Cronaca — 23 maggio 2009

Il gran caldo che hanno dovuto affrontare le atlete ha condizionato il ritmo, ma di certo non lo spettacolo offerto dalle tante ragazze che si sono date appuntamento a Scampia (mega quartiere di Napoli) in occasione de ‘La Corsa delle Donne‘, giunta alla sua seconda edizione. Umidità molto alta, tanto per rendere le cose ancor più problematiche lungo di 10 km esatti del tracciato, ma tanta voglia di esserci, di gareggiare ed essere protagoniste di un evento tutto in rosa, tutto al femminile.


Gloria Marconi (Calcestruzzi Corradini) annunciata assoluta protagonista prima del via. Gloria Marconi assoluta protagonista in gara. Al 2° km, corso sul piede dei 3’23’ a km, subito selezione, distacco alle avversarie. Avversarie che danno vita ad un confronto in grande stile, al fine di salire sui gradini del podio.


Martina Rocco (Running Club Futura), Denise Cavallini ( G.S. Lammari), Kadija Laaroussi (Arca Atletica Aversa Agro-Aversano) e Annamaria Vanacore (Centro Ester) si confrontano alla grande, su ritmi importanti. Al nuovo passaggio al 5,6 km la situazione non cambia, per quanto riguarda la prima posizione. Gloria Marconi continua solitaria la fuga verso la vittoria, con il ritmo in parte rallentato, ma con lo stile inconfondibile di sempre. A poco più di metà gara invece la svolta per la seconda posizione. Martina Rocco innesta il turbo e lascia la compagnia della Laaroussi e della Cavallini (mentre la Vanacore ha già accusato un po’ di ritardo)  e, con parziali sotto i 3’30’, riesce a prendere il largo. Al traguardo 35’16’ per la Marconi e per una vittoria senza storie, con piglio autoritario. Gran classe della ragazza Fiorentina, confermata non solo dalla prestazione ma anche dal suo modo di essere. La giovanissima Martina Rocco, da poco uscita da un periodo difficile dal punto di vista fisico, conferma di essere il futuro del fondo italiano e chiude ottima seconda in 36’20’. La Laroussi riesce a mantenere la terza posizione (a 29′ da Martina), mentre Denise Cavallini chiude in 4° piazza, in 37’32’. Buona la prestazione di Annamaria Vanacore: quinta sul piede dei 3’47’ a km.


Alle spalle dell’atlleta Pompeiana, nell’ordine fino alla decima: Filippa Oliva (Napoli Nord Marathon); Rosanna Zullo (A,S. Roma Cus Atletica); Mena Febbraio (Stufe di Nerone); Sabrina Carullo (Erco Sport Ercolano) e Ania Paniak ( Antares Stabia).


L’Associazione ‘Progetto Megaride‘ (con Presidente Antonio Fogliano) ha raggiunto il suo scopo: offrire alle atlete un momento agonistico tutto per loro e, soprattutto, offrire al quartiere di Scampia un’occasione splendida per vivere la Corsa, e le magie ad essa collegate, nel migliore dei modi.


Nella foto: Gloria Marconi

Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

  • Pino De Maio

    “Complimenti vivissimi ad Antonio Fogliano e tutti coloro che hanno collaborato all’eccellente manifestazione, realizzare un evento sportivo con il meglio delle atlete campane e nazionale a Scampia, è un valore aggiunto. Quasi sempre “Scampia” salta alla cronaca solo ed esclusivamente per problematiche legate alla droga, malavita, delinquenza minorile e quant’altro, i loro loschi guadagni. L’evento sportivo realizzato meriterebbe una risonanza nazionale, semplicemente per far conoscere la Scampia che vuole emergere, gridando forte a tutti che esiste tanta forza sana, passionale, quella napoletanità che ci distingue e ci caratterizza nel meglio. Ieri ho vissuto insieme a tanti altri amici una delle gare campane più belle con il coinvolgimente di tutta la comunità, dai ragazzini che nel percorso incitavano, con educazione e senza deridere, la gente dai balconi che buttava acqua per l’eccessiva umidita, il complesso strumentale che sosteneva il passaggio delle atlete, gli applausi, la passione dell’eccellente Marco Cascone e Nicola Peluso e dei tanti collaboratori disposi nel percorso. Insomma tutto questo nel quartiere indicato come il più a rischio d’italia, il quartiere che ho visto nascere passando gran parte della mia infanzia il quartiere dove si sa solo parlare male, in questo quartiere, mi sono infinitamente emozionato. grazie “

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>