Cronaca — 22 giugno 2010

Si è costituito, accompagnato dal suo avvocato, l’automobilista che venerdì notte avrebbe  travolto a Maranello un podista, impegnato in una gara lungo la strada per l’Abetone. Ha 32 anni e subito dopo il grave incidente sarebbe scappato senza prestare soccorso all’atleta.
Nella caserma dei carabinieri di Sassuolo, nel modenese, i militari gli hanno contestato l’omissione di soccorso e lo hanno denunciato all’autorità giudiziaria. La macchina, risultata  intestata ad un’amica, è stata sequestrata.
L’automobilista, interrogato dai militari,  avrebbe dichiarato che nel buio della notte pensava di aver colpito con l’autovettura un animale, forse un capriolo e non vedendo nulla sull’asfalto avrebbe proseguito, allontanandosi. La sua versione è ora al vaglio degli inquirenti.
Intanto sono migliorate le condizioni dell’atleta bolognese di 36 anni, travolto mentre assieme ad altri sportivi era impegnato nella Podissima Modena-Abetone.  L’incidente, come si ricorderà è avvenuto nella nottata tra venerdì e sabato, a due ore dalla partenza della 7^ edizione della manifestazione, che come di consueto s’avvia a mezzanotte dal piazzale dell’Accademia militare di Modena, per terminare dopo 100 chilometri in cima all’Abetone.

Autore: Giovanni Mauriello

Share

About Author

Peluso

  • GIANNI IMPARATO

    VOGLIAMO DARE SEMPRE LA COLPA AGLI AUTOMOBILISTI; MA CHE CI FA UNA PERSONA DI NOTTE A CORRERE PER LA STRADA? MEGLIO CORRERE DI GIORNO E MAGARI NON PER STRADA DOVE PASSANO LE AUTO!

  • Massimo Gionta ASD Atletica Venafro

    Il problema non è di chi è la colpa, ma che non si è fermato!!!!! può anche darsi che se soccorso il podista si poteva salvare……….questo è gravissimo!!!!

  • Alfonso Nappo pozzuoli marathon

    vorrei rispondere al sig imparato ke la persona come la chiama lei e un podista ke stava gareggiando in una compedizione autorizzata quindi poteva succedere anke di giorno se non si chiudono le strade quando ci sono delle competizioni.

  • Andrea Abbati Podistica San Damaso

    La strada non si poteva chiudere e’ una corsa di 100km come fai a chiuderli tutti? Cmq gli atleti indossano pettorine lucine da minatore e cartarifrangenti colorati e si vedono lontani almeno 3 km al buio ed e’ il primo incidente in 7 edizioni!…poi se guidi ubriaco o stanco o vai forte come sembra lungo una strada dove da circa 2 mesi sai che c’e’ una corsa la colpa non puo’ che non essere dell’automobilista poi ognuno la pensa alla sua maniera ma parlare senza sapere le cose e’ giusto x dare aria ai denti! saluti

  • esposito lorenzo libero

    ,il fatto e’ che siamo antipatici a tutti gli automobilisti per invidia

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>