Cronaca slide TuttoCampania — 21 novembre 2016

 

reggia-2016Oggi, 20 novembre 2016, si è svolta, in quella che attualmente è la residenza reale più grande del mondo, simbolo di potenza e grandiosità, la terza edizione della “Reggia Reggia”.

Oltre 2500 al via in quella che è divenuta a viva forza una delle più affascianti e partecipate mezze maratone d’Italia.

Nello spettacolare scenario della maestosa Reggia di Caserta, fortemente voluta dall’allora Re di Napoli Carlo di Borbone (colpito dalle bellezze del paesaggio casertano) per reggere il confronto con quella di Versailles, ha preso vita la manifestazione.

Ed è proprio nella “Piccola Versailles” che stamane si sono riuniti migliaia di podisti provenienti da tutt’Italia, ed anche dall’Australia… Atale proposito un saluto speciale voglio farlo ad AnrewHolgate che dall’Australia, ha scelto la Reggia Reggia per esordire sulla distanza di 21 km.

Gli immensi spazi esterni di quella che dal 1997 è stata dichiarata dall’UNESCO patrimonio dell’umanità, egregiamente si prestano ad accogliere i tanti che hanno raccolto l’invito ed hanno deciso di esserci.

Una splendida giornata di sole arricchisce un paesaggio già di per sé spettacolare e l’allegra marea di podisti variopinti fa il resto.

Sparpagliati nei prati già si vedono tutti, impegnati nei ferventi preparativi che precedono la partenza. Zaini sparsi ovunque, tute, scarpette e completini già pronti per essere indossati.

La presenza massiccia delle forze dell’ordine che presiedono la partenza e monitorano il tracciato controllando il traffico per mettere in sicurezza gli atleti, i servizi sanitari, i volontari e l’impegno degli amici della Reggia Run del Presidente Rivetti Francesco non hanno lasciato nulla al caso.

Tutti i tasselli al posto giusto quindi per vivere una nuova emozione, che prende il via alle 9,00 in punto dal count down del mitico Marco Cascone.

5…4….3…2…1…VIA! E lo spettacolo ha inizio!

Uno spettacolo nello spettacolo: un vero e proprio fiume variopinto di cuori palpitanti, di emozioni e grinta che si lancia alla conquista di Caserta.

Noi che lavoriamo dietro le quinte, ci sportiamo di qualche km per raggiungere l’8°km, ed osservare il passaggio intermedio degli atleti. Già adesso possiamo saggiare la condizione dei capofila che si danno battaglia per le posizioni di testa e monitorare in tempo reale le fasi salienti della gara.

Gli atleti, compagni di “merende” di tante avventure domenicali, si susseguono senza soluzione di continuità e al loro passaggio non mancano di farmi sentire in colpa con i loro “Hey, ma oggi non corri?” “Non sei dei nostri”. Cari, dolci amici, non sapete quanto mi costa, ma purtroppo per ora le 21 km me le devo scordare, mi accontento però di seguire le gesta di voi temerari dalle retrovie.

Non riusciamo a goderci fino in fondo il passaggio di tutti che dobbiamo scappare alla Reggia per beccare l’arrivo dei primi, ed è un piacere cogliere il sorriso e la soddisfazione di chi ha portato a termine la sua fatica e raggiunto l’obiettivo sperato.

E da questo momento è un susseguirsi incessante di volti, di amici, di atleti, applauditi da una folla festante. Tra i tanti uno in particolare mi ha commosso… ha corso 21 km con le stampelle! Una forza e una determinazione incredibile, che dovrebbe essere da esempio a tutti.

Adesso però è ora per noi di dedicarci alle interviste di rito e, dopo la terza donna italiana al traguardo, l’australiano Andrew, Di Puoti, l’organizzatore e il Sindaco, una chicca … Oscar, un simpaticissimo cucciolone che con entusiasmo risponde alle accalorate domande di Aldo.

Ci avviamo alla cerimonia protocollare che chiude in bellezza questa stupenda mattinata.

JoashKoech, Julius Ronbo e AbdelkebirLamachi.

MeriyemLamachi,JanatHanane,Loredana Brusciano (prima italiana).

Ottima davvero l’organizzazione con Rivetti Francesco a coordinare il tutto, per regalare agli oltre 2500 atleti una bellissima giornata di sport e divertimento.

Un saluto e appuntamento alla 4° Reggia Reggia edizione 2017.

marilisa carranoMarilisa Carrano per Podistidoc.

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>