Curiosita slide — 20 aprile 2017

annaritaUna leggenda dell’atletica italiana. Campionessa, atleta, marciatrice, donna e madre. UNA STORIA SEMPLICE, il docufilm sulla vita di Anna Rita Sidoti continua la sua marcia nei cinema dopo la vittoria come miglior documentario all’Overtime Festival di Macerata. Prodotto da .puntozero e Raining Film è nelle sale italiane con Movieday dal 24 Marzo, con il supporto di FIDAL e di Unipol Sai Assicurazioni. E dopo aver riempito le platee di tutta la penisola, domani giovedì 20 aprile arriva a Roma con una serata-evento alle ore 21.30 al cinema Caravaggio. In prima fila ci saranno Antonella Palmisano (Fiamme Gialle), quarta ai Giochi Olimpici di Rio nella 20km di marcia, e Marco De Luca (Fiamme Gialle), azzurro della 50km di marcia. Con loro, tanti amici di Anna Rita, rappresentanti del mondo dello sport e dei media, ma anche gente comune che dello scricciolo d’oro conserva un ricordo speciale.

UNA STORIA SEMPLICE – Caldo, asfalto, una statale che corre lungo la costa della Sicilia. Provincia di Messina. C’è una donna che cammina. Avanti e indietro lungo la 113, due corsie che collegano Patti e Gioiosa Marea. All’inizio chi le passa a fianco urla qualcosa in dialetto. Poi, la riconoscono. È Anna Rita Sidoti. È chidda chi cammina, quella che cammina. Quella che da queste parti è una leggenda. E non solo da queste parti. Campionessa, atleta, marciatrice. Sul tetto del mondo, con l’oro attorno. Donna, madre, studentessa. Moglie, amica, compagna. Siciliana, italiana, di tutti.

UNA STORIA SEMPLICE è la storia di Anna Rita, marciatrice italiana, campionessa Mondiale e Europea. Uno “scricciolo d’oro” come l’ha definita Candido Cannavò, direttore storico della Gazzetta dello Sport. Una donna dalla generosità e dalla tenacia incredibile per chi l’ha conosciuta. Un’amica e una mamma sorridente, generosa, altruista, determinata. In tutte le situazioni della vita: durante le gare, negli allenamenti, nei ritiri di oltre 200 giorni l’anno. Nella maternità. nell’amore per la propria terra. Nella malattia. Un viaggio, una vera e propria marcia all’interno della sua vita con testimonianze di amici, familiari, ex compagne e allenatori. La strada di Anna Rita raccontata passo dopo passo. In tutte le sfaccettature di una donna che ha lasciato un segno in coloro che l’hanno incontrata. Tra trofei, sorrisi, soddisfazioni professionali e personali. In Sicilia, in Italia e nel mondo.

ufficio stampa fidal

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>