Maratone e altro slide TuttoCampania — 05 dicembre 2018

sorrento coast 2018Spettacolo! Spettacolo puro!

E’ questa la costante che si è registrata oggi, 02/12/2018 a Sorrento per l’Ultramarathona 54 km e la Panoramica 27 km.

Spettacolo di numeri, spettacolo di qualità, spettacolo di paesaggi, spettacolo di organizzazione.

Davvero una manifestazione magistralmente studiata e riuscita, composta da più eventi sportivi dalla logistica complessa per lunghezza di km e numeri da gestire, ricca di iniziative da coordinare con certosina meticolosità per garantire sicurezza, accoglienza e professionalità.

Ma la Napoli Running del Patron Capalbo Carlo non si è fatta trovare impreparata, anzi!

Si è presentata più che pronta a rispondere all’impegno con numerosissime forze in campo e personale di assoluta qualità e professionalità, direi il top in campo internazionale per questo tipo di eventi.

L’obiettivo, come confermato dalla voce del Patron Carlo Capalbo (President of Run Czech Organizing e Presidente della Commissione corse su strada della IAAF), quello di raddoppiare gli iscritti rispetto all’anno precedente e ci è riuscito alla grande.

Da mesi la società organizzatrice è in moto per portare a Sorrento questo grande evento che racchiude in sé criticità che solo fino a qualche anno fa sarebbero risultate insormontabili, ma che grazie all’esperienza ed alla professionalità della Napoli Running sono state gestite alla grande.

Tutto curato nei minimi dettagli, nulla è stato lasciato al caso, ogni dettaglio, dalla logistica alla sicurezza sul percorso, dall’accoglienza ai ristori ogni 5 km, ai bagni chimici lungo tutto il percorso. Tracciato monitorato in ogni sua parte con la collaborazione delle forze dell’ordine, protezione civile, volontari, ciclisti e quant’altro.

E che dire dello spettacolo paesaggistico che ha fatto da cornice?

E degli scorci meravigliosi che ad ogni curva apparivano in tutto il loro splendore agli atleti, distraendoli dalla loro fatica.

Sì, perché questo tracciato oltre a cotanta bellezza era decisamente tecnico e impegnativo nascondendo dure salite e lunghe discese.

Però, questo magico gioco di colori fatto di sole, mare, cielo, tanto verde, isole e colline ha avuto il potere di incantare questi poveri, malcapitati podisti che, prigionieri di questa malia hanno affrontato fatiche enormi quasi inconsapevoli, raggiungendo Sorrento sorridenti e soddisfatti con la promessa di tornare sicuramente l’anno venturo a ripetere la fantastica esperienza vissuta portando con sé amici e parenti.

Fin da sabato mattina Sorrento è in fermento, arricchita dalla presenza di tantissimi atleti giunti da ogni angolo d’Italia e da diversi stati europei per partecipare alle gare previste per l’indomani. Sono infatti 1500 gli iscritti provenienti da diverse nazioni.

Ospiti d’eccezione hanno arricchito l’evento: George Hirsch, President of the “New York Marathon” e Glen Latimer, responsabile degli atleti d’elite della Maratona di Londra.

Domenica 02/12/2018, ore 6,30 del mattino

Tutto è pronto, oltre 300 all’opera tra organizzatori, volontari e forze dell’ordine. Io e Salvatore, operatore di Telecapri Sport e Capri Event, chiamati a riprendere le gesta di questi coraggiosi temerari, sfidiamo in scooter il pungente freddo mattutino per poterli accompagnare in questa lunga cavalcata.

Sono appena le 7.00, il cielo è ancora scuro, e già le voci degli speaker, Gennaro Varrella e Carlo Cantales annunciano la partenza della 54 km!

Accompagnati dalle note di allegre canzoni e gasati dagli applausi dei presenti, partono oltre 300 ultramaratoneti alla conquista di Sorrento e Positano. Affrontano lunghe salite, discese mozzafiato e raggiungono posti paradisiaci, per poi fare ritorno a Sorrento stanchi ma contenti.

