amatori”, non abbiamo capito il perchè siano stati chiamati sul palco solo i primi assoluti!!!! i premiati di categoria invece, sono dovuti andare in cerca del “gazebo” per trovare le classifiche, chiedere agli addetti il piazzamento di categoria effettuato, e se alla fine si rientrava tra i classificati per la premiazione, veniva consegnato il premio. Non ci sembra una giusta cosa, nè una soddisfazione per chi comunque ha faticato seppure per piacere, di ricevere un premio. Consigliamo per la prossima edizione di dare maggiore soddisfazione a tutti i premiati. In ultimo (la navetta per il ritorno alla Certosa), farne partire anche poco dopo la premiazione , se ci sono persone che hanno necessità di rientro debbono poterlo fare. Comunque bravi e ci vediamo il prossimo anno.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>