Cronaca slide — 07 luglio 2015

mezzaSono stati 500 coloratissimi runner ad animare l’altopiano più grande d’Europa questa mattina alla Mezza Maratona dell’Alpe di Siusi. Cinquecento, era il numero limite fissato per questa 21 chilometri, che si sviluppa su strade forestali e passerelle all’ombra dei giganti delle Dolomiti.

E sotto lo sguardo dell’imponente Sciliar è stato l’austriaco Simon Lechleitner, dopo il secondo posto nella precedente edizione, a trionfare, con il tempo di 1:22′.44” con un’ottima gara, comandata dal primo all’ultimo secondo. In seconda posizione ha chiuso il tedesco Fabian Alraun portacolori della PTSV Rosenheim, con poco più di un minuto di distacco dal vincitore. Alle sue spalle Simone Wegher della squadra Atletica Clarina Trentino per il terzo gradino del prodio.

Fra le donne il successo è stato per il terzo anno consecutivo di Petra Pircher, portacolori della Renner Club Vinschgau, che ha tagliato il traguardo in 1:38’32”. Dopo di lei è arrivata Cinzia Martini della formazione ASD Atletica Lupatotina, mentre a chiudere il podio troviamo la runner Birgit Klammer del team ASV Gherdeina Runners.

Un successo, quello della Mezza Maratona dell’Alpe di Siusi, sottolineato anche dalla provenienza dei partecipanti, che sono giunti da ben 11 nazioni differenti per poter correre nel magico scenario dolomitico. Oltre a questo clima internazionale la maratonina ha coinvolto anche gran parte dell’Italia, da nord a sud, dal Piemonte alla Basilicata, dalla Puglia al Friuli Venezia Giulia, con 49 province rappresentate.

«Non possiamo che dirci soddisfatti – spiega Alex Andreis, responsabile di Alpe di Siusi Marketing –  questa gara sta crescendo ogni edizione, come dimostra il sold out arrivato a quasi un mese dalla partenza e grazie a questo l’immagine dell’Alpe di Siusi come palestra per tutte le stagioni si rinforza di anno in anno. Ma l’estate non è ancora finita e ci aspettiamo un’ottima risposta anche per il Seiser Alm Running Expo del 26 e 27 luglio, dove mostreremo in anteprima le novità per la prossima stagione running».

Tra i premiati anche tre “podisti-fondisti” nella speciale classificata combinata con la gara odierna e quella dello scorso 4 febbraio, la Moonlight Classic di sci nordico: i vincitori sono stati Rosy Pattis, con il tempo totale di 3:20’12”, mentre fra gli uomini per coloro che avevano partecipato alla 30 km della Moonlight Classic successo di Giuseppe Ferrandi, vittoria invece di Armin Varesco che aveva invece scelto a febbraio il tracciato di 15 km.

Classifica Maschile

1. Lechleitner Simon     Austria              1:22.44,6
2. Alraun Fabian           Germania          1:23.48,1
3. Wegher Simone        Italia                  1:25.09,2

Classifica Femminile

1. Pircher Petra             Italia                  1:38.32,3
2. Martini Cinzia            Italia                  1:45.51,5
3. Klammer Birgit          Italia                  1:46.13,1

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>