Noi rientriamo di fretta e furia per poter monitorare la partenza della Panoramica 27 km, che avviene alle 9.00 del mattino sotto gli occhi stupiti e divertiti di tantissimi tifosi e cittadini di questa sonnacchiosa Sorrento che si è definitivamente svegliata ed è pronta ad applaudire questi atleti che hanno scelto di onorare la gara.

Il colpo d’occhio è spettacolare! Ci sono 1200 podisti, 1200 casacche colorate che calpestano e invadono piazza Lauro riscaldati da un caldo e luminoso sole che splende alto nel cielo. La giornata è fantastica, gli atleti sono carichi, non ci resta che partire.

Sono le 9.00 in punto e il via viene dato con una precisione svizzera.

Gli atleti sono così tanti che non vi è nemmeno un metro di strada non calpestato. Nel chiacchiericcio generale lasciato nell’aria dal fiume di atleti, di confondono e a tratti si distinguono tantissimi dialetti e accenti provenienti da tutt’Italia e non solo. Questo ci dà l’impressione di essere in quelle competizioni internazionali dove ci si conosce e ci si riconosce, anche se si parla lingue diverse per il semplice fatto di condividere la stessa passione. Cadono le barriere, non ci separa niente, ci unisce l’amore per lo sport, per la corsa.

Seguiamo gli atleti monitorandone le gesta e accompagnandoli all’arrivo, coinvolti ed emozionati quasi quanto loro.

La family Run & Friends di 2 km completa questa entusiasmante carrellata di gare.

Ultramarathon 54 km vinta dal laziale Carmine Buccilli (ASD Atl. Santa Marinella) in 3h,18 e 23 migliorando il record della manifestazione di 10 minuti e 11”. Secondo gradino del podio per Federico Borlenghi (Triathlon Cremona Stradivari) 3h, 43 e 09, terzo gradino del podio per Maurizio Di Paolo (Passologico) 3h,54 e 03.

In campo femminile vince la finlandese Noora Katarina Honkala (Endurance Ultrarunning Tean Finland) in 4h, 01 e 01, campionessa nazionale di ultramaratona. Vince stabilendo il record femminile della manifestazione dichiarando “E’ un buon allenamento per le distanze che corro ed invito tutti a correrla”.

Secondo posto per Teresa Mustica (Delta Spedizioni) 4h. 33 e 01, terzo posto per Chiara Angeli (G. S. Il Fiorino) 4h, 40 e 44.

Ad entrambi i vincitori il Trofeo della costiera per aver raggiunto per primi il 50° km.

Panoramica 27 km vinta da Mohamed Hajjy (Atl. Castenaso Celtic Druid) 1h, 33 e 08, per lui un record di 90 maratone vinte su 130 corse.

Secondo posto per Gilio Iannone (International Security Service) 1h,35 e 24. Terzo posto per Giorgio Mario Nigro (Asd Pol. Atl. Camaldolese) 1h, 36 e 14.

In campo femminile vince Paola Di Tillo (G. S. Virtus) 1h,57 e 05, secondo posto per Carla Mazza (ASD Piano Ma Arriviamo) 1h,58 e 49, terzo posto per Ambrosio Alessandra (APD Amat. Atl. Napoli) 2h, 02 e 20.

Gran Premio Nastro Verde al 21° km per entrambi i vincitori.

Resoconto decisamente positivo con record di iscritti, record del percorso, presenze di grosso spessore a livello internazionale, tantissime le forze messe in campo per dar vita ad un evento davvero spettacolare. Bravi tutti, organizzatori, atleti e tutti coloro hanno collaborato all’ottima riuscita dell’evento.

Prima di concludere l’articolo voglio fare un saluto speciale e ringraziare di vero cuore Carlo Capalbo, Roberto De Blasio e Agata Gianluca.

Un ringraziamento particolare agli atleti che hanno reso possibile questo evento ed alla città di Sorrento che li ha accolti, acclamati e festeggiati.

marilisa carrano

 

 

 

 

Marilisa Carrano per Podistidoc.

 

 

 

 

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>