Atletica News — 11 settembre 2010

Grande festa dell’atletica allo stadio Comunale di Marano per il 6° Meeting internazionale di atletica leggera ‘Città di Marano’. La pioggia non ha fermato centinaia di appassionati, che sono giunti sugli spalti per seguire la manifestazione, che ha visto un testimonial d’eccezione, l’ex-recordman dei 200m Pietro Mennea. ‘Questo è un meeting fondamentale per la promozione dell’atletica al sud – ha spiegato Mennea – bisogna far conoscere questo sport nobile, che sembra essere stato dimenticato in Italia. Eventi simili servono a spingere i ragazzi ad avvicinarsi all’atletica, in un anno importante per lo sport italiano. Ricorrono, infatti, i 50 anni dall’Olimpiade di Roma, ma anche i 30 dalla mia medaglia d’oro alle Olimpiadi di Mosca, che rappresentarono un momento di svolta per lo sport internazionale. Ricordare momenti così importanti per lo sport italiano deve servire a promuovere questa disciplina e portare in pista tanti ragazzi. Sono anche io un uomo del sud e mi impegno affinché nel meridione l’atletica rinasca, per questo ho dato anche la mia disponibilità per una candidatura alla presidenza Fidal nel prossimo quadriennio’.
Le gare hanno visto subito un risultato a sorpresa. Dopo le vittorie di Lingua e Vizzoni nelle edizioni precedenti, la gara del lancio del martello di Marano è andata a un argentino, Juan Ignacio Cerra, che con 69.60m ha preceduto Marco Lingua (68.04m) e Pellegrino Delli Carri (64.85m). Al vincitore di questa gara è stato assegnato il trofeo intitolato alla memoria di Luigi Morra, operatore Rai distintosi per l’impegno a favore dello sport maranese. Si è poi disputata la gara dei 110m ostacoli femminile, con il successo di Veronica Borsi (13’54) davanti a Manuela Vellecco e Flavia Arcioni. Conferma nella spettacolare gara dei 400m per Matthew Gnaligo, del Benin, che ha bissato il successo dello scorso anno con il tempo di 46’96 davanti a Domenico Fontana (47’23) e Erik Milazar (47’68). Nel lancio del disco vittoria per Valentina Anniballi con 52.83m, nuovo primato della pista, davanti a Stefania Strumillo (47.62m) e Valentina D’Urzo (41.94m)Arrivo spettacolare nei 100m maschili al 6° Meeting internazionale di atletica leggera ‘Città di Marano’. I due favoriti della vigilia, Simone Collio e Fabio Cerutti, hanno lottato fianco a fianco fino all’arrivo, dove Collio ha superato Cerutti di un solo centesimo (10’59 contro 10’60), anche perché Cerutti, avanti nella prima parte, si è girato scherzosamente verso il compagno mostrandogli la lingua e perdendo così il vantaggio accumulato. Terzo Stefano Dacastello con 10’97. ‘La pista è veloce – ha spiegato Collio – ma con la pioggia non potevamo fare di più. Cerutti è stato simpatico e ha messo un po’ di pepe alla gara, spero di trovarlo presto in nazionale nella staffetta’. Per Cerutti una buona prova in vista del prossimo anno: ‘Mi sono divertito – ha spiegato – è stata una bella gara, ora penso al prossimo anno, perché voglio difendere l’argento europeo nei 60m indoor’
Sorpresa, invece, nei 100m femminili, dove l’attesa campionessa italiana Manuela Levorato è stata squalificata per una falsa partenza; il successo è andato a Giulia Arcioni con 11’96, davanti a Jessica Paoletta (12’01) e Mariaelisa Sannino (12’89). ‘In diciassette anni – ha spiegato la Levorato – è la mia seconda squalifica. Mi dispiace perché non ho potuto onorare al meglio questa splendida manifestazione’. Vittoria spagnola nel salto in lungo, con Luis Felipe Meliz che con 7.69m ha preceduto Ferdinando Iucolano (7.21) e Stefano Dacastello (7.19m). Nei 3000m femminili dominio africano con Nelly Ngeiwo (Kenia), che ha vinto allo sprint in 9’32’18 (nuovo record della pista), davanti alle etiopi Asmerawork Bekele (9’32’48) e a GebreJyes Zewdinesh (9’34’38).
Termina con la vittoria di un campano, Gilio Iannone, negli 800m con il tempo di 1’51’61, davanti a Dario Ceccarelli (1’52’09) e al keniano Kipketer Tuwey (1’52’62), il 6° Meeting internazionale di atletica leggera ‘Città di Marano’. Nel salto in alto vittoria per Alessandro Talotti con 2.17m, davanti ad Andrea Lemmi (2.14m) e Nicola Ciotti (2.14m). Nei 400m ostacoli ha trionfato Gianni Carabelli con 50’59 su Giacomo Panizza (51’19) e Sergey Borodin (51’97). Nell’ultima gara, i 3000m, successo per il keniano Josethat Coech con il tempo di 7’59’78, davanti al connazionale Paul Loyangata (8’01’04) e all’italiano Simone Gariboldi (8’02’17).
Anche l’edizione 2010 del Meeting di Marano si è avvalsa, come negli anni passati, della collaborazione di TeleCapriSport, che trasmetterà in differita domani alle 20 e lunedì alle 22 l’intera manifestazione. Una sintesi del Meeting sarà invece trasmessa da RaiSportPiù nei giorni successivi, con la telecronaca di Franco Bragagna.


