TuttoCampania — 27 aprile 2010

Si è tenuta stamattina, presso il palazzo del Volontariato, la conferenza stampa di presentazione della XIX edizione della Strabenevento, gara podistica che si terrà sabato 1° maggio. Hanno partecipato alla conferenza Paola Orlando, presidente della Strabenevento, Luigi Ionico, assessore allo Sport del Comune, l’atleta Gennaro Varrella e Serena Romano, presidente dell’associazione che sostiene i malati psichici ‘La Rete sociale’. L’incontro ha anticipato le novità di questa edizione che verranno illustrate in dettaglio nel corso della cerimonia ufficiale di venerdì 30 alle 18 nella sala Consiliare del Comune di Benevento.

‘L’intento della manifestazione – si legge in una nota – organizzata dall’associazione Amatori Podismo Benevento è consentire a ciascuno di provare l’emozione della gara: perciò ce n’è per tutti. Anche per chi soffre o ha sofferto di disagio mentale. Fra le novità di quest’anno, infatti, oltre alla presenza di un testimonial di eccezione come Giacomo Leone, già vincitore della maratona di New York, e oltre alla partecipazione alla gara di atleti di grosso calibro italiani e stranieri, gli organizzatori hanno deciso di utilizzare l’incasso dei biglietti di iscrizione alle gare per sostenere il progetto del Dipartimento di Salute Mentale di avvio al lavoro di un giovane: Giovanni, 31 anni, infatti, è riuscito a superare la malattia mentale e vivendo in una casa-famiglia insieme ad altri 4 disagiati mentali della stessa età, ha imparato a diventare autonomo”.

‘Il passo successivo alla riabilitazione, però, è il reinserimento nella società che nel caso di Giovanni diventa impossibile senza soldi, casa e lavoro – ha spiegato Serena Romano -. Perchè se nessuno gli offrirà la possibilità di rimettersi in gioco rischia di ricadere in depressione finendo ai margini della società dai quali faticosamente è stato aiutato a venire fuori’.

‘Perciò, questa ‘XIX Strabenevento’ ha deciso di destinare gli incassi dei biglietti di partecipazione alla costruzione del suo futuro’, ha annunciato Paola Orlando.

‘Sono un medico – ha aggiunto l’assessore Ionico – e ho cominciato a seguire le problematiche della salute mentale quando a dirigere il settore a Benevento c’era il dottor Renato Russo, prematuramente scomparso. Perciò, quando ho saputo che la Strabenevento voleva sostenere un progetto per la salute mentale, ho deciso attraverso il mio assessorato di dare un contributo’. Per dare la possibilità a tutti di partecipare alle gare, infatti, il costo del biglietto – acquistabile nello stand allestito vicino ai giardini della Prefettura o presso i Grandi Magazzini Buonvento – è di 3 euro che danno diritto ad un sacchetto-regalo contenente una maglietta della manifestazione, bottigliette di acqua e di succo di frutta, sorprese degli sponsor, un cappellino per i bambini, e per tutti , all’arrivo, un ristoro con pizza, dolci e frutta.


Il prezzo basso del biglietto è una scelta precisa: ‘Il podismo viene definito uno sport ‘povero’ perché non consente guadagni miliardari: ma è uno sport ricco di gloria e soddisfazioni – ha spiegato Gennaro Varrella.

Saranno tre i circuiti della manifestazione: uno per i piccoli che partiranno alle 11,30 da piazza Castello e dopo aver fatto di corsa quasi 1 km attraverseranno il traguardo per ricevere la medaglia che premierà i loro sforzi. Ma anche gli adulti che si avvicinano allo sport podistico potranno il primo maggio valutare se sono in grado di percorrere i 3 km della gara non competitiva riservata a chi ha più di 15 anni e non è iscritto a società sportive. Anche questo circuito parte da piazza Castello alle 11,30: in passato sono stati contati oltre 1000 atleti amatoriali.

La gara clou sarà quella podistica nazionale – con partenza sempre da piazza Castello ma alle 9,30 – alla quale è prevista quest’anno la partecipazione di atleti di grosso calibro.  Il testimonial dell’evento, Giacomo Leone, darà lo start alle varie competizioni e accompagnerà il pubblico nel seguire le gare sul megaschermo in piazza Castello.


Per ora hanno confermato la loro presenza:
Daniele Caimmi ( Fiamme Gialle) 11 presenze in nazionale;
Denis Curzi ( G.S Carabinieri Bologna) 7 maglie azzurre;
Giammarco Buttazzo ( C.S.O esercito) 11 presenze in nazionale e medaglia di bronzo in squadra agli europei di cross del 2009;
Giovanni Ruggiero (G.S. Forestale) 3° nel 2001 alla Coppa del mondo di Maratona di Edmonton e nel 2009 ai Campionati Italiani mezza maratona;
Liberato Pellecchia (aeronautica militare) campione italiano maratonina promesse, 4° campionati europei juniores mt 10000, 6° campionati europei promesse mt 10000, 66° campionati del mondo di cross (Ostenda 2001);
Gennaro Varrella, vincitore della Strabenevento nel 2004 e nel 2007, 1° alla gara di winter trial a Collelongo (AQ) 2010, 2° nel giro a tappe delle Dolomiti nel 2008, vincitore di due maratone Salerno-paestum e Baia Domizia;

Quanto agli atleti stranieri, ci saranno i marocchini: Lamaschi (vincitore della scorsa edizione della Strabenevento), Bengadir e Roqti Abderrafii e 2 keniani: Julius Too e Zekiel Kiprotich Meli.

Infine tra le atlete femminili da segnalare oltre alla nostra Deborah Toniolo (Forestale – 5 presenze in nazionale), le 2 marocchine Labani Soumiya, atleta di grande valore che ha partecipato a molti mondiali con la nazionale del Marocco e Miriam Lamaschi.


Autore: Adolfo Boffa

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>