Cronaca — 06 luglio 2011

Gerardo Milo ed Elisa Cucchiarelli confermano la propria leadership anche nella seconda tappa del Giro podistico dell’Isola di Ponza, organizzato da Rossano Di Loreto con il supporto dello staff di Lupo Sport. La Cronoscalata che ha portato gli atleti dal belvedere di Chiaia di Luna alle pendici del Monte Guardia ha messo a dura prova i partecipanti all’undicesima edizione del Giro. Nonostante la brevità della gara, 1 chilometro e 600 metri, le ripide salite hanno saggiato la tenuta degli atleti, partiti ciascuno ogni trenta secondi, in ordine inverso rispetto alla classifica della prima tappa. Ha dimostrato ancora una volta di essere il migliore del lotto il lombardo Gerardo Milo (P.B.M. Bovisio Masciago) che ha concluso la sua prova in 6 minuti e 10 secondi, mantenendo la maglia rosa del Giro sulle sue spalle. Di nuovo secondo Maurizio Muggianu (Atletica Capanne Pro Loco) che ha pagato 18 secondi al vincitore, facendo meglio di pochi decimi rispetto a Mauro Iacobelli (Libertas Ostia Runner) insediatosi al terzo posto di giornata. Quarta piazza per il veneto Beppino Rizzo (Atletica Riviera Brenta), che grazie ai tre secondi guadagnati su Luca Mirabello (Gruppo Millepiedi Ladispoli) ha conquistato il terzo gradino del podio nella classifica generale.
Appaiati i due primi rappresentanti della provincia di Latina, Saro Fantozzi (Podistica Avis Priverno) e Luca Monescalchi (Nuova Podistica Latina): 6 minuti e 45 secondi per entrambi, nonostante fossero partiti a un minuto e mezzo di distanza.
In campo femminile la corese Cucchiarelli, che veste la maglia dell’Atletica Amatori Velletri, ha tagliato il traguardo dopo 7 minuti e 36 secondi, accumulando altri 40 secondi di vantaggio sulla piemontese Rosina Sidoti (Balangero Atletica) che la segue in classifica. Sempre terza Carmela Quitadamo (Atletica Muggiò), davanti a Luigia Ferracci (Podistica Avis Priverno).
Pochi gli stravolgimenti in classifica generale e nelle graduatorie delle categorie amatoriali, dove Claudio Capra (Atletica Muggiò) ha scavalcato Salvatore Bacioterracino (Podistica Bosco di Capodimonte) nella M50, mentre nella M60 Pasquale Restiglian (Atletica Monte Mario) ha guadagnato 25 secondi sullo svizzero Gianni Crivelli, col quale era giunto appaiato in occasione della prima tappa.
Dopo il giorno di riposo, dedicato alla visita di Palmarola, il gruppo rimetterà le scarpette ai piedi per la terza tappa, il Cross della Miniera, allestito all’interno della vecchia cava di bentonite.

Autore: Andrea Giansanti

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>