Cronaca — 05 settembre 2011

Rasura (So): Spettacolo in Valgerola con la 5ª edizione della Skyrace della Rosetta. Al campionato provinciale open 2011, nonostante un meteo inclemente che ha intervallato alcuni momenti di pioggia battente, 155 atleti provenienti da Lombardia e regioni limitrofe si sono dati battaglia sul selettivo e spettacolare tracciato di 21km con 3000m di dislivello totale. Nessun tracciato di riserva e tutto come da copione, quindi, per la manifestazione promossa e proposta dallo Sport race Valtellina. E se il cielo plumbeo ha in parte rovinato lo spettacolo privando atleti e supporter di uno scenario da favola, la gara è comunque risultata combattuta e in bilico sino alla fine. Pronti via e a dar fuoco alle polveri ci ha pensato l’ingegnere bergamasco Pietro Pellegrini. Reduce dal successo alla Valmasino Skyrace di solo sette giorni fa, il talentuoso runner orobico ha innestato le ridotte transitando al comando ai vari passaggi di Combana, Combanina, Stavello e Cima Rosetta. Alle sue spalle i diretti inseguitori si alternavano cercando di insidiare una leadership mai in discussione. Tra i pretendenti ad un posto sul podio, menzione d’obbligo ai vari Giovanni Tacchini, Paolo Gotti, Daniele Zerboni e Carlo Ratti. Combattuta anche la gara in rosa con continui cambi al vertice tra le azzurre Raffaella Rossi e Lisa Buzzoni. Qui, se l’oro era quanto mai incerto, a prenotare il bronzo ci ha invece pensato la portacolori della Valetudo Ester Scotti saldamente assestata in terza posizione. Come nelle edizioni precedenti la gara si è decisa nella lunga discesa che da Cima Rosetta (2142mslm) porta sino al traguardo di Rasura. All’altezza del Rifugio della Corte un Paolo Gotti in grande spolvero ha infatti ‘messo la freccia’ piazzando il sorpasso vincente. Per l’alfiere del GS Altitude arrivo in solitaria a braccia alzate sotto lo striscione d’arrivo in 2h06’46’ con 32′ di vantaggio sull’amico e rivale Pietro Pellegrini – 2h07’18’-. Terzo gradino del podio per il malenco di Lanzada Daniele Zerboni che ha concluso il proprio esordio su questo tracciato in 2h07’51’. A seguire nella top ten di giornata troviamo Giovanni Tacchini – 2h08’48’-, Carlo Ratti – 2h10’27’-, Dario Songini, Walter Trentin, Guido Rovedatti, Flavio Tomelleri e Fabio Ciaponi. Per quanto riguarda il podio in rosa, la ‘doppietta’ orobica è invece sfumata sul finale di gara quando la ‘signora Gotti’ Lisa Buzzoni ha messo un piede in fallo e subito il ritorno della mai doma Raffella Rossi. La valtellinese ha quindi bissato il successo 2010 chiudendo in 2h34’06’; argento per la Buzzoni in 2h35’09’ e bronzo alla Scotti che ha fermato l’orologio sul tempo di 2h43’06’. Giù dal podio Monia Acquistapace e Serena Piganzoli. CAMPIONI PROVINCIALI SONDRIESI 2011: Daniele Zerboni, Giovanni Tacchini, Dario Songini, Mario Barlascini, Giovanni Ferrari, Raffaella Rossi, Fernanda Ioli. TEMPI DA BATTERE: 2h00’13’ Gil Pintarelli 2010 2h33’56’ Raffaella Rossi 2010 INTERVISTE POST RACE: Paolo Gotti: «Sono contentissimo. Lo sarei stato anche per il secondo posto visto che considero Pietro Pellegrini un vero talento. Giustamente avere vinto è stato il massimo, soprattutto qui alla Rosetta, una gara che mi piace moltissimo e che ritengo ottimamente organizzata». Pietro Pellegrini: «Sul finale sono calato. Forse la stanchezza nelle gambe si è fatta sentire a soli sette giorni dalla Valmasino Skyrace. Va comunque benissimo così». Daniele Zerboni: «E’ una stagione che vivo alla giornata senza programmi, calendari e tabelle. Di settimana in settimana decido che gara correre in base alle sensazioni. Sono arrivato alla mia prima Rosetta dopo avere corso Red Rock e Valmasino Skyrace. Devo dire che la gara mi è piaciuta molto. Sono soddisfatto». Raffaella Rossi: «Ero partita pensando di amministrare le energie, invece la presenza di Lisa ha scombussolato i miei piani. Ciò nonostante mi è piaciuta questa sfida fatta di continui sorpassi. E’ stata motivante e ha reso la gara molto più combattuta». Lisa Buzzoni: «Sul finale quando mi hanno detto che mio marito era al comando ho pensato che si potesse fare doppietta. Poi una storta ha vanificato i miei piani. Va comunque benissimo così. Raffella oltre ad essere un’amica è un’avversaria che non permette la minima distrazione». Ester Scotti: «Questo terzo posto alle spalle di due campionesse come Lisa e Raffella per me vale come una vittoria. Sono felicissima di come è andata questa Rosetta». Massimo Zugnoni Responsabile della manifestazione: «Il meteo quest’anno non era certo dalla nostra, ma di prima mattina dopo un briefing con gli uomini del soccorso si è comunque deciso di correre sul tracciato originale. La gara è andata bene, gli atleti sono stati soddisfatti Quindi non mi resta che dire: ‘bene così’». Maurizio Torri cell. 329/5469483 mail: info@sportdimontagna.com sito: www.sportdimontagna.com

Autore: Maurizio Torri

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>