Cronaca slide — 26 luglio 2015

spadaQualche nuvola lambisce le cime pronte a far da suggestiva cornice alla corsa in montagna mentre il Lagarina CRUS Team, con il solito nutrito gruppo di volontari si appresta a dar vita alla “17° S.Giacomoano -Altissimo” , tradizionalmente attesa dagli amici dell’altopiano di Brentonico.

Ritrovo e partenza dall’ Albergo San Giacomo con la famiglia Girardelli sempre in prima fila per la promozione dello sposalizio sport/turismo ad offrire la propria struttura coma quartier generale. Alle 10 puntuali i Giudici di gara hanno dato il via alla corsa con una sfilata di colori a rappresentare gli oltre 140 atleti che hanno serpeggiato sul costone verso i 2060m del Rifugio D. Chiesa, posto sulla vetta del Monte Altissimo dove Danny Zampiccoli ha collaborato con il CRUS nella distribuzione del Pasta Party offerto a tutti i presenti dopo il traguardo.

Cinque i km di un percorso durissimo, con quasi mille metri di dislivello concentrato in 4,5 km e pendenze affrontate da molti anche al passo di camminata veloce per la difficoltà di ottenere il gesto tecnico del passo di corsa vero e proprio. Ottima l’organizzazione con trasporto di sacche sulla cima a cura dei VVFF di Brentonico e lauto ristoro graditissimo oltre al già menzionato Pasta Party.

La gara maschile è stata decisamente dominata dal portacolori dell’ ANA Feltre Nicola Spada che ha preceduto di oltre 2 minuti il “camoscio” di Civezzano Antonio Molinari che strappa nell’occasione la maglia verde di Leader del Circuito Montagne Trentine al compagno di squadra Carlo Rigoni, dell’Atl. Trento, oggi  4°. A completare il podio ci pensa Emiliano Mazzarini (SSD Tremalzo) che nel finale recupera su Rigoni ed un bravo Parisi Davide coraggioso giovane del Lagarina CRUS Team.

Francesca Iachemet (Atl. Trento) , reduce soddisfattissima di medaglia di Argento Mondiale con la Nazionale ai Campionati di Lunghe Distanze, ferma il cronometro a 46’01, tempo di assoluto rispetto e mette alle proprie spalle Mirella Bergamo (GS Valsugana Trentino) ed una coraggiosa Elektra Bonvecchio (Atl. Trento) che conserva saldamente la maglia verde di Leader del Circuito.

 

Al termine del Pasta Party  tutti i presenti sono scesi a ripopolare la terrazza dell’ Albergo San Giacomo per una ricca premiazione che ha riconosciuto merito ed onore ai migliori interpreti delle varie categorie impegnate. Tra le squadre il Lagarina CRUS Team, con 29 atleti all’arrivo, si è aggiudicata il Trofeo Albergo San Giacomo davanti ad Atl. Team Loppio ed Atl. Trento.

Il Lagarina CRUS Team è già con la testa al prossimo impegno  in quanto organizzerà per  il prossimo venerdì, precisamente il 31 LUGLIO a CASTELLANO ( partenza 18.30 )la prima edizione agonistica di “Into the Wild”, quarta prova del circuito e corsa con un suggestivo scenario attraverso la selva di Daiano, nel comune di Villa Lagarina.

LagarinaCRUSTeam

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>