TuttoCampania — 27 giugno 2017

coppa cristofaroOggi alla sua XX edizione, la “Coppa Cristofaro” festeggia alla grande!

Il campo San Michele si presenta in una veste del tutto nuova, rivestito in erbetta sintetica per inaugurare il grande evento.

I preparativi fervono da mesi in casa Veneruso. In prima linea con loro amici, parenti, volontari. Nessuno si è sono risparmiato e ha dando il massimo apporto, offrendo sostegno, aiuto e manodopera affinché questa giornata venga ricordata come una delle più belle feste di sport e amicizia dell’anno.

Stupenda la location, ma stupenda in egual misura l’accoglienza, la cortesia e l’entusiasmo con i quali vengono accolti tutti gli ospiti invitati per l’occasione.

Si, invitati, perché questa non è una gara, ma una manifestazione ad invito, del tutto gratuita, nata per ricordare un amico, Cristofaro Veneruso, e farlo in un clima di sport, festa e allegria. Ogni anno la famiglia si supera riuscendo a regalare ai partecipanti un evento sempre più entusiasmante e coinvolgente.

24 squadre in gara, 18 maschili e 6 femminili, che si sfideranno nelle 3 specialità previste: 2000; staffetta 3 x 1200 e Americana.

Si parte in primo pomeriggio con le gare dei giovanissimi, e già si iniziano a riscaldare gli animi.

Alle 21,00 poi è gara vera, dove si parte subito con le due batterie dei 2000 metri. Si danno battaglia fin da subito grossi atleti del panorama podistico campano e non, appartenenti alle 24 squadre iscritte.

Subito dopo è la volta della staffetta, dove l’entusiasmo raggiunge le stelle. Il tifo è da stadio e ad ogni passaggio di testimone è un’ovazione!

Due batterie anche in questo caso dato l’alto numero di partecipanti.

L’americana però è altra storia. Si parte tutti insieme col Pepi a fare da “Sefty car” per i 200 metri di ricognizione utili per recuperare le forze e ripartire per lo sprint successivo.

I primi tre sprinrt prevedono l’eliminazione degli ultimi due atleti, dopodiché, da regolamento, ad ogni sprint va fuori l’ultimo giunto al traguardo. La sfida è entusiasmante e ci tiene col fiato sospeso fino alla fine, fino a decretare il podio con i tre vincitori.

Gara nella gara è la sfida tutta al femminile che vede donne agguerrite e combattive, avversarie per il tempo strettamente legato alla gara, ritornare amiche e complici subito dopo e godersi la festa che segue fino a notte fonda.

Questo il caso anche delle due squadre di amiche /avversarie, Runners e non solo/Neapolis talk show del team Cascone che, dopo agguerriti sprint, staffetta e 2000, si sono ritrovate a ridere e scherzare nel dopogara più unite di prima. Colgo l’occasione per salutare e ringraziare le amiche che mi hanno fatto divertire: Martina Amodio, Patrizia Picardi, Bruna Santelia, Maria Vlad e Rosaria Marangio, Grazia Razzano, Marina Lombardi, Teresa Galano e Alessandra Ambrosio.

A margine della manifestazione, dopo la cerimonia protocollare che ha premiato praticamente tutti, la classica braciata e fuochi d’artificio.

Una grandissima festa che si è conclusa in mattinata, per la quale non finiremo mai di ringraziare la famiglia Veneruso che ogni anno dà vita a tutto questo.

marilisa carranoMarilisa Carrano per Podistidoc.

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>