 

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

  • pasquale raganati asa detur

    Niente male l’articolo, manca però un cenno alla vittoria dell’A.S.A. Detur del capitano Pino De Maio nella 3 X 1000 master !

  • Pino De Maio A.S.A. DETUR

    Carissimo Pasquale, ti ringrazio per avermi dato il titolo di capitano ne sono profondamente lusingato. E’ stata una bellissima esperienza che ci ha emozionati facendoci condividere insieme al nostro compagno Francisco un ricordo che rimarrà indelebile e prezioso nella nostra memoria. Personalmente sono abituato a subire forme di ostracismo da parte di alcuni giornalisti ed essere ignorato per le tante cose che faccio sia per la canzone napoletana e sia per i ragazzi particolarmente a rischio.
    La cosa che conta è quello che provi tu personalmente ed è quello che riesci a far provare a chi ti vuole bene, a chi ti stima. Ieri ci siamo gratificati ed emozionati facendo godere della nostra vittoria i nostri cari, ed amici che hanno assistito alla gara. Questo conta , chi ha scritto non credo che non abbia voluto menzionarci per una non considerazione agonistica, oltretutto è l’organizzazione che ha inserito questa gara master, anzi per la verità è stata una stonatura far partecipare alla stessa gare dei ragazzi di categoria assoluta. Da dire comunque che se ci siamo difesi onorevolmente. Credo e me lo auguro che sia semplicemente per mera distrazione.

  • SALVATORE ALBRIZIO NAPOLI NORD MARATHON

    grande pino,ma’ che’ ce imborta ma’ che ce frega sei un grande,un abbraccio dal tuo amico salvatore albrizio.

  • Pino De Maio A.S.A. DETUR

    Grazie Salvatore, ma tu sei più grande, ti seguo e sono contento che ti sei ripreso alla grande, mi sto divertendo con le gare in pista oggi ho fatto il 1500 a Cercola, stavo molto ma molto stanco, dopo la galoppata di ieri. domani ho la mia gara, gli 800 spero di farcela a vincere e poi ci dedichiamo alle gare lunghe spero di incontrarti alle colline. tuo carissimo amico Pino

  • francisco, asa detur

    sergente Fernandez ringrazia capitano De Maio e comandante Raganati per avermi passato il testimone in posizione privilegiata. Bellissima serata nonostante il tempo. Pioggia di star – keniani, Collio, Levorato… e De Maio!

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>